Esame di Maturità: portafortuna e rituali per sconfiggere l’ansia

L'ansia, prima dell'esame di Stato, è alle stelle e l'insonnia della notte prima degli esami, di certo non aiuta a essere lucidi. Quali sono i portafortuna e i rituali scaramantici più in voga tra i maturandi? Ecco tutta la verità.

da , il

    Esame di Maturità: portafortuna e rituali per sconfiggere l’ansia

    Per affrontare al meglio l’esame di Maturità, portafortuna e riti scaramantici sono estremamente diffusi tra i giovani studenti. Non basta quindi la preparazione scolastica, tutti portano con sé un oggetto o un indumento che ha portato loro una buona sorte già in passato. E’ facile che prima dell’esame di Stato, l’ansia salga alle stelle e l’insonnia della notte prima degli esami, di certo non aiuta a essere lucidi. Proprio per questo, ricorrere a un aiuto ‘alternativo’ e non convenzionale, può essere una buona soluzione, anche solo per l’effetto placebo che può produrre. Pronti dunque a scoprire i portafortuna e i rituali scaramantici più in voga tra i maturandi? Ecco tutta la verità.

    Il ferro di cavallo: tra i portafortuna classici, il più conosciuto. Attaccatelo alla porta della vostra camera da letto e la buona sorte sarà con voi. Attenzione: perché possa agire positivamente le due punte devono rimanere rivolte verso l’alto, se poste diversamente vi porteranno sventura!

    Il cornetto rosso: è un simbolo della scaramanzia tradizionale, che ha preso piede anche tra i riti scaramantici per la maturità. Attaccatelo a una collana, un bracciale oppure al portachiavi, qualcosa che sicuramente porterete con voi il giorno dell’esame di Maturità.

    La penna fortunata: naturalmente per svolgere un esame scritto non può mancare la penna. Molti la scelgono accuratamente, del resto ce n’è sempre una che ha accompagnato i momenti migliori. Provate a pensare a quando avete preso 8 nella versione di greco… è quella la vostra penna portafortuna! E di certo non può mancare tra i vostri riti scaramantici per la maturità.

    Indossare indumenti portafortuna: anche l’abbigliamento ha un ruolo chiave nei riti scaramantici dei maturandi. Tutti gli studenti hanno un paio di jeans, una maglietta o una felpa, delle scarpe o ancora un capo intimo che li ha accompagnati nei momenti di grande successo scolastico. Questi non possono assolutamente mancare il giorno dell’esame di Stato!

    Accessorio portafortuna: tra i riti scaramantici per la maturità molto gettonati (20%), c’è anche quello di indossare un accessorio che storicamente ha portato fortuna. Pare che sia una pratica molto diffusa soprattutto tra le ragazze (26%): se ha sempre portato una buona sorte, perché non portarlo anche alla Maturità!

    Cimeli familiari: c’è poi un 3% dei maturandi che per scaramanzia porterà con sé un cimelio di famiglia, qualcosa che ha un forte valore emozionale, un oggetto appartenuto al nonno, alla zia o al fratello. I rituali scaramantici per la maturità, tra i giovani studenti, non conoscono limiti!

    Pregare: lo sappiamo, per molti è assolutamente inconcepibile pregare, ma in casi di estrema necessità vi consigliamo di considerare la preghiera almeno come ultima spiaggia. C’è poi un 9% tra gli studenti intervistati, che ha invece confessato senza indugi di aver richiesto un aiutino dall’alto per gli esami di maturità: accendere un cero, pregare in Chiesa e partecipare alle processioni sono le forme più diffuse.