Quadri più costosi del mondo: cos’altro si sarebbe potuto comprare con quei soldi?

Quadri più costosi del mondo: cos’altro si sarebbe potuto comprare con quei soldi?
da in Arte, Curiosità
Ultimo aggiornamento: Martedì 25/11/2014 10:47

    Il magazine QNM ha stilato la classifica dei quadri più costosi della storia, i dipinti che con il passare dei secoli sono diventati delle miniere d’oro dal valore sempre crescente. Miliardari di tutto il mondo partecipano alle aste per accaparrarsi uno di questi capolavori dell’Arte da poter esporre nelle proprie collezioni private. Ci avete mai pensato se si potesse usare l’equivalente in denaro del valore di queste opere pittoriche per sostenere e garantire – ad esempio – i diritti umani delle persone, che nel mondo non sono sempre tutelati? Ci avete mai pensato cos’altro si sarebbe potuto comprare con quei soldi? Ecco qualche esempio…

    Questa opera vale ben 254 milioni di dollari, che in euro sono circa 203 milioni. Con questa cifra sarebbe possibile regalare libri e giocattoli a 17 milioni di bambini sfortunati sparsi nel mondo.

    Questo quadro costa 159 milioni di dollari, che in euro si trasformano in circa 127 milioni. Con questo denaro è possibile aiutare nell’arco di un anno circa 1 milione di mamme povere che vivono in Italia, aderendo al sostegno a distanza .

    Con una valore di 156 milioni dollari (124 milioni euro) questa opera d’arte potrebbe essere ‘spesa’ per un regalo per la vita, ovvero acquistare, ad esempio, 12 milioni e mezzo di tavolette per purificare l’acqua. Ogni compressa rende potabile 4-5 litri di acqua impura.

    Il valore di questa opera di Klimt è di 152 milioni di dollari. Con gli equivalenti 121 milioni di euro si potrebbero assicurare ai bisognosi circa 4 milioni di vaccini antipolio, come previsto dalla Campagna Unicef per la distribuzione di vaccini e vitamine.

    Questo dipinto vale 146 milioni di dollari, ovvero 117 milioni di euro, con i quali si potrebbero acquistare e donare 8 milioni di vaccini contro il morbillo, aderendo alla Campagna Unicef per la distribuzione di vaccini contro il morbillo.

    Questo quadro vale 138 milioni di dollari, equivalenti a 110 milioni di euro che potrebbero servire per acquistare 14.550 sedie a rotelle di ultima generazione con centralina elettronica, adatte a persone con deficit di mobilità, malati e disabili.

    Questo dipinto vale 126 milioni di dollari, ovvero 100 milioni di euro. Con questa cifra si potrebbe permettere ai chirurghi di Emergency di svolgere 33mila 333 interventi a cuore aperto per la sostituzione di una valvola cardiaca.

    Con un valore di 119 milioni di dollari, ovvero 94 milioni di euro, questo famoso quadro vale quanto 1880 trattamenti per bambini malnutriti, realizzati da Medici senza Frontiere con gli alimenti terapeutici pronti all’uso, che costano 50 euro l’uno.

    Questo dipinto vale 112 milioni di dollari, l’equivalente di 89 milioni euro. Con tale cifra si sarebbero potute comprare più di cinquanta milioni di zanzariere per proteggere dalla malaria 150 milioni di bambini africani. Il costo di una zanzariera è di solo 1,75 euro.

    Questo quadro è stato venduto a 108 milioni di dollari, equivalente a 86 milioni di euro. Considerando che il Comune di Milano per il 1014 ha deciso di stanziare a favore dei senza fissa dimora 1,2 milioni di euro per la realizzazione di 2.700 posti letto, con 86 milioni di euro i posti per gli homeless potrebbero diventare 193.500.

    1123

    PIÙ POPOLARI