Troppo malata per lavorare. Allora vive grazie ai concorsi a premi

Troppo malata per lavorare. Allora vive grazie ai concorsi a premi
da in Computer, Curiosità, Internet, Lavoro, Malattie, Risparmio
Ultimo aggiornamento:
    Troppo malata per lavorare. Allora vive grazie ai concorsi a premi

    Una donna malata costretta a stare confinata in casa riesce a guadagnare 10.000 sterline all’anno semplicemente partecipando a concorsi on-line e promozioni delle aziende. Holly Smith soffre di una condizione rara alla stomaco ed ha un tumore alla gamba, e quindi per questo non può guadagnare, ma ha trovato un modo geniale per dare la sua mano in famiglia. La giovane che vive a Great Yarmouth, nella contea di Norfolk, in Inghilterra, ogni giorno setaccia internet alla ricerca di offerte e concorsi.

    Partecipando a una media di 800 concorsi al giorno, Holly raccoglie di tutto, dagli oggetti per la casa, ai giochi per i figli, dall’abbigliamento al cibo. Annualmente stima le sue vincite su un totale di 10.000 sterline.

    Il segreto è la pazienza. Holly riesce a stare davanti allo schermo del computer per circa 8 ore al giorno per contribuire a sostenere il marito e i due figli.

    Così ogni giorno trascorre l’equivalente di una giornata di lavoro a setacciare internet per trovare promozioni, concorsi e buoni di risparmio per gli acquisti.

    Fino ad ora ha vinto un viaggio alle Gran Canarie, frigo congelatore, lavatrice, tre televisori, due Nintendo Wiiís, una PS3, una Xbox 360, tre telecamere, un iPad, abbigliamento firmato e concerti.

    Altri premi: fornitura triennale di dentifricio, rifornimento di sei mesi di carta igienica e un viaggio a cinque stelle per l’Isola di Man.

    Le cose che lei e la sua famiglia non possono utilizzare vengono dati in beneficenza.

    Lei ha cominciato a svolgere questo ‘lavoro’ da quando aveva 21 anni (ora ne ha 28) e, in una intervista recente ha spiegato ‘Posso vincere qualsiasi cosa, dal cibo per cani a un premio in denaro. La cosa più strana che ho vinto è stato un libro sulla storia delle rotatorie e un DVD sul traino delle roulotte‘.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ComputerCuriositàInternetLavoroMalattieRisparmio
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI