Abbas Alizada, il Bruce Lee che viene dall’Afghanistan

da , il

    Abbas Alizada, il Bruce Lee che viene dall’Afghanistan

    Abbas Alizada ha 20 anni ed è stato ribattezzato come ‘la reincarnazione di Bruce Lee‘. Lui (a destra nella foto in alto) viene dall’Afghanistan ed in poco tempo la sua somiglianza con il compianto artista marziale, e attore, ha sorpreso tutto il mondo. Soprattutto grazie alla condivisione delle decine di foto con pose iconiche che si è fatto scattare per testimoniare la sua passione verso le discipline marziali.

    Il giovane Abbas Alizada in fondo si compiace di essere considerato il Bruce Lee afghano.

    Alizada è cresciuto a Kabul, in una famiglia povera, uno dei dieci figli.

    I suoi genitori non potevano permettersi le spese per fargli studiare Wushu (un’arte marziale mista).

    Ma il suo maestro, vedendolo così motivato, l’ha preso ugualmente nella sua scuola.

    Dopo anni di duor lavoro, i giovane è stato intervistato da Reuters, e ha ammesso di voler diventare un campione nel suo paese e una star di Hollywood.

    Bruce Lee era il mio eroe quando ero piccolo – ha detto il ragazzo – sognavo sempre di poter diventare un secondo Bruce Lee per la mia gente‘. La sua somiglianza con la star cinese è evidente, e lui racconta di essere stato un suo fan fin da quando era bambino.

    Molti sport sono stati vietati in Afghanistan a causa del regime dei talebani, ma la revoca del divieto di trasmetterne immagini in tv e la diffusione di internet hanno aiutato lo sport e le arti marziali a tornare di nuovo popolari.

    Alizada ha già collezionato migliaia di contatti su Facebook e Twitter, e spera che la sua improvvisa fama non sia di breve durata.