Selfie d’arte, a Londra la prima mostra sui selfie d’autore: tra gli artisti anche un’italiana

Alla Saatchi Gallery di Londra la prima mostra dedicata ai selfie, tra le opere anche quella di un'italiana

da , il

    Selfie d’arte, a Londra la prima mostra sui selfie d’autore: tra gli artisti anche un’italiana

    Foto da Facebook

    Selfie d’arte o l’arte di fare selfie, la mostra “From Selfie to Self-Expression”, organizzata dalla Saatchi Gallery di Londra e aperta dal 31 marzo 2016 al 30 maggio 2017, è la prima mostra dedicata ai selfie e vedrà anche il volto di un’artista italiana. Si tratta di Cinzia Osele Bismarck ed è l’autrice dello scatto “Jellyselfie”, scelto per far parte della storia dell’autoritratto e dell’auto-rappresentazione accanto a mostri sacri del calibro di Van Gogh, Velazquez o Rembrandt. Lo scatto, come anticipa il titolo, è un selfie fatto durante un’immersione al Ras Mohamed National Park di Sharm El Sheikh, Egitto e mostra l’artista attorniata da un branco di meduse: un’immagine di grande suggestione scelta per raccontare la storia dei selfie.

    La mostra della Saatchi Gallery è il primo tentativo di esplorare la storia dei selfie da Velazquez ai giorni nostri, celebrando allo stesso tempo le potenzialità creative di una forma di espressione che viene spesso derisa per la sua vacuità e per l’eccessiva ossessione di cui si fa sfoggio.

    L’esibizione invece vuole dimostrare come anche il selfie può diventare arte, mettendo a fianco di opere di grandissimi artisti riconosciuti del calibro di Vincent Van Gogh e Frida Kahlo, autoscatti di artisti contemporanei che sono diventati le nuove icone dell’era digitale. Tra loro ci sarà anche Cinzia, scelta per apparire accanto a mostri sacri dell’arte. “Fino a questo momento, nessuno dei più grandi fotografi subacquei del mondo ha avuto l’onore di avere una delle proprie foto in mostra in una delle più famose gallerie di arte contemporanea“, ha dichiarato a Repubblica.

    Proprio perché pensata come un percorso storico fino ai giorni nostri, la gallery londinese, in collaborazione con Huaweii, ha lanciato un concorso a livello internazionale, aperto a tutti i fotografi, professionisti e non, che possono mandare il loro selfie artistico: una giuria selezionerà i migliori che saranno esposti insieme ai “selfie d’autore”.