Scuole migliori d’Italia 2016: la classifica di Eduscopio

Scuole migliori d’Italia 2016: la classifica di Eduscopio

I risultati dal portale della Fondazione Agnelli che censisce, dal 2014, migliaia di istituti italiani

da in Cultura, News Cultura, Scuola
Ultimo aggiornamento:
    Scuole migliori d’Italia 2016: la classifica di Eduscopio

    Quali sono le scuole migliori d’Italia nel 2016? I risultati arrivano dall’indagine di Eduscopio, il portale online della Fondazione Agnelli che dal 2014 censisce migliaia di istituti italiani fornendo una classifica delle scuole che meglio preparano gli studenti ad affrontare gli studi universitari e il mondo del lavoro. Secondo i dati del 2016, tengono bene i licei storici (come il Mamiani di Roma e il Parini di Milano) e quelli statali, con un’impennata dei licei scientifici con scienze applicate al posto del latino.

    E’ online l’edizione aggiornata di Eduscopio, il portale gestito dalla Fondazione Agnelli che fornisce i dati sulle scuole migliori d’Italia per l’anno 2016. Oggetto dell’indagine i licei e gli istituti superiori delle maggiori città italiane, censiti in base ad alcuni criteri specifici che riguardano i risultati universitari ottenuti dagli studenti usciti da queste scuole e la percentuale di occupazione degli stessi. Eduscopio, infatti, è un portale gratuito e facilmente consultabile che fornisce le informazioni necessarie sulla qualità degli istituti superiori di casa nostra, dando un aiuto concreto agli studenti che, dopo le medie, si trovano a dover scegliere il percorso di studi più consono alle loro esigenze e/o inclinazioni.

    L’indagine di Eduscopio sulle scuole migliori d’Italia per il 2016, è partita scrutinando più di 4mila istituti (tra licei classici, scientifici, artistici, linguistici e tecnici) e circa 700mila studenti seguiti durante il loro primo anno di Università. In questo modo, oltre alla capacità degli istituti di preparare al meglio gli studenti in vista del percorso universitario, anche il loro rendimento successivo è diventato un valore importante, fondamentale per stabilire la qualità delle scuole in esame.

    La novità di Eduscopio 2016, tuttavia, riguarda i criteri in base ai quali sono state decretate le scuole migliori d’Italia: oltre al primo – come le scuole preparano all’Università (al centro dell’indagine di Eduscopio fin dalla prima edizione) – il secondo – come gli istituti preparano al mondo del lavoro – è stato applicato in sette regioni (diversamente dallo scorso anno quando, invece, le regioni interessate erano soltanto due): Veneto, Piemonte, Lombardia, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio e Sardegna.

    I dati emersi dallo studio, che riguardano la qualità delle scuole di queste regioni nel preparare gli studenti che intendono affacciarsi al mondo del lavoro – hanno decretato, tra le scuole migliori d’Italia 2016, diversi istituti tecnici e professionali: in cima alla classifica l’Istituto Tecnico Falcone- Righi di Corsico (Mi), il Pietro Custodi, il Gino Zappa e il Pietro Verri di Milano, l’istituto paritario Magnum, l’Aleramo e il Charles Darwin di Roma e l’Elio Vittorini di Torino. Ottimo primato anche per Cagliari che annovera, tra le scuole migliori d’Italia 2016 secondo Eduscopio, ben quattro istituti tecnici: il Grazia Deledda, il Primo Levi, il Pietro Martini e il Da Vinci-Besta.

    Eduscopio, dunque, consente, attraverso un percorso online piuttosto semplice, di confrontare i dati delle varie scuole (in base alla zona di residenza) per scegliere quella più idonea alle proprie esigenze.
    Quest’anno, come dicevamo, i risultati sono positivi soprattutto per i licei storici e per quelli statali, con una certa preferenza per i licei scientifici che non hanno il latino tra le materie. Un dato ‘preoccupante’, invece, ha spiegato Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli, riguarda gli iscritti all’Università tra gli studenti provenienti da istituti tecnici e professionali: da queste scuole, tradizionalmente frequentate da studenti meno abbienti, uscivano, fino a qualche anno fa, molti giovani che proseguivano gli studi, ‘oggi, invece, c’è un consistente calo d’immatricolazioni; vuol dire, ha concluso Gavosto, che aumentano le famiglie che non possono mantenere i figli all’Università’.

    Tra le Scuole migliori d’Italia 2016 secondo la classifica di Eduscopio, infine, ecco qualche nome tra alcuni storici licei delle maggiori città italiane:

    Città Liceo Classico Liceo Scientifico Liceo Classico Scientifico
    Torino Camillo Benso di Cavour Galileo Ferraris
    Milano Giosuè Carducci Alessandro Volta
    Roma Augusto Righi Terenzio Mamiani
    Firenze Dante Alighieri Leonardo da Vinci
    Bologna Luigi Galvani Enrico Fermi
    Venezia Marco Polo Ugo Morin
    Bari Socrate Enrico Fermi
    Palermo Umberto I Stanislao Cannizzaro
    Cagliari Giovanni Maria Dettori Antonio Pacinotti

    866

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaNews CulturaScuola
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI