Mostra di Piero Manzoni a Palazzo Reale (Foto)

1 di 40
    continua
    http://www.nanopress.it/cultura/foto/mostra-di-piero-manzoni-a-palazzo-reale_379.html
    Achrome
    Achrome. Piero Manzoni naque a Soncino il 13 luglio del 1933 e morì a Milano, sua città d’adozione, a soli trent’anni il 6 febbraio 1963. Artista di difficile classificazione, oscillò continuamente tra molteplici identità anche contrapposte, a volte fuse insieme nelle opere che lo resero tra i più celebri e geniali artisti dello scorso Novecento. Aspramente criticato o oggetto di illimitato amore, il suo fervore creativo è figlio del suo tempo, dato che non deve la propria fortunata originalità solo all’intraprendenza sferzante di un giovane dall’acume invidiabile, ma si lega intimamente alle motivazioni di un’accesa polemica contro le ragioni del mercato dell’arte. E contro la stessa borghesia che prese poi ad amarlo, e che in quegli anni si mostrava disposta ad acquistare qualunque oggetto la mano di un artista avesse innalzato a dignità artistica. Da qui, la nutrita serie di lavori che Piero Manzoni realizzò tra la fine degli anni ’50 e i primi del decennio successivo, di cui di seguito vi proponiamo una corposa galleria fotografica.

    Achrome

    Piero Manzoni naque a Soncino il 13 luglio del 1933 e morì a Milano, sua città d’adozione, a soli trent’anni il 6 febbraio 1963. Artista di difficile classificazione, oscillò continuamente tra molteplici identità anche contrapposte, a volte fuse insieme nelle opere che lo resero tra i più celebri e geniali artisti dello scorso Novecento. Aspramente criticato o oggetto di illimitato amore, il suo fervore creativo è figlio del suo tempo, dato che non deve la propria fortunata originalità solo all’intraprendenza sferzante di un giovane dall’acume invidiabile, ma si lega intimamente alle motivazioni di un’accesa polemica contro le ragioni del mercato dell’arte. E contro la stessa borghesia che prese poi ad amarlo, e che in quegli anni si mostrava disposta ad acquistare qualunque oggetto la mano di un artista avesse innalzato a dignità artistica. Da qui, la nutrita serie di lavori che Piero Manzoni realizzò tra la fine degli anni ’50 e i primi del decennio successivo, di cui di seguito vi proponiamo una corposa galleria fotografica.

    Achrome

    Achrome

    (1958-1959)

    Achrome

    Achrome

    1958

    Achrome

    Achrome

    1958

    Achrome

    Achrome

    1958-1959

    Achrome

    Achrome

    1959

    Achrome

    Achrome

    1959

    Achrome

    Achrome

    1960-1961

    Achrome

    Achrome

    1961

    Achrome

    Achrome

    1961-1962

    Achrome

    Achrome

    1961

    Achrome

    Achrome

    1962

    Achrome

    Achrome

    1962

    Achrome

    Achrome

    1962

    Achrome

    Achrome

    Alfabeto

    Alfabeto

    1958

    Base magica

    Base magica

    1961

    Corpo d'aria

    Corpo d'aria

    Corpo d'aria

    Corpo d'aria

    fiato d'artista

    fiato d'artista

    1960

    Fiato d'artista

    Fiato d'artista

    1960

    Fiato d'artista

    Fiato d'artista

    1960

    Linea mt 1140

    Linea mt 1140

    1961

    Linee

    Linee

    Linee 7200 m

    Linee 7200 m

    Merda d'artista

    Merda d'artista

    Uova

    Uova

    Scultura vivente 1961

    Scultura vivente 1961

    Senza titolo

    Senza titolo

    Socle du Monde

    Socle du Monde

    Senza titolo

    Senza titolo

    1957

    Senza titolo

    Senza titolo

    1957

    Senza titolo

    Senza titolo

    Planetarium

    Planetarium

    1960

    Magisk Socklken Nr.2

    Magisk Socklken Nr.2

    White Rotor

    White Rotor

    1958

    Senza titolo

    Senza titolo

    1957

    Senza titolo

    Senza titolo

    1956

    8 tavole di accertamento

    8 tavole di accertamento

    Opera vivente 1961

    Opera vivente 1961