La pubblicità razzista che viene dalla Cina

La pubblicità razzista che viene dalla Cina

Il web è diviso tra chi grida allo scandalo e chi la trova divertente

da in Cina, Curiosità
    La pubblicità razzista che viene dalla Cina

    Dalla Cina ha fatto il giro del mondo sul web quello che molti hanno definito uno degli spot più razzisti di sempre. E in effetti ancora gli internauti sono divisi tra chi trova questa pubblicità semplicemente divertente e chi, invece, grida allo scandalo.

    La pubblicità razzista che sta facendo discutere il popolo del web si riferisce ad una marca di detersivi nota in Cina. I protagonisti sono una giovane ragazza e (forse) un imbianchino di colore.

    spot razzista 2

    Ad un certo punto lui si avvicina alla ragazza e le manda un bacio con le labbra, sembra corteggiarla insomma, quindi lei decide di metterlo in lavatrice per dargli una ”rinfrescata”.

    Spot razzista

    Come per magia dalla lavatrice fuoriesce una bella versione umana di Big Jim dalle chiare origini asiatiche, che la ragazza – tra l’altro – sembra apprezzare.

    Spot razzista 4

    C’è da dire che in Cina, la pelle chiara è considerata sinonimo di bellezza.

    Il mercato dei cosmetici per schiarire la pelle, nei negozi cinesi, è fiorente, e anche i modelli che lavorano nel mondo dello spettacolo vengono scelti maggiormente tra quelli con la pelle chiara. Ad ogni modo, in giro per il mondo, tale spot sta facendo ancora discutere.

    SFOGLIA ANCHE LE PUBBLICITA’ DEL PASSATO CHE OGGI FAREBBERO SCANDALO

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinaCuriosità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI