Test d’ingresso Architettura: il 7 settembre le prove di selezione

Al via, giovedì 7 settembre 2017, le prove di ammissione ai corsi a numero chiuso della facoltà di Architettura. La prova, che durerà 100 minuti, sarà svolta in contemporanea in tutti gli atenei italiani

da , il

    Test d’ingresso Architettura: il 7 settembre le prove di selezione

    Al via, il 7 settembre, il test d’ingresso per la facoltà di Architettura. La prova, che si svolgerà in contemporanea in tutte le Università italiane, rientra tra i corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato di cui fanno parte, oltre alla facoltà di Architettura, anche Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina Veterinaria, Professioni sanitarie, Medicina in lingua inglese e Scienze della Formazione Primaria. Il test inizierà alle 11 di giovedì 7 settembre 2017 ed avrà una durata di 100 minuti, durante i quali i candidati dovranno districarsi tra domande di storia, matematica, fisica, logica, disegno e cultura generale.

    Dopo i test d’ingresso a Medicina, a Medicina-Odontoiatria e a Veterinaria, tocca agli aspiranti architetti misurarsi con le prove d’ammissione 2017 alla facoltà di Architettura. I test d’esame, le cui date sono state comunicate dal Miur dallo scorso mese di marzo, sono identici in tutti gli atenei e prevedono 60 quesiti a risposta multipla da svolgere in poco più di un’ora e mezza.

    Quesiti test d’ingresso Architettura

    I quesiti ai quali gli studenti che aspirano alla professione di architetto dovranno rispondere, riguardano diverse materie, per ognuna delle quali sono previste una serie di domande. Nello specifico:

    - 12 di Fisica e Matematica

    - 16 di Storia

    - 2 di Cultura generale

    - 20 di Ragionamento logico

    - 10 di Disegno e rappresentazione

    Gli argomenti da studiare

    Per poter accedere alla facoltà di Architettura è necessario dimostrare, in sede d’esame d’ammissione, una buona preparazione. Le materie sulle quali bisogna concentrarsi perciò sono tante (storia, matematica, fisica, logica e disegno) senza dimenticare che i test d’ingresso prevedono domande anche di cultura generale. Vediamo brevemente quali sono le materie d’esame e quali gli argomenti su cui focalizzare l’attenzione.

    Logica e Cultura generale

    Per Logica e Cultura generale, i test d’ingresso ad Architettura prevedono (come detto poc’anzi) una serie di quesiti a risposta multipla che riguardano, ad esempio, testi di saggistica scientifica, di narrativa classica o contemporanea, di attualità e di cultura generale. Lo scopo è quello di dimostrare, attraverso una premessa enunciata nel quesito, la capacità dei candidati di concludere logicamente un ragionamento, dimostrando di conoscere gli argomenti e di saperli collegare in maniera coerente.

    Storia

    La prova di Storia mira ad accertare la capacità di orientamento cronologico delle varie epoche storiche, dall’antica Roma al Medioevo, dal Rinascimento all’epoca contemporanea, prendendo in esame anche opere artistiche e architettoniche che dimostrino le conoscenze dei candidati anche in questi ambiti specifici.

    Disegno

    In questa prova, invece, gli studenti alle prese con i test d’ingresso alla facoltà di Architettura devono dimostrare di saper analizzare grafici, disegni e rappresentazioni iconiche, e di avere una buona dimestichezza con piante, prospetti e assonometrie.

    Matematica e Fisica

    I quesiti di Matematica e Fisica, infine, vertono sugli argomenti base di queste due discipline: insiemi numerici, calcolo aritmetico e algebrico, geometria euclidea e geometria analitica, trigonometria, probabilità e statistica; in più, nozioni elementari di meccanica, termodinamica, elettrostatica ed elettrodinamica.

    In base al decreto stabilito dal Miur, i posti disponibili per gli studenti che vogliono iscriversi, previo accesso tramite test, alla facoltà di Architettura sono 6.873, un numero leggermente più basso rispetto allo scorso anno, quando i posti a disposizione erano quasi 7mila (6.991). Sempre in base alle direttive del Ministero, infine, le graduatorie con i risultati dei test saranno rese note il 3 ottobre prossimo.