NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mostre a Roma 2015-2016: gli appuntamenti con l’arte durante il Giubileo

Mostre a Roma 2015-2016: gli appuntamenti con l’arte durante il Giubileo
da in Andy Warhol, Arte, Arte Moderna, Artisti, Cultura, Giubileo, Impressionismo, Musei, Pittori, Pittori impressionisti
Ultimo aggiornamento: Giovedì 05/11/2015 11:23

    Mostre a Roma 2015-2016: in occasione del Giubileo, la capitale d’Italia si prepara con un fitto programma di appuntamenti che coinvolge i musei e i luoghi di culto più importanti della città. Dagli itinerari giubilari, che accompagneranno i turisti e i pellegrini tra le chiese più belle della capitale, agli appuntamenti imperdibili con l’arte, con retrospettive dedicate ai maestri dell’Impressionismo, alla fotografia e all’arte contemporanea, da Balthus a Warhol, da Henry Moore a Pablo Echaurren. Per chi ha voglia di visitare la capitale, dunque, ecco qualche suggerimento sulle mostre in programma a Roma, dall’ultimo scorcio del 2015, ai primi mesi del 2016.

    L’artista francese che ha conservato, nelle sue opere, gli insegnamenti dei grandi maestri dell’Impressionismo, è in mostra al Chiostro del Bramante dal 26 settembre fino al 21 febbraio 2016. I capolavori esposti – un’ottantina, provenienti da musei internazionali come l’Orsay di Parigi e la Tate Gallery di Londra – raccontano la carriera artistica del pittore, l’influenza che ebbero su di lui gli ambienti delle grandi città europee, e le sue straordinarie doti coloristiche grazie alle quali ha reso immortali gli usi, i costumi e le mode di una società in pieno fermento.

    Le Scuderie del Quirinale ospitano, dal 24 ottobre al 31 gennaio 2016, una grande monografica dedicata ad uno dei maestri più originali ed enigmatici del Novecento: Balthasar Kłossowski de Rola, meglio conosciuto come Balthus. Le opere in mostra – circa duecento, tra quadri, disegni e fotografie – sono quelle realizzate durante il soggiorno romano e raccontano, infatti, il rapporto tra l’artista parigino e la città eterna.

    A vent’anni di distanza dall’imponente rassegna di Venezia, Roma celebra Henry Moore con un’esposizione allestita nelle Grandi Aule delle Terme di Diocleziano, aperta al pubblico fino al 10 gennaio 2016. Esposte una selezione di opere, tra disegni, litografie acquerelli e, ovviamente, sculture, in cui l’artista britannico unisce l’energia primordiale della Natura al significato simbolico del corpo, in particolar modo quello femminile.

    Dal 20 novembre 2015 al 3 aprile 2016 la GNAM di Roma ospiterà un’interessante retrospettiva dedicata a Pablo Echaurren che illustra il binomio tra politica e arte, al centro della ricerca del pittore dada-surrealista. Duecento le opere in mostra, una serie di tele, disegni e collage che testimoniano il percorso dell’artista dagli anni Settanta ad oggi, i miti generazionali (politica e musica, in primis) e le inclinazioni personali.

    Inaugurata l’8 ottobre scorso, ed aperta al pubblico fino al 17 gennaio 2016, la XIV edizione di FOTOGRAFIA – Festival Internazionale di Roma, affronterà quest’anno il tema del presente, attraverso la fotografia intesa come arte privilegiata per osservare e fissare, appunto, il presente. Diverse le sezioni che suddividono la rassegna: dalla collettiva principale, dedicata ad artisti italiani come Oliviero Barbieri, Federico Clavarino e Francesco Neri, alle mostre personali di Paul Graham e Rachel de Joode. Una sezione, inoltre, è dedicata anche al presente dell’editoria fotografica nazionale.

    Tra le mostre in programma a Roma, per la prossima primavera, c’è anche quella dedicata a Andy Warhol, al Chiostro del Bramante dal 25 marzo al 25 giugno del 2016. Tra gli artisti più influenti del XX secolo, Warhol è stato pioniere e padre della Pop Art; profondo conoscitore della comunicazione, in particolare quella pubblicitaria, l’ha sfruttata per la propria arte scegliendo come protagonisti i soggetti tipici della vita quotidiana, dalle scatole di minestra Campbell’s, alla bottiglie della Coca Cola, senza dimenticare le celeberrime serigrafie di personaggi come Elvis Presley, Jacqueline Kennedy e Marilyn Monroe.

    Al via dal 15 ottobre al 28 febbraio 2016, la mostra in corso al Palazzo delle Esposizioni ospita, in occasione del centenario della Phillips Collection di Washington, i capolavori più celebri della sua collezione. Per la prima volta a Roma, l’esposizione racconta il passaggio dai linguaggi della modernità a quelli del contemporaneo, illustrando, al contempo, lo spostamento dell’asse artistico-culturale dall’Europa agli Stati Uniti. Tra gli artisti in mostra, Delacroix, Goya, Courbet, Cézanne, Van Gogh, Picasso e Kandinskij.

    Tra le mostre in programma a Roma per il 2015 e il 2016, anche questa splendida rassegna dedicata a tre tra i più grandi artisti italiani. In corso ai Musei Capitolini, e visitabile fino al 10 gennaio 2016, la mostra racconta, tra dipinti, disegni e stampe, il profondo legame che univa Raffaello a Federico Barocci e a Francesco Mazzola, detto il Parmigianino, considerati entrambi gli eredi del grande pittore urbinate.

    1208

    PIÙ POPOLARI