Fame, il musical debutta a Milano, al Teatro Nazionale, il 7 aprile 2016

Fame, il musical debutta a Milano, al Teatro Nazionale, il 7 aprile 2016

A trentacinque anni dall'uscita del film, rivive il mito di Saranno famosi

da in Cultura, Danza, Teatro
Ultimo aggiornamento:

    A trentacinque anni dall’uscita dell’omonimo film, Fame, il musical, sbarca al Teatro Nazionale di Milano dove debutterà, per la regia di Federico Bellone, il 7 aprile 2016. Lo spettacolo riporta in scena un fenomeno pop ormai leggendario, nato dal film diretto da Alan Parker nel 1980, (uscito in Italia col titolo di Saranno Famosi) e consolidatosi poi con la celeberrima serie tv. Con questa nuova versione, ideata e voluta dallo stesso creatore del film, David De Silva, tornano le atmosfere della scuola d’arte più famosa del mondo, l’esclusiva High School of Performing Arts di New York, e con essa il gruppo di ragazzi che, ognuno con la propria storia, insegue un unico sogno: il successo. Il musical, con anteprime dal 31 marzo al 6 aprile, continuerà con una serie di spettacoli fino all’1° maggio 2016, portando sul palco quell’energia e quel talento che hanno reso immortale una delle storie più emozionanti e più belle di sempre.

    Il musical Fame – Saranno Famosi, torna in Italia, al Teatro Nazionale di Milano, con una versione speciale realizzata per i trentacinque anni dall’uscita del film. Lo spettacolo, prodotto da Wizard Productions – che, per ricerca del cast italiano, ha inaugurato un sodalizio artistico con la Scuola Del Musical di Milano, che proprio quest’anno festeggia i dieci anni di attività – ripercorre le atmosfere anni Ottanta che hanno reso immortale il successo di Fame. Con una bella sorpresa riservata al pubblico, per il quale, ogni sera, saranno a disposizione 10 posti sul palcoscenico, per assistere allo spettacolo ‘dall’Auditorium della Scuola di Fame’ – chi è in possesso del biglietto, potrà farne richiesta direttamente alla produzione.

    Il mito di Saranno famosi, dunque, rivive sul palco, attraverso la chiave di lettura di Federico Bellone che, come spiega lui stesso, è prima di tutto ‘un caldo e morbido ricordo di una bella nostalgia Anni 80′, a partire dal brano Fame (che ottenne l’Oscar come miglior canzone), ‘a tutti i personaggi più conosciuti come Leroy, Coco e l’insegnante di danza’. A riportarli in scena, continua il regista, ‘i migliori ex allievi di una tra le maggiori scuole di spettacolo in Italia, la Scuola Del Musical di Milano che, proprio come la scuola di Fame a New York, ha visto tanti giovani e talentuosi diplomarsi e conoscere, appunto, la Fama’.

    Nel ruolo del protagonista principale, che in Fame, il musical, porta il nome di Nicholas ‘Nick’ Piazza, il talentuoso Luca Giacomelli Ferrarini, che proprio Bellone definisce ‘una vera star del musical italiano’ – oltre ad aver partecipato a numerosi spettacoli, Ferrarini ha interpretato Mercuzio in Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo. Insieme a lui, altri straordinari performer, da Francesca Taverni, che qui è l’insegnante di lettere Esther Sherman, a Eleonora Facchini, nelle vesti della timida Serena Kats, aspirante attrice.

    Ma nel musical Fame c’è spazio per le storie di tanti altri allievi (il cast conta 22 straordinari talenti) dei quali, così come nel film e nella serie tv, vengono raccontati i quattro anni di percorso, all’interno della scuola, fino al diploma. E, proprio per ricreare una delle scene più amate e famose del film, il regista ha voluto sul palco un vero taxi giallo di New York, intorno al quale il cast canta e balla la celeberrima Fame.

    Fame, il musical è l’adattamento teatrale del film Fame, diretto nel 1980 da Alan Parker. Il film, ideato da David De Silva, su libretto di José Fernandez, porta la firma di Steve Margoshes per le musiche, e di Jacques Levy per i testi.
    Il musical, che porta in scena il percorso, tra sogni, soddisfazioni e sudore, di un gruppo di allievi della Scuola d’Arte di New York (da cui sono usciti attori del calibro di Liza Minnelli, Jennifer Aniston e Al Pacino), debutta per la prima volta in Florida nel 1988. Dopo una lunga tournée negli Stati Uniti, approda a Londra nel ’95 dove ottiene tre nomination per gli Olivier Awards. Fame è stato tradotto in svariate lingue e prodotto in tutto il mondo, ottenendo, fin dal suo debutto, un successo planetario senza precedenti.

    794

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaDanzaTeatro
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI