Salvini a Napoli e Peppino Di Capri: la profezia di Massimo Troisi si avvera dopo 27 anni

Tutti parlano della profezia di Massimo Troisi, dopo che la foto che ritrae Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord con Peppino Di Capri, che ha voluto regalargli i suoi cd, sta facendo il giro del web

da , il

    Salvini a Napoli e Peppino Di Capri: la profezia di Massimo Troisi si avvera dopo 27 anni

    Matteo Salvini a Napoli incontra Peppino Di Capri e qualcuno via web non si trattiene ed esclama: “la profezia di Massimo Troisi si è avverata dopo 27 anni!”. A cosa ci si riferisce? Presto detto: il compianto attore napoletano, Massimo Troisi, aveva ironizzato sulla Lega Nord nel 1990, invitato da Pippo Baudo. A quell’epoca, come molti ricorderanno, la strategia politica del partito di Salvini, allora guidato da Umberto Bossi, era ”Prima il Nord”, perché ”al Sud sono tutti terroni”, ”Ci rubano il lavoro”, ”Napoli colera, Roma ladrona, viva la Lombardia e il Veneto”.

    Le cose sono cambiate in 27 anni, e ora la Lega Nord fa comizi elettorali al sud sperando di recuperare voti alle prossime elezioni. Nel suo viaggio a Napoli, dopo essere stato contestato pesantemente, Matteo Salvini ha poi incontrato il noto musicista napoletano Peppino Di Capri.

    Il leader leghista e il cantante napoletano si sono incontrati alla Mostra d’Oltremare di Fuorigrotta: “Sono venuto perché tempo fa ho sentito un’intervista di Salvini nella quale diceva che da anni è un mio fan – ha raccontato Di Capri – così gli ho portato due cd in regalo”, ha concluso, ma poi, forse per togliersi dall’imbarazzo, ha aggiunto: “Volevo vedere come si scusava con i napoletani”.

    Matteo Salvini a Napoli incontra Peppino Di Capri
    LaPresse

    La foto che li ritrae ha fatto il giro del web, fino a che qualcuno ha fatto presente che esattamente 27 anni fa, Massimo Troisi aveva esternato una sorta di ”profezia”, ironizzando, con le sue battute, proprio su leghisti e Peppino Di Capri.

    Ospite nel programma RAI ”Domenica In” condotto da Pippo Baudo, esclamò: ”Umberto Bossi rischia l’espulsione dalla lega lombarda, nasconde i 45 giri di Peppino Di Capri, per questo è in disgrazia. In un incontro con i rappresentati della Lega Nord erano spuntati da un cassetto dei 45 giri del cantautore napoletano in un mobile a casa di Bossi. Una vergogna per lui!”.

    Il comico di San Giorgio a Cremano non poteva certo sapere che qualche anno dopo, nel 2017, il leader della Lega Nord avrebbe davvero avuto in mano i cd di Peppino Di Capri! E per questo sul web lo sketch di Troisi sta ritornando a essere condiviso e commentato.