NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I ladri più stupidi del mondo

I ladri più stupidi del mondo
da in Arresti, Curiosità, Furti, Gente strana, Selfie, Storie pazzesche
Ultimo aggiornamento: Martedì 10/11/2015 12:16

    Anche alcune GIF animate ci mostrano le prodezze di ladri stupidi che hanno fatto qualche clamorosa gaffe durante un colpo. I casi da sfogliare di ladri davvero poco furbi e senza ingegno – e ai quali sembra andare tutto storto – sono incredibilmente tanti. Questi rapinatori, scassinatori e ladri, oltre a essere esilaranti gettano una chiara luce su un fatto: è evidente che non si può improvvisare, se si è deciso di effettuare un furto, perché anche il mestiere del ladro è difficile! Per riuscire bene – e questa è una regola che vale per qualsiasi lavoro si voglia compiere – servono talento e professionalità, prima di tutto, ma (come potete vedere) sono anche altre le doti che i protagonisti di queste immagini sembrano proprio non avere! Godetevi le spassose esibizioni involontarie, e le incredibili storie di questi ladri imbranati.

    Una coppia di ladri in Florida ha lasciato la sua firma (compreso il numero di telefono) sul registro delle presenze di una galleria d’arte, prima di effettuare una rapina proprio al suo interno. La polizia di Palm Beach ha detto che Megan Ohara e David Ziskowski hanno preso dei gioielli, tra cui un bracciale e un anello esposti in mostra, per un valore totale di 6000 dollari. Grazie alla firma però, i sospetti sono stati firmati, la polizia ha recuperato il bottino e i due giovani di 24 e 19 anni, il 22 ottobre 2015 sono andati a finire direttamente in galera con l’accusa di furto.

    Dopo una rapina in banca effettuata il 24 agosto 2015, il 28enne John Morgan e la 24enne Ashley Duboe, hanno celebrato il colpo facendosi selfie con le banconote rubate e postando poi le immagini su Facebook. La polizia li ha arrestati grazie al social a ottobre 2015, e sono stati messi in carcere in Ohio.

    Norfolk, Gran Bretagna: Ashley Keast, 25 anni, è candidato al premio per il ladro più stupido dell’anno 2014. Il giovane è entrato in un appartamento per derubarlo, dopo aver visto lo smartphone del padrone di casa, non è riuscito a trattenersi e si è fatto una foto. Il ”selfie” è stato poi postato per sbaglio nell’account Whatsapp della vittima del furto. La foto, divenuta visibile a tutti gli amici del padrone di casa, ha permesso a uno di questi di chiamare la Polizia. Ashley Keast è stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione.

    Charles Taylor di Wichita, Kansas, era stato arrestato per aver rubato un paio di scarponi da trekking da un negozio, nel dicembre del 1996. Al suo processo non solo indossò le scarpe rubate ma mise i piedi sopra la sbarra degli imputati e il giudice seppe subito cosa fare.

    La stampa inglese ha definito il ladro più stupido della Gran Bretagna un ventiduenne che ha mostrato di non brillare certo per ingegno e furbizia. Il giovane, che è stato già arrestato dalle autorità, ha rubato quattro telecamere di sorveglianza installate fuori da un locale di proprietà del 37enne Amjad Ali, senza sapere che erano in funzione e che lo stavano riprendendo. Le immagini hanno permesso di risalire al ladro.

    E’ successo a Petaluma, una città nella contea di Sonoma, California, dove un ladro, il 44enne James Adams, è stato arrestato in casa di una donna che aveva allertato la polizia accorgendosi dell’intruso. L’uomo, entrato in cucina nel cuore della notte si è distratto fermandosi a cucinare delle crocchette di patate per poi mangiarle e crollare sul sofà a schiacciare un pisolino.

    Quando nel 1978 andò a cambiare un assegno di 50 dollari, Charles A. Meriweather di Northwest Baltimore fu arrestato. Aveva stuprato e derubato una donna, che però non aveva con sé molto contante. Così si fece intestare un assegno da 50 dollari, e quando andò a incassarlo la polizia lo fermò.

    Daniel Garvey, 21enne di Manchester con la fedina penale già macchiata per furti, e già anche condannato dalla magistratura britannica, si è introdotto nell’ufficio di un ospedale nel tentativo di sottrarre denaro ed altri oggetti preziosi o utili, da poter rivendere. Il ladro maldestro, non solo ha agito all’interno dell’ufficio senza guanti (lasciando così visibili le sue impronte digitali), ma inavvertitamente si è tagliato ed ha sporcato tutta la stanza con il suo sangue. Se tutto ciò non bastasse, sappiate anche che il giovane ha abbandonato sul posto il documento con il quale un giudice gli aveva concesso, alcuni giorni prima, la libertà vigilata dietro cauzione.

    1978. Barnsley, South Yorkshire. David Goodhall e due amiche entrarono in un negozio per taccheggiare della merce, poi dopo aver rubato se ne andarono ognuno da un’uscita diversa. Tutti furono fermati all’istante perché i tre ladri non si erano accorti che il negozio stava ospitando un raduno di guardie giurate.

    Southampton (Inghilterra), nel 1977 un ladro decise di rapinare un supermarket locale. Finse di fare la spesa e si avvicinò alla cassa per pagare con una banconota da 10 sterline. Quando l’addetto aprì la cassa, il ladro rapido si intascò l’intero contenuto. Peccato che c’erano solo 4,37 sterline.

    Un ladro troppo stanco e un po’ sprovveduto non ha perso l’occasione per schiacciare un pisolino mentre stava svaligiando una dimora a Cobridge in Staffordshire, in Inghilterra. Preso e arrestato, nel gennaio 2015 Scott Tinsley è stato accusato di furto e condannato a 40 mesi di reclusione in carcere. Il giudice che ha emesso la sentenza, lo ha pure definito il ladro più patetico della storia.

    1664

    PIÙ POPOLARI