Leonardo da Vinci: svelati i 35 discendenti, tra loro anche Franco Zeffirelli

Leonardo da Vinci: svelati i 35 discendenti, tra loro anche Franco Zeffirelli

Il risultato, dopo la lunga ricerca sull'albero genealogico dell'artista

da in Arte, Artisti, Cultura, Leonardo Da Vinci, Opere d'arte, Pittori, Pittura, Scultori
Ultimo aggiornamento:

    Leonardo da Vinci ha ben 35 discendenti viventi, tra loro anche il regista Franco Zeffirelli. I nomi degli eredi dell’artista toscano – frutto di una lunga ricerca iniziata nel 1973 da Alessandro Vezzosi, ‘leonardista’ di fama mondiale – sono stati resi noti ieri, 14 aprile 2016, nel corso della serata dal titolo ‘Leonardo vive‘, a cui hanno partecipato, oltre alla storica e collaboratrice del progetto, Agnese Sabato, anche alcuni dei discendenti stessi. L’incontro, che si è tenuto al Teatro di Vinci, è stato inoltre occasione per annunciare un convegno sulla possibilità di individuare il Dna di Leonardo, visto che gli studi in questione sono stati condotti ricostruendone l’albero genealogico e i luoghi in cui hanno vissuto i suoi avi e i discendenti diretti del padre.

    C’è un nome davvero illustre tra gli eredi viventi di Leonardo da Vinci, svelati dopo una lunga ricerca durata più di quarant’anni: si tratta di Gianfranco Corsi, in arte Franco Zeffirelli, figlio di Ottorino Corsi a sua volta nipote di Olinto, tra i personaggi più importanti della Vinci di fine Ottocento. Secondo quanto emerso dagli studi di Vezzosi, la famiglia Corsi si è imparentata con i da Vinci alla fine del Settecento, quando Giovanna di Ser Antonio Giuseppe Da Vinci – discendente di Pietro, padre di Leonardo – sposò Michelangelo di Tommaso Corsi, diretto discendente di Franco Zeffirelli.
    Oltre al regista, gli eredi ancora in vita dell’artista sono più di trenta, 18 dei quali presenti alla serata di Vinci: tra loro un architetto, un ragioniere, un agente di polizia e un fabbro in pensione. Uno di loro, Giovanni Calosi, di Vinci, ha raccontato: ‘mia madre Dina aveva ragione, ci parlava di documenti e lettere scritte al contrario che si leggevano solo allo specchio. Da generazioni si tramandava quella che noi abbiamo sempre ritenuto essere una leggenda e che invece si è poi dimostrata realtà. E’ per questo che a quei documenti, andati persi e venduti, non avevamo mai dato importanza’.

    Aggiornamento di Caterina Padula del 15 aprile 2016

    Sembra che la famiglia di Leonardo da Vinci non si sia estinta: sono stati trovati, infatti, i discendenti viventi del genio toscano.

    Ad annunciarlo, Alessandro Vezzosi, storico dell’arte e tra i massimi esperti mondiali di Leonardo, che presenterà, nel corso della conferenza ‘Leonardo vive’ – in programma al Teatro di Vinci, giovedì 14 aprile 2016 – i risultati di una lunghissima ricerca, durata oltre 40 anni, sugli antenati dell’artista. Alcuni dei discendenti diretti, i cui nomi saranno svelati nel corso della serata, saranno presenti all’evento.

    Nel mondo, dunque, ci sarebbero dei da Vinci, diretti discendenti del più celebre Leonardo. La scoperta, che ha del sensazionale, è il frutto di una laboriosa ricerca multidisciplinare il cui scopo era ricostruire l’albero genealogico di Leonardo, i luoghi di vita e di sepoltura dei suoi avi e dei discendenti diretti di suo padre Pietro. Attraverso tracce e documenti rinvenuti tra Spagna e Francia, Vezzosi, insieme alla storica Agnese Sabato, è riuscito ad individuare i discendenti diretti, e viventi, di una delle figure più straordinarie della storia dell’umanità, che vanta, come ha sottolineato lo stesso Vezzosi, nomi davvero sorprendenti. ‘Questo evento, ha spiegato lo studioso, illustra i risultati di una ricerca eccezionale che ha impegnato gran parte dei miei studi dedicati all’opera e al mito, ai territori e all’attualità di Leonardo, compresa la storia della sua famiglia e la sua genealogia’. Non solo: ‘il nostro studio, poiché consente di identificare i discendenti viventi in linea diretta del padre di Leonardo fin dopo quindici generazioni, è inoltre importante per una ragione scientifica: offrirebbe anche la possibilità di risalire al Dna di Leonardo Da Vinci‘.

    692

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteArtistiCulturaLeonardo Da VinciOpere d'artePittoriPitturaScultori Ultimo aggiornamento: Venerdì 15/04/2016 11:29
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI