Mostra Matisse a Torino: a Palazzo Chiablese fino al 15 maggio 2016

Mostra Matisse a Torino: a Palazzo Chiablese fino al 15 maggio 2016

50 dipinti raccontano il maestro delle avanguardie

da in Arte, Artisti, Cultura, Dipinti, Mostre, Opere d'arte, Pittori, Pittura
Ultimo aggiornamento:

    Mostra Matisse a Torino: Palazzo Chiablese ospita, fino al 15 maggio 2016, una cinquantina di capolavori che raccontano il maestro francese delle avanguardie. Dal titolo ‘Matisse e il suo tempo‘, la mostra descrive la vitalità artistica e culturale di Parigi nel periodo in cui vi operò il pittore: il percorso espositivo, infatti, comprende non solo le opere di Matisse ma anche quelle di 47 artisti a lui contemporanei, da Renoir a Mirò, da Picasso a Modigliani, tutte provenienti dal Centre Pompidou di Parigi.

    Una mostra dedicata a Henri Matisse è in corso a Torino, nelle sale di Palazzo Chiablese: l’esposizione ospita alcuni dei capolavori più belli del ‘grande maestro dei colori’, di cui racconta la poetica, le influenze e il contesto umano e artistico che caratterizzò la Ville Lumiére nella prima metà del Novecento. La mostra propone, inoltre, un interessante confronto tra le opere di Matisse e alcuni dipinti di pittori a lui contemporanei, permettendo di coglierne le influenze, i punti in comune e ciò che la stessa mostra definisce ‘lo spirito del suo tempo’, ovvero il linguaggio artistico tipico del Modernismo degli anni Quaranta e Cinquanta.

    Il percorso espositivo – dieci sezioni suddivise in ordine cronologico – approfondisce alcuni temi fondamentali dell’opera di Matisse: dall’interesse per le figure delle celebri danzatrici orientali (con Odalisca con pantaloni rossi, del 1921), alle numerose interpretazioni di un altro soggetto amato dal pittore, l’atelier, più volte ripreso, in ottica cubista, anche da Picasso e Braque.

    Non solo.La mostra mette a confronto opere quali Grande interno rosso e Ragazza vestita di bianco su fondo rosso, con opere come Nudo con berretto turco, di Picasso, e Toeletta davanti alla finestra, di Braque, per spiegare la bellezza e la vitalità cromatica delle opere matissiane, ma anche ciò che le accomuna agli altri interpreti dell’arte del primo Novecento.

    Un contesto ben preciso, dunque, quello delle amicizie e degli scambi culturali, per raccontare, in modo originale, l’opera di una grande pittore francese, Henri Matisse, un artista che, vissuto a cavallo di due secoli, ha attraversato tutte le avanguardie storiche senza che la vitalità cromatica delle sue tele ne risentisse minimamente. Armoniche e seducenti, le sue opere sono caratterizzate non già dalla forma ma dalle linee sottili e pulite che, grazie alla vivacità dei colori, disegnano figure pure e sensuali: come le famose odalische, queste splendide fanciulle orientali che hanno sedotto persino Picasso che, a tal proposito ebbe a dire: ‘Quando Matisse è morto, mi ha lasciato in eredità le sue odalische, ed è questa la mia idea dell’Oriente, sebbene non ci sia mai stato‘.

    La mostraMatisse e il suo tempo‘, è aperta al pubblico il lunedì, dalle 14.30 alle 19.30; il martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica, dalle 9.30 alle 19.30; e il giovedì dalle 9.30 alle 22.30. Costo del biglietto: intero 13€, ridotto 11€.

    550

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteArtistiCulturaDipintiMostreOpere d'artePittoriPittura
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI