Libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere

Libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere

Non solo classici, la letteratura è ricca di titoli il cui fascino supera di gran lunga la fama che li circonda

da in Cultura, Libri
Ultimo aggiornamento:
    Libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere

    Non solo grandi classici, la letteratura è piena di libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere, che almeno una volta varrebbe la pena sfogliare. Spesso si tratta di opere di autori strafamosi che, per qualche ragione, sono rimaste all’ombra di titoli ben più noti; talvolta di libri di autori sconosciuti il cui fascino non ha nulla da invidiare agli ‘intramontabili’ universalmente accettati come opere di qualità.

    Quali sono, dunque, i libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere? La storia della letteratura pullula, fin dal passato, di titoli che fanno parte (o perlomeno dovrebbero) del bagaglio culturale di ognuno: I promessi sposi, la Divina Commedia, i capolavori di Shakespeare o i classici della narrativa moderna sono solo alcune tra le opere che tutti, almeno in parte, dovremmo conoscere.

    Il fascino della letteratura, tuttavia, risiede anche nella ‘scoperta‘ di qualche titolo nuovo, un libro sconosciuto la cui lettura svela una trama bellissima e ricca di spunti di riflessione. Per questo abbiamo selezionato, tra i libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere, una serie di opere perfette per chi è alla ricerca di una trama nuova, originale e intrigante.

    A cominciare, ad esempio, da La sovrana lettrice (Adelphi, 2007), il breve romanzo firmato Alan Bennet che racconta, con tipico humor inglese e con trovate a dir poco geniali, la passione per la lettura della regina d’Inghilterra. Affascinata da questa esperienza, la sovrana decide di scrivere un libro, con conseguenze esilaranti ed assolutamente inaspettate.

    Per chi ama la poesia, invece, da non perdere Fuoco, un’intensa raccolta di versi opera della scrittrice Marguerite Yourcenar. Nota soprattutto per il capolavoro Memorie di Adriano, la straordinaria autrice ha composto anche una serie di prose liriche sull’amore, in cui non mancano pensieri personali e racconti ‘rubati’ alla storia, dal Vangelo alla tragedia greca.

    Rimanendo in ambito di letteratura antica, tra i libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere, vale la pena citare due volumi, Colloqui con se stesso e Vita dei più importanti pittori, scultori e architetti, opere di due autori tra i più importanti del passato: Marco Aurelio, imperatore romano noto anche per essere stato filosofo e scrittore, e Giorgio Vasari, artista e illustre storico rinascimentale. A detta di molti, Colloqui con se stesso, la lunga meditazione in cui Marco Aurelio spiega il suo atteggiamento nei confronti della vita alla luce della filosofia stoica, è un testo imprescindibile per chi desidera diventare una persona migliore; allo stesso modo il testo del Vasari, un excursus sulla vita dei più grandi artisti del suo tempo, è perfetto per chi vuole approfondire la conoscenza dell’epoca rinascimentale.

    Torniamo a tempi ben più recenti con un’altra interessante storia, peraltro vera, raccontata da John Vaillant nel libro La tigre. Un’avventura siberiana di vendetta e sopravvivenza. Pubblicato in Italia da Einaudi nel 2012, il romanzo narra di una spedizione militare russa per stanare una tigre che minaccia un villaggio; un’avventura incredibile e spaventosa, tra i pericoli di una belva feroce e un uomo destinato ad affrontarla.

    Sempre in ambito di narrativa contemporanea, ecco un altro romanzo – tra i libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere – che molti definiscono un capolavoro assoluto della letteratura sportiva: è Il Colosso d’argilla, di Budd Schulberg, pubblicato negli States nel ’47 e in Italia, per Garzanti, dieci anni dopo. Il libro, opera di uno scrittore-giornalista premio Oscar, tra l’altro, per la sceneggiatura del film Fronte del Porto, nel ’55, è ambientato nella New York del Dopoguerra dove, tra palestre, ristoranti e locali equivoci, un giornalista sportivo si ritrova a far da addetto stampa ad un boss senza scrupoli, con il compito, a dispetto dell’etica professionale, di costruire una brillante carriera ad un pugile ‘brocco’ e incapace…

    LEGGI ANCHE: I LIBRI SULLO SPORT DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE

    Altro testo da segnalare, tra i libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere, è il De profundis di Oscar Wilde, la lettera scritta in prigione al compagno, in cui lo scrittore ripercorre, con lucidità quasi commovente, le vicende che lo portarono in carcere a causa della sua omosessualità.

    Concludiamo la nostra selezione di libri poco conosciuti ma bellissimi da leggere con Tetano, romanzo di Alessio Torino pubblicato nel 2011 per minimum fax. E’ il racconto delle avventure estive di quattro amici in vacanza in un piccolo borgo dell’Appennino i quali, progettando una fuga, costruiscono una zattera per solcare il fiume là vicino. Scritto da uno dei talenti emergenti migliori della narrativa italiana degli ultimi anni, Tetano è il racconto intenso e struggente di un’estate particolare che lascerà nei quattro ragazzi i segni di un cambiamento che condizionerà per sempre le loro vite.

    960

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaLibri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI