Notte prima degli esami: consigli per arrivare alla Maturità in perfetta forma

Si prospetta una nottata ad alto tasso di ansietà? Temete di passarla in bianco e arrivare all'esame di Stato già stremati? Non è ancora il momento per disperare, ecco cosa fare per trascorrerla al meglio.

da , il

    Notte prima degli esami: consigli per arrivare alla Maturità in perfetta forma

    Notte prima degli esami: vi si prospetta una nottata ad alto tasso di ansietà? Temete di passarla in bianco e arrivare all’esame di Stato già stremati? Non è ancora il momento per disperare, sono tanti i rimedi che possono venire in vostro soccorso, trasformando una potenziale notte da incubo, in una notte di riposo, che vi permetta di presentarvi a scuola, al cospetto dei vostri insegnanti, nella vostra forma migliore. Vediamo insieme tutto quello che potete fare per trascorrere la notte prima degli esami di Maturità, senza farvi assalire da stress e paure.

    Ecco il decalogo del maturando, 10 consigli per arrivare all’esame di Maturità 2017, lucidi e riposati:

    DIMENTICATEVI DI STUDIARE DI NOTTE: la prima regola da seguire è evitare assolutamente di studiare la notte prima degli esami di Maturità. No, non vale nemmeno ripassare soltanto quello che vi ricordate meno: avete avuto diverso tempo per studiare, di certo la vostra preparazione non cambierà, facendo una full immersion la notte prima. E’ invece assolutamente fondamentale riposarsi, staccare la mente dai libri e in generale dalle materie d’esame. Anche se vi sembra impossibile, si può fare, vediamo quindi come ci si può rilassare, a poche ore dall’esame di Maturità.

    EVITATE DI ANDARE PER LOCALI: anche se i libri e lo studio sono off limits, questo non vuol dire che possiate trascorrere una notte brava, tra locali, discoteche e alcool, altrimenti la mattina dopo, nemmeno un’esplosione atomica potrebbe svegliarvi. E soprattutto arrivereste all’esame, assolutamente privi di lucidità. La parola d’ordine la notte prima degli esami deve essere infatti, relax!

    CENATE PRESTO: è molto importante non mangiare troppo tardi e nemmeno abbuffarsi, il rischio è quello di non riuscire a dormire, per colpa del peso sullo stomaco. La cena ideale dovrebbe essere tra le 19:30 e le 20:30. Prediligete piatti leggeri, freschi e di facile digestione. Esistono degli alimenti che possono persino favorire il sonno, tra questi si annoverano le verdure (in particolare lattuga e sedano), banane, pesche e frutta dolce, pesce e pollo, riso e pasta (meglio se integrali), yogurt e miele. Evitate invece, cibi elaborati, speziati, salati o troppo grassi.

    STOP ALL’USO DEL PC: Stop a tutte le apparecchiature elettroniche. La notte prima dell’esame di Maturità ci vuole riposo, ma soprattutto relax, cosa che non può essere certo garantita da smartphone, tablet e pc. Quindi cercate di spegnere il computer, il televisore e tutto il resto, subito prima di cena, in questo modo rilassarsi sarà più semplice e di conseguenza anche dormire.

    DORMITE AL BUIO ASSOLUTO: Prima di mettervi a dormire, spegnete tutte le luci e chiudete le tapparelle o le tende. Il buio, aiuta a conciliare il riposo e il rilassamento di corpo e mente. Anche se non siete abituati a dormire così, vedrete che ne trarrete vantaggio!

    STOP A CAFFE’ E ALTRE BEVANDE ECCITANTI: a partire dal pomeriggio dovrete evitare di assumere qualsiasi bevanda eccitante. Quindi niente caffè, tè, Redbull e altre bevande gassate o energetiche. Prediligete piuttosto una tisana rilassante, soprattutto dopo aver cenato. E’ noto che un eccesso di caffeina, unito all’ansia per l’esame imminente, possa alterare la qualità del sonno, quindi meglio non rischiare!

    BANDO AI SONNIFERI: siete arrivati a questo punto e non siete riusciti ad addormentarvi? Niente panico, innanzitutto evitate di continuare a rigirarvi nel letto, non farà altro che aumentare il vostro grado di nervosismo. La prima cosa da fare è evitare assolutamente di assumere sonniferi, per di più prescritti ad adulti: gli effetti su un organismo giovane possono essere molto forti e incontrollabili. Il rischio è di ritrovarsi alla maturità con la lucidità di bradipo in estate. Se credete di avere bisogno di un supporto, piuttosto recatevi il giorno prima in erboristeria e acquistate un prodotto naturale che possa conciliare il sonno, riducendo gli stati ansiosi.

    FATEVI UN BAGNO CALDO: è provato che un bagno tiepido produca rilassamento fisico e mentale. E’ la terapia perfetta per la notte prima degli esami. Prima di andare a letto, abbandonatevi a un lungo bagno, magari a occhi chiusi e non abbiate fretta. Lo scopo è proprio quello di beneficiare del potere benefico dell’acqua. Volendo potreste aggiungere 15 gocce di olio essenziale di camomilla, per potenziare l’effetto.

    NON DIMENTICATEVI DI RESPIRARE! La prima cosa che risente dell’ansia e delle preoccupazioni è proprio il respiro. Diventa corto, affannoso e come in un circolo vizioso, a sua volta, contribuisce ad aumentare lo stato di agitazione generale. Insomma un vortice pericoloso, quindi è importante dire STOP, concentrarsi sul proprio respiro, per riportarlo ai livelli di normalità e poi procedere verso un respiro più lento e profondo. Niente di complicato, niente lezioni di Yoga, vi basterà ascoltare per un attimo il vostro corpo e vedrete che poco dopo raggiungerete l’armonia. Si tratta di un esercizio di respirazione facile e alla portata di tutti. Provare per credere.

    ALZATEVI PRESTO: non solo la mattina degli esami, ma anche il periodo immediatamente precedente. Mantenere un certo equilibrio, una sana routine, agevolerà le vostre capacità intellettive, il vostro sonno e quindi ridurrà i potenziali attacchi d’ansia. Svegliarsi presto al mattino, vi permetterà di addormentarvi la sera a un orario ragionevole e arrivare così alla notte prima degli esami, assolutamente in forma e in forze.

    A questo punto non ci resta che augurarvi…ah no, gli auguri non si fanno: in bocca al lupo!