Maria Callas (Foto)

1 di 29
    continua
    http://www.nanopress.it/cultura/foto/maria-callas_6939.html
    Maria Callas, la Divina
    Maria Callas, la Divina. Maria Callas, soprannominata la Divina, è considerata la più grande cantante lirica del secolo scorso. L'intensità, la vibrazione, il colore della sua voce hanno infiammato le platee di tutto il mondo. Grazie al carisma e al suo straordinario talento, la sua figura è entrata nell'immaginario collettivo, tanto che, ancora oggi, è oggetto di culto per gli appassionati di opera ma anche per le giovani generazioni di musicisti. Nata a New York nel 1923, la sua vita trascorre tra successi, artistici e mediatici, e grandissimi vuoti affettivi: prima la madre, con cui non ebbe mai un rapporto sereno, poi con Aristotele Onassis, suo unico, grande e tormentato amore. Fu proprio la fine della storia con l'armatore greco a segnare il declino della Divina che si spense il 16 settembre del 1977, a Parigi, in circostanze per molti ancora poco chiare.

    Maria Callas, la Divina

    Maria Callas, soprannominata la Divina, è considerata la più grande cantante lirica del secolo scorso. L'intensità, la vibrazione, il colore della sua voce hanno infiammato le platee di tutto il mondo. Grazie al carisma e al suo straordinario talento, la sua figura è entrata nell'immaginario collettivo, tanto che, ancora oggi, è oggetto di culto per gli appassionati di opera ma anche per le giovani generazioni di musicisti. Nata a New York nel 1923, la sua vita trascorre tra successi, artistici e mediatici, e grandissimi vuoti affettivi: prima la madre, con cui non ebbe mai un rapporto sereno, poi con Aristotele Onassis, suo unico, grande e tormentato amore. Fu proprio la fine della storia con l'armatore greco a segnare il declino della Divina che si spense il 16 settembre del 1977, a Parigi, in circostanze per molti ancora poco chiare.

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas con il marito Battista Meneghini

    Maria Callas con il marito Battista Meneghini

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Callas e Onassis nel 1961

    Callas e Onassis nel 1961

    Il più grande soprano del XX secolo

    Il più grande soprano del XX secolo

    Callas e Pasolini

    Callas e Pasolini

    Luchino Visconti e Maria Callas

    Luchino Visconti e Maria Callas

    Callas e Onassis

    Callas e Onassis

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas al pianoforte

    Maria Callas al pianoforte

    Nel '58 con il copricapo utilizzato nella Turandot

    Nel '58 con il copricapo utilizzato nella Turandot

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas

    Maria Callas in scena

    Maria Callas in scena

    Maria Callas, Onassis, Grace e Ranieri di Monaco

    Maria Callas, Onassis, Grace e Ranieri di Monaco

    Maria Callas in un dipinto di Dario Fo

    Maria Callas in un dipinto di Dario Fo

    Con Marilyn nel 1962, alla serata di gala in onore di John Kennedy

    Con Marilyn nel 1962, alla serata di gala in onore di John Kennedy

    Ancora con Pasolini, durante le riprese di Medea

    Ancora con Pasolini, durante le riprese di Medea

    La Callas nel 1952

    La Callas nel 1952

    Agli inizi della sua carriera la Callas era piuttosto rotondetta. Grazie al marito, e pigmalione, Battista Meneghini, si trasformò in una donna avvenente e piena di fascino. E nel giro di due anni perse ben 28 chili.

    Con Renata Tebaldi, sua storica antagonista

    Con Renata Tebaldi, sua storica antagonista

    Maria Callas, un mito intramontabile

    Maria Callas, un mito intramontabile

    Con il tenore Giuseppe Di Stefano ed Elizabeth Taylor

    Con il tenore Giuseppe Di Stefano ed Elizabeth Taylor

    Nel '58 nel ruolo di Violetta (La Traviata)

    Nel '58 nel ruolo di Violetta (La Traviata)

    Con la sua insegnante di canto, Elvira de Hidalgo

    Con la sua insegnante di canto, Elvira de Hidalgo

    Nel '73, alla fine di un concerto ad Amsterdam

    Nel '73, alla fine di un concerto ad Amsterdam

    Foto correlate