La birra del futuro è fatta con l’essenza delle donne

La birra del futuro è fatta con l’essenza delle donne

La birra vaginale è anche personalizzabile

da in Bevande alcoliche, Curiosità, Gente strana
Ultimo aggiornamento:
    La birra del futuro è fatta con l’essenza delle donne

    Per i veri intenditori è disponibile sul mercato la birra realizzata con la vagina, o meglio utilizzando i batteri vaginali naturalmente presenti in ogni corpo femminile. Non ci credete? In effetti sono molti che pensano di trovarsi di fronte a una provocazione di cattivo gusto o a una semplice trovata pubblicitaria, ma la realtà è che la birra vaginale esiste, ed in essa è racchiusa l’essenza intima delle donne. Anzi, in questo caso di una donna in particolare, la testimonial del prodotto, la modella ceca Alexandra Brendlova, che ha gentilmente donato i suoi batteri vaginali per la causa.

    L’essenza della femminilità è catturata e messa in bottiglia, e si può bere sorseggiando una semplice birra. Almeno così promettono i produttori. A realizzare la bevanda del desiderio che si chiama ‘Bottled Instict‘ è una start up (Order of Yoni – l’Ordine di Yoni) che ha anche un sito dedicato.

    Come si produce la birra vaginale? Utilizzando una fine tecnica di microbiologia si estraggono alcuni lactobacilli dall’interno dell’organo sessuale femminile, con in quali poi viene favorita la fermentazione della birra. Tecnicamente è possibile, e per riuscirci si è provveduto a prelevare i batteri dalla testimonial della campagna pubblicitaria, Alexandra Brendlova. I suoi lactobacilli poi sono stati posti in coltura e in seguito combinati con acqua, malto, luppolo, cellulosa e lievito per creare questa birra straordinaria.

    L’obiettivo che gli ideatori si propongono è di raccogliere su Indiegogo 150mila euro per realizzare una produzione di 6 lotti da 16.600 birre l’uno.

    birra vaginale

    A far discutere è proprio la campagna di raccolta fondi in se’, che secondo alcuni punta troppo sul richiamo sessuale. Non a caso è stata chiamata a prestare la sua faccia (e i suoi batteri vaginali) la bella e femminile modella ceca Alexandra Brendlova.

    Se vi è venuta voglia di contribuire alla campagna acquisti per la birra vaginale, ci sono diverse offerte per i sottoscrittori. Si può ottenere un buono per una birra e un bicchiere con logo, si può comprare un poster firmato da Alexandra Brendlova, ma con un contributo di 10.000 euro vi potete portare a casa una birra speciale con i batteri della vostra vagina preferita, sia essa della vostra ragazza, di vostra moglie o della vostra amante. Un’idea davvero poco romantica ma che in molti pensano sia estremamente sexy.

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bevande alcolicheCuriositàGente strana

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI