I 10 cocktail più strani del mondo

I 10 cocktail più strani del mondo
da in Bevande, Bevande alcoliche, Curiosità
Ultimo aggiornamento:
    Il cocktail più costoso del mondo

    Quali sono i 10 cocktail più strani del mondo? I cocktail classici, sebbene riscontrino sempre un certo successo, a lungo andare possono stancare gli amanti dei drink alcolici. Ricordandovi che è sempre bene bere in maniera consapevole, andiamo a vedere quali sono i cocktail più strani che si vendono nei locali in auge in giro per il mondo. I cocktail creativi che abbiamo scelto stupiranno le voste papille gustative, nulla a che vedere con il palcohol, l’alcol in polvere da diluire nell’acqua! Continuate a leggere e scoprite gli assurdi ingrendienti di alcune miscele… estreme!

    Il Bacon Martini, conosciuto anche come Bacontini e Pig On The Rocks – o Bloody Bacon Martini nel caso della variante che include l’aggiunta del mix usato per il Bloody Mary – è un cocktail realizzato con pancetta infusa nella Vodka e Martini. Il tutto è guarnito con fettine o cubetti di pancetta e olive. Questo cocktail non è propriamente un classico vodka-Martini, perchè manca il Vermouth.

    L’equivalente del Bloody Mary in versione thailandese è realizzato nel locale conosciuto con il nome Pok Pok, a New York. Questo Bloody Mary estremo è mescolato con peperoncino e curry thailandese, precedentemente pestati con mortaio e pestello.

    Servito in un guscio d’uovo, il coquetier è uno dei cocktail preferiti da Bar Refaeli. Gli ingredienti di questa bevanda sono rum, cioccolato, bitter, pimento e cannella. La foto che la stessa modella ha postato su Instagram, prova la degustazione avvenuta al ristorante Pret A Diner al Burlington Social Club di Londra.

    Il cocktail conosciuto con il nome Jameson Brown Sugar Banana Smoothie è in grado di farvi prendere una sbronza colossale. E’ composto da una miscela di Jameson, banane, zucchero bruno di canna, succo di limone e succo di arancia. Il tutto arricchito da Vitamina C.

    A Soho, uno dei quartieri della city of Westminster, a Londra, va di moda un cocktail per palati forti. Al classico cocktail Bloody Mary, nel locale di Matt Whiley, il noto barman aggiunge una dose di vero sangue di maiale, succo di pomodoro freddo, idrolato speziato e vodka. Il Bloody Mary con sangue vero, prima di essere servito, è doppiamente filtrato.

    Creato da Ryan Chetiyawardana, il Bone Dry Martini è un cocktail composto con vere ossa di pollo. Fa parte del menù creativo del locale White Lyan, a Hoxton, Londra. Per creare il cocktail, le ossa di pollo arrosto vengono disciolte in acido fosforico. Un pizzico della sostanza che rimane viene aggiunto con un distillato di limone, a un Martini Vodka secco. La vodka usata è fatta in casa da Mr Lyan.

    I baristi del Bunga Bunga di Londra (si, è proprio così che si chiama questo bar pizzeria italiano nella metropoli britannica) si sono sbizzarriti a creare un cocktail dal gusto salato, molto speciale: il cocktail alla pizza. E’ realizzato con la crosta della pizza messa in infusione nel gin. La bevanda, che si chiama ‘Margherita not Margarita‘ è composta da croste di pizza, succo di pomodoro cucinato con cipolle, basilico, origano, pepe nero e sale, succo di limone, e schiuma di formaggio Burrata. Si compone di tre strati che vengono aggiunti in successione.

    Questo cocktail analcolico è a base di latte di cammella, realizzato appositamente, in origine, dal barman Mohammad Daoud per i musulmani, durante il digiuno del periodo di Ramadan. Rispetto al latte vaccino, il latte di cammella è tre volte più ricco di vitamina C ed è anche più ricco di ferro, acidi grassi insaturi e vitamine del gruppo B. Visto l’alto livello di proteine ​​e altri nutrienti, è la bevanda ideale da consumare durante il Suhoor, il pasto consumato prima dell’alba durante il Ramadan. La bevanda al latte di cammella è disponibile in vari gusti, tra cui fragola, ciliegia e noce. Sii può gustare anche dopo il Ramadan a Mijana, ristorante arabo del Ritz-Carlton ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti

    Un popolare luogo di ritrovo del Borgo londinese di Hackney, è stato chiuso per un periodo dalle autorità dopo che era giunta una ‘soffiata’ che al bancone del bar vendevano un cocktail con vera pelle di balena. Il Moby Dick cocktail sequestrato durante un controllo conteneva “una piccola quantità di whisky con un solo pezzo di pelle secca di balena di pochi centimetri“. Dal momento che il diritto comunitario vieta la caccia e il commercio di cetacei come le balene, i gestori del bar si sono scusati con i clienti e hanno rapidamente rimosso il controverso cocktail dal menu.

    E’ il cocktail più assurdo in assoluto, e anche un tantino macabro. L’ingrediente principale e caratteristico di questa bevanda è un dito umano amputato. Il Sour Toe Cocktail, il cocktail con il dito umano amputato servito all’interno, si può gustare al Downtown Hotel a Dawson City, in Canada. Uno shottino di whisky al dito umano viene servito solo ai turisti bevitori. La regola però è rigida: non bisogna in nessun modo ingoiare il dito mozzato, ma soltanto sfiorarlo con la punta delle labbra, mentre si beve. Ingoiare il dito mummificato può costarvi una multa di 500 dollari almeno.

    VEDI ANCHE>>>CHE TIPO DI UBRIACO SEI? FAI IL TEST

    1312

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BevandeBevande alcolicheCuriosità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI