NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Religioni strane e fuori di testa

Religioni strane e fuori di testa
    Religioni strane e fuori di testa

    Religioni strane? Avanti la prossima! Che la religione – e le credenze a essa legate – sia alla base dei più grandi fraintendimenti e dei conflitti più sanguinosi della storia dell’umanità, è un dato di fatto incontrovertibile, ma nel mondo, che in fondo è bello perchè è vario, c’è posto anche per le religioni più strane, i culti più assurdi e i riti più bizzarri. Via libera dunque a Yeezianity, ovvero quelli che venerano Kanye West, spazio ai Pastafariani, ai seguaci del Dudeismo che idolatrano il Grande Lebowsky, e ai devoti di Maradona; senza dimenticare quelli che venerano i Cavalieri Jedi.

    La nascita di religioni curiose, se non assurde, non ci stupisce nemmeno più. Ormai nessuno (o quasi) si vergogna più ad affermare di appartenere a una qualche religione, non ultima la Religione dello Jedi.

    Si tratta proprio del personaggio di Star Wars, creato, questo è il caso di dirlo, da George Lucas. Questi ‘cultori’, hanno deciso di riunirsi sotto questo credo intorno al 2001. Essi prestano fede ad una forza intangibile, un vero campo energetico, che non è stato generato ma è sempre esistito, creato in verità da tutte le cose viventi. Tale campo energetico, secondo i seguaci dello Jedi, ci circonda, ci penetra, ci tiene uniti. Esiste anche un sito web che raggruppa i suoi adepti, e il movimento sta crescendo. Ma questa non è, forse, la religione più bizzarra che possiamo trovare tra gli esseri umani.

    Avete mai sentito parlare di Yeezus?

    Kanye West non ha fondato nè appoggiato questa nuova religione dal nome Yeezianity, ma dopo la pubblicazione di Yeezus (sesto album dell’artista statunitense hip-hop), il 18 giugno 2013, un gruppo di fan ha deciso di fare del rapper un Dio, perchè ‘ha mostrato al mondo la potenza creativa di un essere umano e Lui è il modello etico di comportamento‘. Il fondatore del movimento religioso ci tiene a precisare che Kanye, che pure nell’album in questione canta una canzone dal titolo “I am God”, ovvero Io sono Dio, sul serio ‘E’ un essere divino che ci è stato inviato da Dio per accompagnarci nella Nuova Era dell’umanità‘. Con l’aiuto dei Social Network e di Craigslist, la nuova religione ha ottenuto visibilità e supporto. I 5 Pilastri fondamentali sono: 1) Ogni cosa creata deve essere per il bene tutti; 2) Nessun diritto di ogni essere umano di esprimere se stesso può essere represso; 3) Il denaro non è necessario se non come forma di scambio; 4) L’uomo possiede il potere di creare tutto ciò che vuole e di cui ha bisogno; 5) Tutta la sofferenza umana esiste per stimolare il potere creativo dell’uomo. Kanye ha poi regalato una chicca ai suoi seguaci, con un ultimo monito: ‘Create for Others what you would have created for yourself‘, ovvero ‘crea per gli altri ciò che avresti voluto creare per te‘.

    Oggi ci sono più di 100.000 sacerdoti dudeisti nel mondo. La maggioranza è negli Usa, ma ce ne sono tanti anche nel Regno Unito. La religione del Dudeismo fu fondata nel 2005 da Oliver Benjamin, un giornalista nato nel 1968 vicino Los Angeles. Cresciuto nell’epoca ‘falsa e materialista degli anni ’80‘, Oliver ha sempre contestato la visione ordinaria della vita e per diversi anni ha vagabondato per il mondo alla ricerca del senso dell’esistenza. Nel 2005, trovandosi in un bar di Pai, in Thailandia, viene folgorato dalla visione de Il Grande Lebowski. Oliver aveva visto il film in precedenza, ma stavolta fu diverso: ‘Mi sentii come se avessi visto una storia che mi presentava il metodo per gestire le difficoltà della vita. È stato probabilmente il film più commovente e divertente che ho mai visto‘. Oliver si mise a lavoro, cercando adepti e finanziamenti e sfruttando il fatto che nel mondo il film dei fratelli Coen abbia migliaia di fan. Il giornalista nel 2008 ha pubblicato anche Dudespaper, il testo ufficiale del Dudeismo, mentre l’anno successivo è stato la volta di The Tao Dude Ching, il libro sacro della Chiesa. Secondo Oliver il Dudeismo è sempre esistito. Tracce se ne ritrovano nella filosofia di Lao Tzu, Epicuro, Eraclito, Buddha, e il Gesù Cristo pre-ecclesiastico: ‘Noi sosteniamo che il grande Lebowski sia una forma moderna di Taoismo. Il Taoismo è probabilmente la religione più filosofica del mondo‘, dice Oliver. ‘Anche se ci sono varianti fortemente superstiziose, la sua forma tradizionale non ha praticamente nessun dogma o regola di condotta. Essa suggerisce che esiste un modo naturale di vivere che le persone possono seguire, ma ciò può accadere solo se si fa intuitivamente‘. Quali sono le principali idee del Dudeismo ricavate dalla filosofia antica? “La vita è corta e complicata e nessuno sa cosa farci.

    Così non fare niente. Prendila con calma. Smettila di preoccuparti, tieni duro. O Sopporta e sorridi“. Il segreto per vivere bene? Prendere tutto con calma e godere i piccoli piaceri della vita!

    La religione dell’Invisibile Unicorno Rosa si è diffusa nella cultura on-line nel decennio 1990-2000, da un gruppo di discussione Usenet. Essa in realtà non conta degli adepti veri e propri, ma serve a sottolineare le contraddizioni in cui cade chi crede in un dio, che viene sostituto da un unicorno rosa. I teorizzatori recitano “Crediamo per fede che l’unicorno sia rosa, e per logica sappiamo che è invisibile, perché non possiamo vederlo“. È abbastanza comune, quando si discute dell’Invisibile Unicorno Rosa, affermare che, poiché esso è invisibile, nessuno può provare che non esista. “Poiché dio è onnipresente, l’inabilità di scovarlo non riduce la sua credibilità“. L’Invisibile Unicorno Rosa è dunque una dimostrazione parodistica che l’assenza di prove come verità della natura di una divinità è praticamente assurda. Sempre secondo tale logica, l’Unicorno sarebbe una divinità “teoricamente” credibile, benché la forma datagli sia assolutamente arbitraria e non ci sia alcuna pretesa di rivelazione, contrariamente a quanto affermato da altre religioni.

    Il Pastafarianesimo è forse la religione parodistica più conosciuta, nota anche come Flying Spaghetti Monsterism. Naque dal genio di Bobby Henderson, un fisico americano, che all’inizio degli anni 2000, decise di protestare contro il consiglio di istruzione del Kansas a proposito dell’insegnamento della teoria del ‘creazionismo’ nei corsi di scienze delle scuole. In pratica, il concetto di disegno intelligente del Dio della Bibbia, che, a suo dire, utilizza riferimenti ambigui, venne sostituito con un mostro fatto di spaghetti e polpette. Come corollario non mancano dogmi veri e propri, come il primo, che recita che l’universo sia stato creato da un invisibile prodigioso Spaghetto Volante, in preda a intossicazione alcolica (ecco spiegata l’imperfezione del Creato). Il Pastafarianesimo ha pure dei Comandamenti. Tra le varie regole da seguire, il Mostro degli Spaghetti chiede ai suoi seguaci ‘preferibilmente’ di non erigere chiese in suo onore, utilizzando invece il denaro per combattere i mali del mondo come la povertà, curare le malattie e vivere in pace.

    Questa carrellata di religioni curiose non poteva terminare che con il culto della Chiesa Maradoniana, che nasce prima dal tifo e poi dall’adorazione del vivente, amatissimo calciatore di fama mondiale, Diego Armando Maradona. Nel 1998 viene fondata da due cronisti argentini fedelissimi al Pibe de Oro, in occasione del 38esimo compleanno dell’atleta, chiamato D10S, tetragramma formato dalla parola spagnola Dios e dal numero 10, della maglia del giocatore argentino. Il giorno del compleanno di Maradona viene celebrato come se fosse il giorno di Natale. Questa fede attualmente conta più di 80.000 seguaci ed è professata in 60 Paesi del mondo. Tra i suoi sacramenti, ricordiamo il ‘matrimonio maradoniano‘, celebrato al cospetto di una sua sacra immagine, nonché di comandamenti e preghiere, dove, ad esempio, si recita: “Diego nostro che sei nei campi, sia santificato il tuo sinistro. Venga a noi il tuo calcio, siano esaltati i tuoi gol, come in cielo così in terra. Dacci oggi la nostra dose quotidiana di magia…e non ci indurre in fuorigioco“.

    1627

    PIÙ POPOLARI