Pensionati pagati dal Comune per controllare i cantieri

Pensionati pagati dal Comune per controllare i cantieri

A Riccione gli anziani ''sorvegliano'' i cantieri e il Comune li paga

da in Curiosità
Ultimo aggiornamento:
    Pensionati pagati dal Comune per controllare i cantieri

    Chi vigila sugli operai nei cantieri e verifica se i lavori sono fatti a regola d’arte? A Riccione ci pensano i pensionati, pagati dal Comune. Il settore Lavori pubblici ha infatti stretto un accordo con una Cooperativa riminese (la unitaria sociale pensionati srl), che fornisce i controllori che vanno ad aiutare i loro colleghi dipendenti del settore che non sempre possono visitare tutti i cantieri aperti.

    Secondo quanto riportato sul Resto del Carlino, la convenzione comunale con la Cooperativa è in vigore da tempo, dicono in municipio e le attività di vigilanza e controllo dei pensionati si riferiscono agli scavi nelle zone vicine alla costa, sicuramente maggiori fino a qualche anno fa, quando erano molte di più le attività edilizie in corso. La convenzione implica il pagamento da parte del Comune di 11 mila euro per il lavoro svolto dai pensionati.

    #UmarellsIl corriere della sera stamattina

    Posted by Umarells – Anziani Urbani per le vie delle città onDomenica 20 dicembre 2015

    Ma cosa fa, ad esempio, il pensionato-sentinella? C’è chi in rete ci scherza su, come la pagina Facebook ”Umarells – Anziani Urbani per le vie delle città”, che ha potato una foto con il messaggio ”Date un futuro ai vostri figli, fateli studiare da #Umarells”. Ma più praticamente, a Riccione, quando si movimenta tanta sabbia per un cantiere, l’Umarell pagato dal Comune deve – tra le altre cose – controllare e segnare il numero di camion che entrano ed escono dalla zona dei lavori, per vigilare che la sabbia rimossa sia riutilizzata nell’arenile e non destinata ad altri usi o dispersa.

    Date un futuro ai vostri figli, fateli studiare da #Umarells[ Foto presa dalla pagina I REGAZ DI BOLO ]

    Posted by Umarells – Anziani Urbani per le vie delle città onVenerdì 18 dicembre 2015

    Il Carlino ha ricordato le parole dette a distanza di un anno dal sindaco Renata Tosi, secondo la quale le collaborazioni con i pensionati si sarebbero ridimensionate nel futuro per lasciar spazio a chi uno stipendio non ce l’ha. Ora che tale convenzione tra Comune e Cooperativa è in scadenza, ci si chiede cosa succederà?

    foto di Stefano Petroni

    610

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI