Come rovinare il Natale a se stessi e ai parenti

Come rovinare il Natale a se stessi e ai parenti

Ogni anno arriva Natale portando con sé gioie e dolori

da in Curiosità
Ultimo aggiornamento:

    Per molte persone ogni anno il mese di dicembre trascorre inesorabilmente in attesa del Natale, complice l’atmosfera delle città che si addobbano a festa, ricche di luminarie e vetrine a tema, battute sul tempo dai supermercati che offrono sugli scaffali panettoni, pandori e torroni già da fine novembre. Sappiamo che lo scopo (evidente) di chi vende è quello di invogliare i clienti a spendere di più, perché sanno che si genera quella tipica orgia consumistica del pre-cenone in cui entrano nella lista della spesa anche prodotti di cui non si conosceva minimamente l’esistenza, ma che catturano l’attenzione. Insomma in nome di una festa così importante, la festa per eccellenza che riunisce la famiglia, si cede all’eccezione e tra Natale e Capodanno ci si coccola e ci si concede quel qualcosa in più a cui per un anno intero si è rinunciato, per poterlo condividere insieme ai propri cari. Nulla di strano: in fondo è giusto – se si può – celebrare degnamente la ricorrenza se non fosse che, se ci pensate bene, ogni anno accade la stessa cosa: c’è sempre qualcosa che va storto o qualcuno che sa come rovinare il Natale a se stessi e agli altri


    Facendo il countdown dei giorni che mancano alla vigilia, il tempo è scandito dai tradizionali riti natalizi: la casa si trasforma decorata con oggetti a tema natalizio, come i centrotavola con le pigne, le corone di vischio, i vasi con le stelle di Natale, ecc; si addobba l’albero, si appendono festoni, si collegano le luci intermittenti. Siete tra coloro che si sentono dei campioni di originalità? Allora non potete non dare uno sguardo agli alberi di Natale più strani di sempre, tutti da sfogliare in questa galleria di foto che abbiamo raccolto da tutto il mondo:



    Certo è che, se in famiglia ci sono dei quattrozampe, ciò che può accadere in casa nel periodo natalizio può essere un vero disastro. Queste foto di gatti, cani & Co. alle prese con l’albero ne sono una prova:



    E che dire poi del regalo da piazzare sotto l’albero per zie, nipoti, parenti e affini? C’è chi lascia spazio alle sue doti culinarie preparando dolcetti di marzapane e marmellate fatte in casa da regalare a destra e a manca, chi sceglie e compra tutto online perché ”si risparmia un sacco”, o chi si scapicolla in giro per i mercatini di Natale per trovare il ‘dono perfetto’. E c’è pure chi invece arriva a comprare e regalare oggetti come questi che vedete in foto nell’album sottostante. E’ lì, proprio in quel momento che tu ti chiedi ”perché?”. Ma non avrai mai una risposta.




    Il momento del cenone, poi, è quello più atteso dagli amanti della buona cucina. Un po’ meno per chi non sopporta i raduni familiari obbligati a casa del parente di turno. Però va detto che queste rimpatriate servono a farci fare due risate, soprattutto se tra gli invitati ci sono persone che si vestono in questo modo:




    Insomma, all’arrivo delle feste di Natale c’è chi aspetta con gioia fervente il periodo, e chi invece si tura il naso sperando che passi al più presto, anche perché, se è vero che il Natale è anche la festa per eccellenza dedicata all’infanzia, è altrettanto vero che Babbo Natale purtroppo non esiste, e anzi, c’è chi giura che se anche esistesse, non sarebbe mica un buon vecchietto, ma sarebbe cattivo cattivo, proprio come quelli della gallery che segue…

    LEGGI ANCHE LE 10 CURIOSITA’ SUL NATALE CHE NON PUOI NON SAPERE

    741

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI