8 marzo 2017, musei gratis per la Festa della donna

Da Roma a Napoli ingresso gratuito per le signore: aperti per l'occasione luoghi d'arte, aree archeologiche e monumenti statali

da , il

    8 marzo 2017, musei gratis per la Festa della donna

    L’annuncio del Mibact arriva via social: l’8 marzo 2017, giorno della Festa della donna, musei gratis per le signore. Da Roma a Milano, infatti, saranno tantissimi i luoghi d’arte aperti gratuitamente per il gentil sesso, grazie all’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali che, anche quest’anno, vuole celebrare il mondo femminile all’insegna dell’arte e della cultura. Oltre ai tanti musei, aree archeologiche e monumenti statali aperti gratuitamente alle donne, il Mibact ha avviato, per l’occasione, anche un’interessante campagna via social che punterà l’attenzione su alcune delle donne considerate tra le più famose della storia.

    Anche per l’8 marzo 2017, dunque, musei gratis per tutte le donne. L’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali – che, come annunciato dal ministro Franceschini, diventerà, da quest’anno, una consuetudine – si arricchisce di un’altra bella iniziativa, una campagna di comunicazione sociale che punta l’attenzione su alcune figure femminili: sante, poetesse, artiste, prostitute, martiri e popolane. Tutte quelle donne, insomma, la cui fama è stata alimentata nel tempo anche grazie all’arte e alla cultura.

    L’iniziativa del Mibact si propone di coinvolgere quanti più visitatori possibili che, attraverso una sorta di caccia al tesoro tra musei e luoghi d’arte italiani, possono immortalare le loro donne preferite tra sculture, dipinti, arazzi e affreschi. Le foto potranno poi essere postate (con l’hashtag #8marzoalmuseo) sul profilo Instagram di @Museitaliani che, fino all’8 marzo 2017, raccoglierà oltre trenta locandine digitali selezionate dagli storici dell’arte dei musei più importanti d’Italia. Ogni locandina rappresenterà un personaggio femminile, donne di particolare valore che – da Saffo a Ofelia, da Artemisia Gentileschi a Cleopatra – hanno fatto la storia e la cultura mondiale.

    Per l’8 marzo 2017, dunque, musei gratis per le donne, iniziative via social e tanti eventi a tema in programma un po’ ovunque (tutte le info sul sito del Ministero dei Beni Culturali). Non solo. Per chi preferisce festeggiare la ricorrenza al cinema, prosegue l’iniziativa (annunciata anch’essa via social dallo stesso ministro Franceschini) dei due euro ogni secondo mercoledì del mese: cinema2day, infatti, il progetto che coinvolge più di 3mila sale italiane, e che ha riscosso (com’era prevedibile) tantissimo successo, è stato prorogato per altri tre mesi.