Muore per un cancro al cervello, il suo necrologio fa ridere tutti

Muore per un cancro al cervello, il suo necrologio fa ridere tutti
da in Curiosità, Tumore
Ultimo aggiornamento:
    Muore per un cancro al cervello, il suo necrologio fa ridere tutti

    La sua ironia è ciò che tutti ricorderanno di lui, Aaron Joseph 35 anni, morto per un tumore incurabile al cervello. Per lasciare un ultimo ricordo sereno alla moglie e al figlio, l’uomo ha deciso di scrivere un necrologio, che è stato poi pubblicato dal quotidiano Star Tribune. Con tanta ironia, in un momento così difficile della sua vita, Aaron ha dimostrato di essere veramente un uomo simpatico.

    Si può affrontare la malattia con ironia? Sì. L’insegnamento di Aaron è prezioso.

    Prima di morire ha scritto il suo necrologio, confessando di essere lui il vero Spiderman e di essere stato sposato con Gwen Stefani.

    Nel necrologio scritto da lui stesso come ultimo saluto per i suoi cari, si legge: ‘Aaron Joseph è morto in pace nella sua casa il 25 novembre scorso, in seguito alle complicazioni dovute al morso di un ragno radioattivo che ha portato ad anni di lotta al crimine e contro un criminale dal nome nefasto, il Cancro, che affligge la nostra società da troppo tempo.

    La società ora sa che Aaron era l’Uomo Ragno, e lo ringrazierà per i suoi numerosi anni di servizio in difesa della città. La sua famiglia lo conosceva soltanto come un gentile ed educato art director, un designer di siti web, l’uomo che sapva dire la cosa giusta al momento giusto.

    Aaron era noto per i suoi lunghi e appassionanti racconti, che amava ripetere spesso‘.

    Il necrologio finisce facendo notare che Purmort ‘è sopravvissuto alla sua prima moglie Gwen Stefani‘, perchè lei somiglia davvero alla cantante.

    Siamo sicuri che anche il figlio di Aaron ricorderà sempre con immenso affetto il suo papà così pieno di ironia, che proprio per lasciare un ricordo a lui, ancora troppo piccolo, ha scritto questo buffo e straziante racconto.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàTumore
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI