Maturità 2017, seconda prova: le commissioni contro i ‘copioni’

Come si preparano le commissioni d'esame per far fronte ai furbetti che vogliono copiare durante gli scritti? A pochi giorni dal via all'esame ecco quello che c'è da sapere sui 'controlli anti-copioni'

da , il

    Maturità 2017, seconda prova: le commissioni contro i ‘copioni’

    La maturità 2017 è ormai alle porte e mentre gli studenti pensano agli scritti – tema d’italiano e, per la seconda prova, latino al classico e matematica allo scientifico – le commissioni si concentrano sui ‘controlli‘ contro i furbetti ‘copioni’. Se, infatti, per molti l’esame di maturità è dimostrare al massimo la propria preparazione, per alcuni è un modo per mettere a segno ‘trucchi’ e strumenti ad hoc per copiare. Per far fronte a tutto questo, evitando situazioni spiacevoli ai maturandi, le commissioni interne ed esterne hanno pensato ad una serie di controlli da fare agli strumenti utilizzati in sede l’esame, calcolatrici in primis. In che modo? Continuate a leggere.

    Gli studenti alle prese con la maturità 2017 sanno che, da mercoledì 21 giugno, cominceranno le prove d’esame: la prima è il tema d’italiano, le seconda riguarda le materie stabilite dal Miur in base ad ogni singolo indirizzo di studio e la terza, la più temuta, è il cosiddetto quizzone. L’ansia dei maturandi si concentra, per ora, sul ripasso generale ma, dopo il compito d’italiano che dà il via all’esame, le preoccupazioni sono tutte per la seconda prova: quali saranno le tracce?

    LEGGI: MATURITA’ 2017, TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

    In attesa di conoscere il contenuto del famigerato plico (che, lo ricordiamo, sarà aperto solo la mattina dell’esame, nel caso della seconda prova, giovedì 22 giugno 2017), sappiamo che la traccia del compito di matematica per i licei Scientifici è composta da 10 quesiti e 2 problemi (gli studenti dovranno sceglierne 5 dai primi e 1 dai secondi). Com’è noto, è consentito l’uso della calcolatrice sottoposta, in vista della maturità 2017, ai ‘controlli‘ più severi da parte delle commissioni. Come?

    Maturità 2017, i ‘controlli’ delle commissioni

    Come dicevamo, per la seconda prova, il compito di matematica, è consentito l’uso delle calcolatrici scientifiche e/o grafiche, le quali però non devono avere né il Computer Algebra System (ovvero il sistema di calcolo simbolico) né una connessione a rete elettrica, né una rete wireless. Pena, evidentemente, l’annullamento del compito.

    LEGGI: MATURITA’, I TRUCCHI PER COPIARE CHE NON DOVRESTI MAI IMPARARE

    Per questo motivo, il giorno prima della seconda prova, ovvero il giorno del compito d’italiano, tutte le calcolatrici in possesso dei maturandi dovranno essere consegnate alla commissione che, attraverso attenti controlli, provvederà a valutarne l’ammissibilità.

    LEGGI: MATURITA’, COME PREPARARSI PER AFFRONTARLA AL MEGLIO

    Insomma, chi sta già armeggiando con bigliettini e cartuccere, dovrà mettersi l’animo in pace: le commissioni sono in allarme e per la seconda prova della maturità 2017 scatteranno i controlli. I ‘furbetti copioni’ sono avvisati.