I 20 migliori libri classici da leggere

I 20 migliori libri classici da leggere
da in Cultura, Libri, Romanzi
Ultimo aggiornamento: Martedì 29/11/2016 13:01

    libri classici migliori da leggere

    Quali sono i 20 migliori libri classici da leggere? La letteratura è strapiena di titoli che, almeno una volta nella vita, andrebbero letti: romanzi storici, d’avventura o grandi storie d’amore, per quanto riguarda i classici della narrativa ce n’è davvero per tutti i gusti. Alcuni sono imprescindibili e dovrebbero far parte perciò del bagaglio culturale di ognuno, altri andrebbero letti perché fondamentali nella storia della letteratura. Lungi dal voler stilare una classifica – cosa pressoché impossibile, considerate le migliaia di titoli che affollano la letteratura – abbiamo selezionato una ventina di opere che, per importanza storica e valore culturale, varrebbe la pena sfogliare almeno una volta. Scusandoci per quelli che, per forza di cose, siamo costretti ad escludere, ecco i 20 migliori libri classici assolutamente da leggere.

    cent'anni di solitudine, libro

    Ambientata nel mondo immaginario di Macondo, questa saga familiare letteraria, opera del Premio Nobel García Márquez, racconta le vicende dei Buendia, sospese tra reale ed irreale, tra sogno e verità. In un luogo immaginario dell’America Latina, la storia intensa e appassionante di una famiglia svelata attraverso intere generazioni, tra nascite, morti e matrimoni, per un gioiello letterario tra i più significativi della storia del Novecento.

    i fratelli karamazov,libro Dostoevskij

    Capolavoro indiscusso della letteratura dell’Ottocento, I fratelli Karamazov, opera di uno degli scrittori più immensi di sempre, racconta le vicende di una famiglia russa, tra omicidi, accuse e processi. In realtà è uno studio, appassionato, sulla natura umana, tra considerazioni filosofiche, religione e conflitti morali. Di non facile lettura, rientra a pieno titolo (come tutte le altre opere di questo autore, da I demoni a Delitto e castigo), tra i libri classici migliori assolutamente da leggere.

    memorie di adriano, libro yourcenar

    Bellissimo romanzo di Marguerite Yourcenar racconta, in forma di epistola, la storia di Publio Elio Traiano Adriano, imperatore di Roma dal 117 al 138 d.C. Il libro, strutturato sotto forma di lettera che il sovrano, ormai vecchio e malato, indirizza al giovane Marco Aurelio, suo amico e nipote adottivo, nonché successore al trono, è una lunga riflessione che l’imperatore fa della sua vita pubblica e privata, sui trionfi in guerra e sulle passioni che hanno animato la sua esistenza, dalla musica, alla poesia, dalla filosofia all’amore, appassionato, verso il giovane Antinoo.

    dracula, bram stoker

    Romanzo gotico tra i più grandi di sempre, è ispirato alla figura di Vlad III Principe di Valacchia. La storia, che riprende il mito del vampiro, è ambientata tra tetri castelli e mostri assetati di sangue, per un classico dell’orrore che, a più di un secolo di distanza, continua a spaventare, e ad incantare, migliaia di lettori.

    il signore delle mosche, golding

    Classico della letteratura sull’adolescenza, Il signore delle mosche rientra a pieno titolo tra i 20 migliori libri classici assolutamente da leggere. La storia, ambientata in un’isola deserta, racconta di un gruppo di ragazzini sopravvissuti ad un incidente aereo, un’avventura incredibile che li porterà a doversi gestire in condizioni estreme, tra paura, follia e comportamenti antisociali. LEGGI ANCHE: LIBRI SULL’ADOLESCENZA, I PIU’ FAMOSI DI SEMPRE

    la giungla, upton sinclair

    Tra i libri classici migliori da leggere, anche il romanzo di Upton Sinclair che, attraverso le vicende di una famiglia di immigrati lituani svela le terribili condizioni in cui si lavorava nella Chicago del primo Novecento. La storia, infatti, ambientata in un’industria di lavorazione della carne, la Chicago Union Stock Yards, racconta molto bene il divario economico e sociale del tempo e la corruzione dei politici nel mondo capitalista americano.

