Gino Bramieri. Un applauso lungo un mese, la mostra a Milano dal 28 aprile al 29 maggio 2016

Gino Bramieri. Un applauso lungo un mese, la mostra a Milano dal 28 aprile al 29 maggio 2016

L'evento, a vent'anni dalla scomparsa del grande attore

da in Attori, Attori italiani, Cultura, Mostre, News Cultura, Prodotti Cultura, Teatro
Ultimo aggiornamento:
    Gino Bramieri. Un applauso lungo un mese, la mostra a Milano dal 28 aprile al 29 maggio 2016

    Gino Bramieri. Un applauso lungo un mese‘ è la mostra che Milano dedica al grande attore scomparso vent’anni fa. Dal 28 aprile al 29 maggio 2016 una serie di eventi commemorativi racconteranno la storia, e la straordinaria carriera, di uno degli attori più importanti del teatro e della televisione di casa nostra. L’iniziativa, voluta dalla nuora Lucia, ultima erede della famiglia dopo la morte del marito Cesare, unico figlio di Bramieri, ruota attorno alla mostra fotografica allestita nelle sale della Biblioteca Umanistica di corso Garibaldi a Milano, insieme ad uno spettacolo al Teatro Manzoni (previsto per il 2 maggio) durante il quale amici e colleghi ripercorreranno le tappe fondamentali della sua lunga carriera.

    Gino Bramieri, scomparso a Milano il 28 giugno del 1996, ha fatto la storia del teatro, e non solo, italiano: a vent’anni dalla morte, il capoluogo lombardo celebra il grande attore con una mostra dal titolo ‘Gino Bramieri. Un applauso lungo un mese‘ che, allestita volutamente nella Biblioteca di corso Garibaldi, dove Bramieri nacque e trascorse parte della gioventù, ne ripercorre la vita e le tappe più importanti della carriera. Il tutto, attraverso immagini di vita familiare, locandine, fotografie di attori con cui ha interpretato molti dei suoi spettacoli e, soprattutto, documenti – pagelle, fogli manoscritti, libretti di lavoro, effetti personali e premi ricevuti – che, distribuiti in 28 pannelli, raccontano al pubblico uno dei grandi personaggi del varietà italiano.

    Un attore, Gino Bramieri, ‘profondamente milanese’ che, con garbo ed eleganza, ha fatto della comicità la missione principale della sua carriera artistica: impeccabile, ironico e mai volgare, raccontava la città attraverso le sue celeberrime barzellette che, se da una parte descrivevano con leggerezza la semplicità della gente umile, dall’altra tratteggiavano con ironia la parte più borghese della città. Quella stessa città, Milano, che oggi ricorda l’attore sia con la mostraGino Bramieri. Un applauso lungo un mese‘, sia con lo spettacolo al Teatro Manzoni, previsto per la serata del 2 maggio 2016. Con la regia di Franco Fiume, e con Marco Columbro in veste di presentatore, la serata racconterà, con balli, canti, sketch e ricordi, la storia del poliedrico artista.
    Tanti gli ospiti che lasceranno il loro ricordo, da Gerry Scotti, a Iva Zanicchi, da Francesco Salvi al quartetto vocale Voci di Corridoio.
    Non solo, anche Poste Italiane porterà il suo omaggio a Gino Bramieri, con uno speciale annullo filatelico su una cartolina realizzata per l’occasione. Ad essa, che riproduce un autoritratto con autografo di Bramieri, sarà abbinato un francobollo a tema che riproduce quello celebrativo della Giornata Mondiale del Teatro, su cui è stato riprodotto il manifesto realizzato nel 2011.

    538

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriAttori italianiCulturaMostreNews CulturaProdotti CulturaTeatro
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI