Come finirà il mondo secondo gli scienziati?

Gli esperti spiegano che sebbene gli asteroidi che s’infrangono sulla Terra siano una minaccia reale, non sono un fattore così preoccupante...

da , il

    Come finirà il mondo secondo gli scienziati? Dobbiamo davvero temere qualche evento catastrofico che potrebbe portare all’estinzione degli esseri umani? Asteroidi in caduta libera a parte, quello che risulta evidente dalla ricerca del Cambridge Centre for the Study of Existential Risk (Cser), è che la minaccia maggiore per il futuro dell’uomo è l’uomo stesso.

    Anche se il pericolo di un annientamento nucleare o di un gigantesco asteroide è concreto, siamo convinti che le principali minacce per l’uomo arrivino da lui stesso piuttosto che dalla natura“, ha spiegato Lord Rees al British Science Festival all’Università di Newcastle.

    Durante i prossimi anni, e decenni, anche se con poca probabilità, potrebbero verificarsi eventi dagli effetti catastrofici per l’uomo, ma ciò che preoccupa gli scienziati non è la caduta di un asteroide sul nostro pianeta, bensì lo sviluppo tecnologico.

    L’esperto in statistica David Spiegelhalter ha spiegato che sebbene gli asteroidi che s’infrangono sulla Terra siano una minaccia reale, non sono un fattore così preoccupante. Gli studiosi temono più di tutti i pericoli derivanti dall’uso della tecnologia.

    Oggi infatti usiamo sistemi interconnessi per qualunque cosa e questo rende la nostra società più vulnerabile nel caso in cui tali sistemi funzionino male o vengano sabotati per scopi terroristici“, ha spiegato Spiegelhalter.

    Per riassumere, ecco le possibili catastrofi tecnologiche ipotizzate dagli studiosi che potrebbero portare alla fine del mondo e dell’umanità —>

    Dispositivi intelligenti

    La tecnologia intelligente? E’ possibile. L’umanità potrebbe finire subito se una rete di computer sviluppasse una mente propria e usasse così le risorse per i propri scopi, a spese dei bisogni dell’umanità.

    Terrorismo informatico

    Gli attacchi informatici sono all’ordine del giorno e non ne siamo stupiti. Il terrorismo informatico potrebbe uccidere l’umanità. Il nostro tempo è caratterizzato da un fitto sistema d’interconnessioni e se queste dovessero collassare a causa di un attacco terroristico, la paralisi sarebbe totale.

    Bioterrorismo

    C’è chi pensa che alcuni virus che circolano nel mondo provocando morte e distruzione siano stati rilasciati dai laboratori di ricerca delle multinazionali del farmaco, in collaborazione con i governi locali. Al di là di ciò che può sembrare fantascienza, se un virus o un super-batterio – per il quale non c’è antidoto – sfuggisse al controllo di un laboratorio o venisse rilasciato dai terroristi, porterebbe in breve tempo alla morte di milioni di persone.

    Pandemia

    Storicamente abbiamo assistito ciclicamente a numerose pandemie, ovvero epidemie contagiose, la cui diffusione interessa più aree geografiche del mondo provocando mortalità elevata. Nella storia si sono verificate numerose pandemie, fra le più recenti si ricordano l’influenza spagnola nel 1918, l’influenza asiatica nel 1957, l’influenza di Hong Kong nel 1968. Anche i viaggi aerei sempre più frequenti rischiano di scatenare una rapida diffusione di nuovi virus-killer, mutati dagli animali, che possono spazzare via milioni di persone prima che venga scoperto un vaccino per fermarli.

    Scorte alimentari

    Se ci fosse un sabotaggio dell’approvvigionamento alimentare, scoppierebbe un disastro in poche ore. Il motivo? Attualmente non si tende più a fare scorte di cibo in abbondanza, quindi il rischio potrebbe essere la carestia se ci fossero problemi alle reti che controllano la distribuzione degli alimenti.

    Cambio del clima

    L’eccessivo e continuo riscaldamento della Terra è uno dei fattori che più preoccupano gli esperti, che temono che presto si arriverà al punto di non ritorno, con conseguenze facilmente immaginabili e catastrofiche. Teniamo conto che rispetto alla fine dell’Ottocento, la Terra è oggi più calda di circa 0,7 gradi. Mai, almeno nei tempi recenti, una simile variazione è avvenuta in così breve tempo.

    Guerre per mancanza di risorse primarie

    Dopo il 2025 sarà il disastro, dicono gli esperti. Gli esseri umani stanno consumando una quantità sempre maggiore di risorse della Terra. Entro qualche decennio la capacità produttiva del nostro pianeta dovrà essere destinata per metà alle sole necessità umane. La crescita demografica che non cenna a diminuire, sta mettendo in pericolo le risorse di cibo e acqua disponibili, e così le nazioni andranno in guerra per difenderle o conquistarle.

    Bomba atomica

    Esistono nazioni che dispongono della bomba atomica e potrebbero lanciare attacchi mirati con milioni di perdite umane. Ma il pericolo più grave, probabilmente, è il fatto che tali testate nucleari possano finire nelle mani di terroristi, che saprebbero cosa fare con in mano un’arma di distruzione di massa di tale portata.

    Asteroide sulla terra

    L’impatto di un enorme asteroide sulla nostra Terra potrebbe provocare l’estinzione della specie umana. D’altronde già in passato è accaduto (o per lo meno così dicono gli scienziati), che un gigantesco asteroide sia stato responsabile dell’estinzione dei dinosauri sulla Terra.