    don chisciotte, cervantes

    Torniamo indietro nel tempo, con un altro grande classico della letteratura mondiale, il Don Chisciotte di Cervantes, libro di non facile lettura – mescola, infatti, elementi della tradizione picaresca a elementi epico-cavallereschi – che, a quattrocento anni di distanza, continua ad appassionare migliaia di lettori. La storia è quella di Alonso Chisciano che, fanatico di romanzi cavallereschi, decide di diventare lui stesso un cavaliere errante. Col nome di Don Chisciotte, e in compagnia del fedele Sancho Panza, comincia uno strampalato viaggio con lo scopo di difendere, così come gli eroi dei romanzi, chiunque si trovi in difficoltà.

    gita al faro, woolf

    Splendido romanzo di Virginia Woolf, Gita al faro non può non rientrare tra i 20 migliori libri classici assolutamente da leggere. Il tutto si svolge raccontato, come solo la Woolf riesce magistralmente a fare, attraverso i pensieri dei personaggi – il signore e la signora Ramsey, i loro figli ed alcuni amici. In vacanza sull’isola di Skye, il gruppo organizza una gita al Faro ma passeranno degli anni prima che quel viaggio si compia. Libro straordinariamente profondo, è una sorta di intimo percorso nel cuore di una famiglia dove, tra conflitti, alleanze e tensioni, è proprio il Faro ad essere, metaforicamente, il punto di riferimento più importante.

    amleto, shakespeare

    Non poteva certo mancare, parlando dei 20 migliori libri classici da leggere, uno dei capolavori assoluti di William Shakespeare. Ambientato nel Regno di Danimarca, rappresenta, attraverso la sete di vendetta del principe Amleto, una parabola morale sull’eterno conflitto tra bene e male; un’opera maestosa in cui il Bardo esplora i lati più oscuri dell’animo umano, dalla pazzia (vera o presunta) alla rabbia, dal tradimento alla vendetta, dall’incesto alla corruzione morale.

    1984, orwell

    Anche il capolavoro di George Orwel, romanzo distopico per eccellenza, è tra i 20 migliori libri classici dal leggere almeno una volta. Non tanto per la storia in sé, quanto per il monito che rivolge all’umanità e alla sua sopravvivenza. Per chi non conoscesse la trama, il libro è ambientato in un futuro prossimo (il 1984) in cui il potere è concentrato nelle mani di tre grandi potenze: l’Oceania, l’Estasia e l’Eurasia. Fonte di ispirazione per ciò che ha segnato l’immaginario collettivo del futuro (dalla pubblicità ai reality-show), 1984 è considerato uno dei racconti/descrizione più lucidi del fenomeno del totalitarismo. LEGGI ANCHE: I LIBRI DI FANTASCIENZA MIGLIORI DI SEMPRE

    anna karenina, Tolstoj

    Tornando alla letteratura russa, Anna Karenina è il racconto (infinito, quasi mille pagine, ma assolutamente da leggere) di una passione travolgente, quanto scandalosa e tragica. Anna, giovane donna sposata senza amore, s’innamora perdutamente di Vronskij, ufficiale dell’esercito fascinoso e brillante. Opponendosi alle convenzioni che la vorrebbero moglie devota e sottomessa, abbandona tutto pur di appagare la sua passione, consapevole che l’amore è ribellione, sì, ma soprattutto un grande rischio.

    la storia, elsa morante

    E’ una delle opere più famose e discusse di Elsa Morante, scrittrice e poetessa italiana tra le più importanti del secondo Dopoguerra. Il romanzo è un pezzo struggente e appassionante di storia d’Italia – racconta, infatti, la Seconda Guerra Mondiale a Roma vista con gli occhi di una madre e del suo bambino. Tra i migliori libri classici di sempre, è un’opera drammatica che svela, al contempo, anche un grande amore per la vita.

    i buddenbrook, thomas mann

    Thomas Mann fa il suo esordio in narrativa a soli ventisei anni con questo straordinario romanzo che racconta, nell’arco di quarant’anni, il declino di un’agiata famiglia di Lubecca. Attraverso quattro generazioni, l’autore, Premio Nobel per la Letteratura nel ’29, descrive lo stile di vita e i valori morali della borghesia del Nord della Germania, per una saga familiare imperdibile, tra i grandi classici assolutamente da leggere.

    bel ami, guy de maupassant

    Ancora un classico della letteratura francese con questo romanzo di Guy de Maupassant che racconta l’ascesa sociale di un uomo, Georges Duroy che, da militare in congedo prima, e modesto impiegato dopo, diventa un uomo di successo nella società parigina dell’epoca. Sullo sfondo della società francese degli ultimi decenni del XIX secolo, un grande romanzo in cui non mancano storie d’amore, d’amicizia e di rapporti tra stampa, politica e affari.

    il centenario che saltò, jonasson

    Torniamo a tempi decisamente più recenti con il primo romanzo di Jonas Jonasson, scrittore e giornalista svedese, che racconta la storia di Allan Karlson che, in occasione del suo centesimo compleanno, decide di scappare dall’ospizio in cui vive. Tra equivoci e flashback col passato, l’uomo ripercorre la sua vita, in cui non mancano personaggi grotteschi e situazioni al limite del paradossale.

    moby dick, melville

    Parlando dei 20 migliori libri classici da leggere non possiamo non citare uno dei capolavori assoluti della letteratura americana. Achab, comandante della Pequod, è ossessionato dalla balena bianca Moby Dick e non avrà pace finché non avrà annientato il suo incubo. Non solo scene di caccia spietata, il romanzo è ricco di riflessioni religiose, filosofiche e artistiche a cui dà voce il protagonista Ismaele, narratore della vicenda nonché alter ego dell’autore.

    il conte di montecristo, libro

    Capolavoro, insieme alla trilogia dei moschettieri, di Dumas padre, è ambientato tra l’Italia, la Francia e le isole del Mediterraneo. Edmond Dantés, dalla promettente carriera navale, viene arrestato con l’accusa, ingiusta, di bonapartismo e, confinato in uno sperduto castello in mezzo al mare, ha modo di organizzare, grazie all’amicizia con un altro prigioniero, la sua grandiosa vendetta. Tra viaggi, tesori, intrighi e ritorni, un racconto d’avventura avvincente, considerato il capostipite del genere thriller. LEGGI ANCHE: I LIBRI D’AVVENTURA CONSIGLIATI DA NANOPRESS

    cime tempestose, libro

    Accolto con freddezza dalla critica del tempo – era considerato troppo ‘innovativo’ sia per lo stile che per i contenuti – il capolavoro della seconda tra le sorelle Brontë è, a tutt’oggi, tra i grandi classici della letteratura inglese. La vicenda, narrata sotto forma di racconto dalla governante di famiglia al nuovo affittuario di Thrushcross Grange (dov’è ambientata la storia) ha per protagonisti Heathcliff e Catherine al centro di una tormentata storia d’amore. Romanzo di genere tardogotico, potrebbe tranquillamente definirsi come thriller psicologico sul lato più oscuro dell’animo umano.

    i racconti di edgar allan poe, libro

    Tra i vari racconti di Edgar Allan Poe, che varrebbe la pena leggere tutti, questo è tra i più belli in assoluto. La storia è quella di un narratore anonimo che confessa di aver ucciso un avvocato dimostrando, con dovizia di particolari, la sua totale lucidità mentale. Come in tutti i Racconti del terrore, anche qui c’è uno straordinario mix di delirio, follia, amore e morte, per una storia visionaria a detta dei più tra i grandi classici della letteratura horror.

    il giovane holden, salinger

    L’ultimo, ma solo per questioni di spazio, dei 20 migliori libri classici da leggere, il romanzo di formazione di Jerome David Salinger che racconta, in prima persona, le vicissitudini di un sedicenne americano che, espulso dal college per lo scarso rendimento scolastico, si ‘prende un po’ di libertà’ prima della vacanze di Natale. Viaggiando alla volta di New York, ha modo di riflettere sul mondo giovanile dell’epoca (siamo negli anni Cinquanta), ironizzando sui compagni di scuola e sulle ipocrisie che dominano quel preciso periodo storico. Un classico del passato ma ancora straordinariamente attuale.

    2913

    PIÙ POPOLARI