NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Le opere di Giovanni Segantini (Foto)

1 di 39
    continua
    http://www.nanopress.it/cultura/foto/le-opere-di-giovanni-segantini_2939.html
    Le opere di Giovanni Segantini
    Le opere di Giovanni Segantini. Le opere di Giovanni Segantini, tra gli artisti europei più significativi di fine Ottocento, saranno in mostra a Milano, a Palazzo Reale, dal 18 settembre prossimo fino all'1 gennaio 2015. La mostra, dal titolo 'Segantini, Ritorno a Milano' tra gli eventi culturali preludio a Expo 2015, è stata organizzata con l'intento di celebrare la 'milanesità' del pittore tirolese che considerò il capoluogo lombardo patria d'adozione e fulcro centrale di tutta la sua formazione artistica. A Milano infatti Segantini fu trasferito ancora piccolo subito dopo la morte della madre: qui trascorse l'infanzia e si formò artisticamente prima presso la bottega di Luigi Tettamanzi e poi frequentando l'Accademia di Brera. Dopo le prime opere di chiaro riferimento al verismo lombardo, comincia la sua ricerca verso una forma espressiva più personale ed originale: si accosta così al divisionismo, uno stile pittorico basato sull'utilizzo particolare di punti e linee, di cui è considerato uno dei massimi esponenti. La mostra ospiterà oltre 100 dipinti, tra paesaggi, nature morte e autoritratti, provenienti da alcune delle istituzioni culturali più importanti che custodiscono le opere del pittore tirolese, alcune della quali raccolte nelle fotogallery che segue. A cominciare da uno dei quadri più famosi: Alla stanga, olio su tela del 1886, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma.

    Le opere di Giovanni Segantini

    Le opere di Giovanni Segantini, tra gli artisti europei più significativi di fine Ottocento, saranno in mostra a Milano, a Palazzo Reale, dal 18 settembre prossimo fino all'1 gennaio 2015. La mostra, dal titolo 'Segantini, Ritorno a Milano' tra gli eventi culturali preludio a Expo 2015, è stata organizzata con l'intento di celebrare la 'milanesità' del pittore tirolese che considerò il capoluogo lombardo patria d'adozione e fulcro centrale di tutta la sua formazione artistica. A Milano infatti Segantini fu trasferito ancora piccolo subito dopo la morte della madre: qui trascorse l'infanzia e si formò artisticamente prima presso la bottega di Luigi Tettamanzi e poi frequentando l'Accademia di Brera. Dopo le prime opere di chiaro riferimento al verismo lombardo, comincia la sua ricerca verso una forma espressiva più personale ed originale: si accosta così al divisionismo, uno stile pittorico basato sull'utilizzo particolare di punti e linee, di cui è considerato uno dei massimi esponenti. La mostra ospiterà oltre 100 dipinti, tra paesaggi, nature morte e autoritratti, provenienti da alcune delle istituzioni culturali più importanti che custodiscono le opere del pittore tirolese, alcune della quali raccolte nelle fotogallery che segue. A cominciare da uno dei quadri più famosi: Alla stanga, olio su tela del 1886, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma.

    Natura morta con fiori e pesci

    Natura morta con fiori e pesci

    Il dipinto è custodito al Museo Segantini di Saint Moritz.

    Contrasto di luce

    Contrasto di luce

    Si trova a Bruxelles, al Musées Royaux des Beaux-Arts de Belgique.

    Ritorno all'ovile

    Ritorno all'ovile

    Si trova a San Gallo ed appartiene ad una collezione privata.

    Natura morta con carote

    Natura morta con carote

    Si trova alla Galleria Civica d'Arte Moderna di Milano.

    Costume grigionese

    Costume grigionese

    Appartiene ad una collezione privata a Kusnacht.

    Funghi

    Funghi

    E' custodito al Museo Segantini di Saint Moritz.

    Pesci

    Pesci

    Anche quest'opera si trova al Museo Segantini Saint Moritz.

    Alpe di maggio

    Alpe di maggio

    Olio su tela del 1891, fa parte della collezione Malinverni, di Lugo di Vicenza.

    Il dolore confortato dalla fede

    Il dolore confortato dalla fede

    Custodito al Kunsthalle di Amburgo.

    Pascoli alpini

    Pascoli alpini

    Zurigo, proprietà privata.

    L'amore alle fonti della vita

    L'amore alle fonti della vita

    Olio su tela del 1896, si trova alla Galleria Civica d'Arte Moderna, di Milano.

    La sorgente

    La sorgente

    Milano, eredi del pittore Giuseppe Mascarini.

    Paesaggio con due figure

    Paesaggio con due figure

    Custodito a Milano nella Galleria d'Arte Moderna.

    Il castigo delle lussuriose

    Il castigo delle lussuriose

    Custodito alla Kunsthaus di Zurigo.

    Autoritratto

    Autoritratto

    Realizzato nel 1895, con carboncino, ritocchi in gessetto bianco e polvere d'oro.

    Dea dell'amore

    Dea dell'amore

    Si trova alla Galleria d'Arte Moderna di Milano.

    Donna alla fonte

    Donna alla fonte

    Si trova al Museum Oskar Reinhart am Stadtgarten, di Winterthur.

    Gioia del colore

    Gioia del colore

    Olio su tela del 1886, appartiene ad una collezione privata, a Milano.

    Ritorno dal bosco

    Ritorno dal bosco

    San Gallo, Proprietà privata.

    Ragazza che fa la calza

    Ragazza che fa la calza

    Custodito alla Kunsthaus di Zurigo.

    Trittico della Alpi, La Vita

    Trittico della Alpi, La Vita

    Carboncino e matita dura su carta realizzato nel 1898. Si trova, insieme agli altri due dipinti che compongono il trittico, a Winterthur, Svizzera.

    Trittico delle Alpi, La Natura

    Trittico delle Alpi, La Natura

    Trittico della Alpi, La Morte

    Trittico della Alpi, La Morte

    L'amore alla fonte della vita

    L'amore alla fonte della vita

    Olio su tela del 1896, Galleria Civica d'Arte Moderna, Milano.

    L'angelo della vita

    L'angelo della vita

    Matita dura su carta, del 1896, si trova al Museo Segantini di St.Moritz.

    Autoritratto

    Autoritratto

    Natura morta con Santa Cecilia

    Natura morta con Santa Cecilia

    Tempera su carta incollata su cartoncino, Galleria Civica d'Arte Moderna, Milano.

    Mezzogiorno sulle alpi

    Mezzogiorno sulle alpi

    Olio su tela del 1891, fa parte della Fondazione Otto Fischbacher, San Gallo.

    L'Ora Mesta

    L'Ora Mesta

    Olio su tela del 1892, fa parte di una collezione privata.

    Le cattive madri

    Le cattive madri

    Graffito su cartone realizzato tra il 1896 e il 1897. Si trova alla Kunsthaus di Zurigo.

    La portatrice d’acqua

    La portatrice d’acqua

    Olio su tela del 1886, fa parte di una collezione privata a Wandenswil, Zurigo.

    La Vanità  fonte del male

    La Vanità fonte del male

    Olio su tela, è proprietà privata a Milano.

    La raccolta del fieno

    La raccolta del fieno

    Olio su tela, si trova al Segantini Museum di St. Moritz.

    La propaganda

    La propaganda

    Gesso nero e bianco su carta realizzato nel 1897, si trova al Museo Segantini di St.Moritz.

    La natura

    La natura

    Il traghetto dell'Ave Maria

    Il traghetto dell'Ave Maria

    Olio su tela del 1886, appartiene alla Fondazione Otto Fischbacher di San Gallo.

    Gli zampognari in Brianza

    Gli zampognari in Brianza

    Olio su tela realizzato tra il 1883 e il 1885, si trova al National Museum of Western Art di Tokyo.

    Il coro di Sant'Antonio

    Il coro di Sant'Antonio

    Olio su tela del 1879, collezione privata, Crema.

    Foto correlate