NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I bimbi sono educati, il ristoratore fa lo sconto ai genitori

I bimbi sono educati, il ristoratore fa lo sconto ai genitori

Sullo scontrino la voce 'sconto bimbi educati'

da in Curiosità, Foto scattate al momento giusto, News Curiosità
Ultimo aggiornamento:
    I bimbi sono educati, il ristoratore fa lo sconto ai genitori

    Anche in Italia ci sono locali che applicano lo sconto bimbi educati. Questa storia che viene da Padova fa riflettere sull’importanza di educare bene i propri figli. I protagonisti sono un gruppetto di genitori, i loro figli e il titolare di un’enoteca, che ha deciso di premiare con uno sconto sul conto la compostezza e l’educazione dei piccoli, che alla fine della cena sono rimasti seduti a colorare e scrivere, senza fare baccano… e senza usare smartphone o tablet!

    Il ristoratore e proprietario dell’enoteca Antonio Ferrari di Padova ha raccontato la curiosa vicenda al Corriere, spiegando da dove gli è venuta l’idea: “L’ho copiata da un locale di Miami dove sono stato pochi mesi fa. Mi piacque molto e sono riuscito a metterla in atto anche nella mia enoteca!”, spesso frequentata da famiglie con bambini, specialmente la domenica.

    Però Ferrari ci ha tenuto a precisare che alla base della sua scelta non c’è stata la volontà di farsi pubblicità, quanto quella di far riflettere gli adulti sull’importanza di educare i propri figli nella maniera migliore possibile, e soprattutto quella di premiare il gruppetto di bambini che, dopo aver finito di mangiare, sono rimasti quieti al tavolo disegnando e facendo le tabelline sui quadernini portati da casa: “Ho agito d’istinto. Era stato uno spettacolo troppo bello vedere come interagivano tra di loro in quel tavolo, con quanta compostezza. I genitori avevano più o meno la mia età, erano sulla quarantina, i bambini tra i quattro e i sei anni.

    Avevo troppa poca confidenza per fare i complimenti, era la prima volta che venivano, così ho optato per lo sconto”, ha raccontato il titolare. Un gesto che è stato molto gradito, tanto che poi i ‘grandi’ hanno lasciato anche una mancia di 30 euro per il servizio.

    Questa storia potrebbe essere trasformata in un promemoria per neogenitori: vale sempre la pena di educare bene i propri figli, prima di tutto per il bene comune e per il rispetto della collettività, e poi anche perché si possono trovare ristoratori che premiano tutto questo! Anche se, evidenzia Ferrari: “Non voglio che si consideri come una promozione o una offerta commerciale. Non mi va nemmeno di passare per quello che giudica gli altri, perché immagino quanto possa essere difficile fare il genitore oggi”.

    434

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàFoto scattate al momento giustoNews Curiosità
    PIÙ POPOLARI