I 10 cognomi più diffusi in Italia

I cognomi italiani sono tantissimi, secondo le stime oltre trecentomila. Molti si sono persi nel tempo, altri si sono formati da trascrizioni errate all'anagrafe o con l'aumento del fenomeno dell'immigrazione. Ma quali sono i cognomi più diffusi in Italia? Ecco i 10 più 'gettonati'.

da , il

    I 10 cognomi più diffusi in Italia

    Sapete quali sono i 10 cognomi più diffusi in Italia? I cognomi presenti nel Belpaese sono davvero tantissimi, secondo le stime, oltre trecentomila: molti si sono persi nel tempo, altri, invece, si sono formati ex novo, magari da trascrizioni errate all’anagrafe o con l’aumento, soprattutto negli ultimi anni, del fenomeno dell’immigrazione. Altri ancora sono decisamente più ricorrenti concentrandosi, secondo una mappa precisa, in base alle varie regioni italiane. Volete saperne di più? Ecco i 10 cognomi più diffusi in Italia.

    L’origine del cognome

    Prima di procedere con la mappa dei 10 cognomi più diffusi in Italia (secondo un elenco stilato da Cognomix.it) è bene sottolineare che la struttura latina dei tre nomi – praenomen, nomen e cognomen – cadde in disuso con la caduta dell’Impero Romano. I cognomi italiani non hanno perciò un’origine latina ma, nella formula di un unico epiteto, ‘andavano di moda’ già nel primo Medioevo. In molti non ne avevano bisogno: i servi della gleba, ad esempio, o i contadini al servizio dei ricchi latifondisti, venivano individuati col nome del proprio padre.

    Dopo l’anno Mille, con l’intensificarsi degli scambi commerciali, dell’urbanizzazione e degli spostamenti della popolazione, si rese necessaria una diversa distinzione: l’omonimia divenne un problema e per superare la confusione, vennero assegnati una sorta di ‘secondi nomi’, quelli che oggi chiamiamo cognomi. Si riferivano solitamente ai genitori (di Stefano, de Paola, di Benedetto), al luogo di origine (Romano, Lombardo, Bolognese) o a ciò che si praticava (Fabbri, Barbieri, Ferri), ma molti venivano dati in base alle caratteristiche fisiche, come nel caso dei Bassi, Grasso o Pellegrino, o alla nobiltà (spesso decaduta) di nascita, come Conti o Marchese.

    I 10 cognomi più diffusi in Italia

    Ma quali sono i 10 cognomi più diffusi in Italia? Eccoli brevemente qui di seguito, con un breve accenno all’origine, al significato e alla zona italiana di maggior concentrazione.

    1. Rossi

    Rossi, stando alla classifica di Cognomix, è il cognome più diffuso in Italia. L’origine è presumibilmente legata al colore dei capelli, mentre la diffusione è massiccia al centro-nord, in particolare in Toscana e nella provincia di Roma.

    2. Russo

    Molto simile al primo, deriva infatti dalle caratteristiche fisiche o dal colore dei capelli del capostipite, è diffuso un po’ in tutta Italia, con una concentrazione maggiore in Sicilia e nella provincia di Napoli. La variante Russi, invece, sembra specifica della Puglia.

    3. Ferrari

    Tra i 10 cognomi più diffusi in Italia, Ferrari occupa la terza posizione. Deriva presumibilmente da un mestiere ben preciso, il fabbro o chi si occupava di estrarre e/o lavorare il ferro. E’ diffuso in tutta la Penisola, comprese le varianti Ferretti (centro-nord), Ferrarini (Emilia, Veneto occidentale e Lombardia orientale), Ferraris (regioni del nord-ovest), Ferrazzano (tipico della provincia di Foggia) e Ferrario (tipicamente lombardo).

    4. Esposito

    Oltre 38mila italiani portano il cognome Esposito la cui origine, napoletana, è di grande interesse etimolgico e culturale. Rimanda, infatti, alla cosiddetta ‘ruota degli esposti‘ che, nei pressi di chiese, ospedali e monasteri, accoglieva i neonati abbandonati. Attraverso questo meccanismo (tuttora visibile all’Ospedale degli Innocenti di Firenze) si consentiva l’anonimato alla madre (dall’interno non si vedeva chi abbandonava il bambino), mentre al piccolo veniva dato l’epiteto, diventato poi cognome, di esposto, affidato cioè alla Misericordia della Madonna. Il primo ‘esposto’ della storia fu registrato all’Ospedale dell’Annunziata di Napoli il 1° gennaio del 1623, ed attualmente è il cognome più diffuso della Campania.

    5. Bianchi

    Diffuso maggiormente in Lombardia, deriva dal soprannome dato in base al colore, particolarmente chiaro, della barba, dei capelli o della pelle. Nel corso dei secoli acquisì il significato di purezza (soprattutto morale) ed indicò diverse famiglie potenti dell’aristocrazia fiorentina. Tante le varianti che derivano da Bianchi: Bianchini (diffuso soprattutto al centro-nord), Bianchin (tipico del Veneto e del Friuli), Bianchella (diffuso nella zona di Ancona e Falconara), Bianchetta (tipico del torinese) e Bianchetti/Bianchetto (molto diffusi tra Brescia, Milano e Cremona, il primo; Vercelli, Vicenza e Padova, il secondo).

    6. Romano

    Tra i 10 cognomi più diffusi in Italia, Romano si trova in sesta posizione. Deriva, com’è facile intuire, dal latino romanus, ed indica una persona originaria di Roma. Tante le varianti presenti sul territorio, da Romani, specifico del centro-Italia, a Romanini, molto diffuso invece al centro-nord. Romano e Romaniello, invece, sono concentrati soprattutto in Campania, mentre Romanini, Romanoni e Romanò sono più diffusi nell’Italia Settentrionale.

    7. Colombo

    Colombo (che deriva, forse, dal tardo latino columbus, dal mestiere di allevatore di colombi o da toponimi ben precisi, come San Colombano al Labro, in provincia di Milano), è un cognome diffuso in tutta Italia, in particolare in Sicilia. Nella zona di Milano veniva anticamente utilizzato per indicare i trovatelli, in quanto associato alla colomba come simbolo del candore tipico dei bambini.

    8. Ricci

    All’ottavo posto tra i 10 cognomi più diffusi in Italia troviamo Ricci, che deriva dalla forma dialettale rizzo, usata per indicare caratteristiche fisiche (come i capelli irti) o caratteriali (di persona spigolosa e poca accomodante). E’ diffuso (anche nella variante Riccio) un po’ in tutta Italia, ma è concentrato soprattutto al centro-nord.

    9. Marino

    Marino, invece, che significa ‘relativo al mare’ è, oltre che un nome proprio, anche un cognome. Molto probabilmente deriva dal latino Marius (Mario) o marinus (dal mare) ed è presente, benchè sia nato al nord, soprattutto nell’Italia Meridionale, in Sicilia ed in Campania in primis. Tantissime le varianti: Marini, De Marini, De Marinis, Marinetti e Marinelli le più diffuse.

    10. Greco

    Conclude l’elenco dei 10 cognomi più diffusi in Italia Greco, diffuso in centro Italia e in Lombardia, ma molto presente anche in Puglia. Deriva presumibilmente dal latino graecus, nativo della Grecia, e nel corso dei secoli potrebbe aver connotato caratteristiche ben precise (astuto come un greco, bello come un greco).

    Per chi avesse voglia di conoscere quali sono gli altri cognomi più diffusi in Italia, ecco l’elenco completo delle prime 25 posizioni:

    1. Rossi

    2. Russo

    3. Ferrari

    4. Esposito

    5. Bianchi

    6. Romano

    7. Colombo

    8. Ricci

    9. Marino

    10. Greco

    11. Bruno

    12. Gallo

    13. Conti

    14. De Luca

    15. Mancini

    16. Costa

    17. Giordano

    18. Rizzo

    19. Lombardi

    20. Moretti

    21. Barbieri

    22. Fontana

    23. Santoro

    24. Mariani

    25. Rinaldi

    .