Walter Bonatti, il fotografo esploratore

1 di 18
    continua
    http://www.nanopress.it/cultura/foto/walter-bonatti-il-fotografo-esploratore_4347.html
    Walter Bonatti, il fotografo esploratore
    Walter Bonatti, il fotografo esploratore. Walter Bonatti è stato un fotografo nonchè grande esploratore, protagonista di imprese alpinistiche rimaste nella storia. Nato a Bergamo nel 1930, si dedicò alle scalate estreme fino al 1965. La sua prima impresa risale al 1951 quando scala la parete est del Grand Capucin nel gruppo del Monte Bianco, mentre nel 1954 prende parte alla spedizione, guidata da Ardito Desio, che arriverà sulla cima del K2. Nel 1965, invece, l'ultima scalata, quella in solitaria della parete nord del Cervino che mette fine alle sue imprese da alpinista estremo. Da questo momento in poi si dedicherà all'altra sua grande passione, la fotografia, iniziando come inviato del settimanale Epoca e proseguendo successivamente come reporter. Quasi cento suoi scatti sono ora in mostra a Milano a Palazzo della Ragione, dove è stata allestita la prima grande rassegna dedicata a Bonatti, il fotografo esploratore. Accanto alle foto, che raccontano oltre un trentennio di avventure e di viaggi attraverso i luoghi più impervi della Terra, anche video, documenti e molti oggetti personali legati alla vita del fotografo. La mostra sarà aperta al pubblico fino all'8 marzo 2015.

    Walter Bonatti, il fotografo esploratore

    Walter Bonatti è stato un fotografo nonchè grande esploratore, protagonista di imprese alpinistiche rimaste nella storia. Nato a Bergamo nel 1930, si dedicò alle scalate estreme fino al 1965. La sua prima impresa risale al 1951 quando scala la parete est del Grand Capucin nel gruppo del Monte Bianco, mentre nel 1954 prende parte alla spedizione, guidata da Ardito Desio, che arriverà sulla cima del K2. Nel 1965, invece, l'ultima scalata, quella in solitaria della parete nord del Cervino che mette fine alle sue imprese da alpinista estremo. Da questo momento in poi si dedicherà all'altra sua grande passione, la fotografia, iniziando come inviato del settimanale Epoca e proseguendo successivamente come reporter. Quasi cento suoi scatti sono ora in mostra a Milano a Palazzo della Ragione, dove è stata allestita la prima grande rassegna dedicata a Bonatti, il fotografo esploratore. Accanto alle foto, che raccontano oltre un trentennio di avventure e di viaggi attraverso i luoghi più impervi della Terra, anche video, documenti e molti oggetti personali legati alla vita del fotografo. La mostra sarà aperta al pubblico fino all'8 marzo 2015.

    Venezuela, 1967

    Venezuela, 1967

    Antartide, 1976

    Antartide, 1976

    Australia, 1969

    Australia, 1969

    Vulcano Krakatoa, Indonesia, 1968

    Vulcano Krakatoa, Indonesia, 1968

    Uganda, 1966

    Uganda, 1966

    Walter Bonatti, il fotografo esploratore

    Walter Bonatti, il fotografo esploratore

    Bonatti, fotografò i luoghi più impervi della Terra

    Bonatti, fotografò i luoghi più impervi della Terra

    Bonatti e Reinhold Messner

    Bonatti e Reinhold Messner

    Con la compagna, l'attrice Rossana Podestà

    Con la compagna, l'attrice Rossana Podestà

    Con Erich Abram al campo base dopo la salita al K2

    Con Erich Abram al campo base dopo la salita al K2

    Walter Bonatti da giovane

    Walter Bonatti da giovane

    Durante la sua lunga carriera fu anche inviato per il settimanale Epoca

    Durante la sua lunga carriera fu anche inviato per il settimanale Epoca

    Alpinista estremo fino al 1965

    Alpinista estremo fino al 1965

    Bonatti in Africa

    Bonatti in Africa

    Walter Bonatti in uno degli ultimi scatti

    Walter Bonatti in uno degli ultimi scatti

    Tra le sue imprese più importanti, anche la scalata del K2

    Tra le sue imprese più importanti, anche la scalata del K2

    Bonatti mentre si arrampica su una parete

    Bonatti mentre si arrampica su una parete

    Foto correlate