Vivono con il 6% dei guadagni per dare in beneficenza centomila dollari all’anno

da , il

    Vivono con il 6% dei guadagni per dare in beneficenza centomila dollari all’anno

    I coniugi Julia Wise e Jeff Kaufman hanno le idee chiare, il loro stipendio deve servire per aiutare gli altri, così, a fine anno, la coppia riesce a far quadrare i conti dando in beneficenza quasi il 40% del loro reddito lordo per un totale di quasi centomila dollari donati per dare una mano a chi ha bisogno. Questa coppia così altruista vive nel Massachusetts, hanno cominciato a frequentarsi e poi si sono sposati nel 2009 dopo aver capito di avere la stessa visione della vita e ritrovandosi a condividere la necessità di donare ciò che si ha agli altri che ne hanno più bisogno. ”Ogni dollaro che spendo è un dollaro che viene sottratto dalle mani di qualcuno che ha più bisogno di me. L’ho sempre pensato”, ha detto Julia, quando ha raccontato la sua storia.

    Fin dal 2008 la coppia di giovani dona tutti gli anni una percentuale del loro reddito. Lei è un’assistente sociale mentre suo marito è un ingegnere informatico. In totale il loro reddito annuale medio è di poco inferiore ai 245mila dollari, una somma che li fa entrare nel gruppo delle famiglie benestanti americane (10 per cento degli Stati Uniti). Ma di tutto questo denaro i due coniugi sanno bene cosa fare. Escluse le tasse e una piccola somma messa a risparmio, i due vivono con l’essenziale, cioè con appena 15.280 dollari all’anno, in pratica il 6,25 per cento dei loro guadagni. Il resto, circa il 40 per cento, viene devoluto puntualmente in beneficenza.

    E ancora Julia ha commentato le sue scelte: ”Sono stata fortunata a trovare qualcuno che la pensa come me. Io e Jeff siamo convinti che occorra cambiare il mondo. Fin dagli anni dell’università siamo riusciti a donare circa il 30% dei nostri guadagni, quest’anno addirittura il 45%”, seguita dal marito Jeff: ”Io e Julia vogliamo migliorare il mondo, e penso che una delle maniere migliori sia dare denaro alle associazioni che davvero si impegnano per farlo”. La coppia è soddisfatta e felice, e i due stanno anche aspettando un secondo bimbo.