Millennium 4, ‘Quello che non uccide’: il nuovo capitolo della saga di Larsson firmato da David Lagercrantz

Millennium 4, ‘Quello che non uccide’: il nuovo capitolo della saga di Larsson firmato da David Lagercrantz
da in Cultura, Letteratura, Libri
Ultimo aggiornamento:
    Millennium 4, ‘Quello che non uccide’: il nuovo capitolo della saga di Larsson firmato da David Lagercrantz

    Sembra non aver deluso le aspettativa Millennium 4, ‘Quello che non uccide’, il nuovo capitolo della saga thriller di Stieg Larsson da poco in libreria con la firma di David Lagercrantz. Il giornalista svedese, infatti, noto ai più come l’autore della biografia di Ibrahimovic, ha raccolto l’eredità dello scrittore che, con i precedenti tre episodi, aveva venduto in 50 Paesi oltre ottanta milioni di copie. Nonostante l’impresa difficilissima, i rischi, le polemiche e le speculazioni, Lagercrantz sembra non aver deluso i milioni di lettori amanti della saga che aspettavano, ormai da anni, il ritorno di Mikael Blomkvist, direttore del giornale Millennium, e della giovane hacker Lisbeth Salander, specializzata in pirateria informatica.

    Il quarto capitolo di Millennium, la saga thriller creata da Stieg Larsson, dunque, è arrivato in Italia, pubblicato da Marsilio, con il titolo di ‘Quello che non uccide’. Un nuovo avvincente episodio che porta la firma di David Lagercrantz, scelto dai familiari dello stesso Larsson perché autore di trame complesse e ‘creatore’ di personaggi geniali.

    Così come i primi tre capitoli, anche ‘Quello che non uccide’ è ambientato in Svezia, i protagonisti sono sempre gli stessi ma la vicenda ruota attorno ad una specie di scienziato, Frans Balder, inventore di una nuova forma di intelligenza artificiale.
    Da qualche tempo la celebre rivista d’inchiesta Millennium non naviga in buone acque e il suo direttore, Mikael Blomkvist, sembra aver perso la sua popolarità. Molti, infatti, spingono per un cambio di gestione e lo stesso giornalista pensa che, mai come ora, avrebbe bisogno di uno scoop per risollevare le sorti del giornale. Ma ecco che una telefonata inattesa sembra promettere interessanti rivelazioni: è Frans Balder, un genio dell’informatica, un’autorità mondiale nel campo dei computer che gli chiede un appuntamento. Mikael accetta, anche perché l’uomo è in contatto con una sua vecchia conoscenza, Lisbeth Salander, la super hacker tatuata della quale da tempo non ha più notizie.
    I due tornano così ad incrociarsi, intraprendendo una nuova ‘caccia ai cattivi’ che li condurrà dritti all’Nsa, i servizi segreti americani specializzati in sicurezza nazionale. Ma a comporre il puzzle che regalerà al Millennium la storia esplosiva che sta cercando, sarà un altro personaggio: un bambino autistico con una straordinaria propensione per i numeri e per il disegno che si rivelerà uno delle figura più importanti dell’intera vicenda.

    Aggiornamento di Caterina Padula del 31 agosto 2015

    La notizia è ufficiale: Millenium avrà un quarto capitolo. La saga di Stieg Larsson, lo scrittore svedese scomparso prematuramente nel 2004, avrà un seguito, That Whitch Does Not Kill, Quello che non uccide, che uscirà nelle librerie italiane il 27 agosto prossimo.

    A firmare il romanzo non già l’autore originale – di cui sono stati pubblicati postumi anche i primi tre episodi – ma David Lagercrantz, scrittore svedese noto soprattutto per la biografia di Zlatan Ibrahimović. Il libro, che uscirà in contemporanea mondiale in trentacinque Paesi, sarà pubblicato in Italia da Marsilio Editori.

    Millenium, la trilogia poliziesca nata dalla fantasia dello svedese Stieg Larsson, dunque, si arricchirà di un nuovo avvincente capitolo, il quarto, proseguendo così le avventure di Mikael Blomkvist e di Lisbeth Salander. Come già negli episodi precedenti – Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta – la vicenda ruota attorno alla rivista inglese Millennium, di cui Blomkvist è direttore, specializzata nelle inchieste sui grandi scandali economici e sociali. Lisbeth, invece, donna irrequieta e dal passato difficile, è una ricercatrice esperta di pirateria informatica che, anche in quest’ultimo capitolo, sarà di fondamentale importanza per le indagini sugli spinosi servizi del giornale.

    A riprendere la vicenda, come dicevamo, David Lagercrantz che per questo nuovo lavoro si è basato sugli appunti dello stesso Larsson – lo scrittore, infatti, aveva originariamente concepito la saga composta da dieci romanzi.
    Pare, infatti, che già prima di morire – è scomparso improvvisamente a causa di un attacco cardiaco – avesse già abbozzato sia il quarto che il quinto capitolo, alimentando una sorta di gossip letterario sfociato, negli ultimi anni, in una vera e propria guerra familiare: da una parte, il padre ed il fratello, dall’altra, Eva Gabrielsson, sua compagna di vita. Il litigio è scoppiato dopo le accuse mosse dai primi nei confronti della donna, colpevole di avere tra le mani i due manoscritti ma di non volerli pubblicare. Questione di soldi o di rispetto per la memoria del compagno defunto? Non si sa, fatto sta che ora la vicenda sembra giunta all’epilogo: Stieg Larsson ‘resusciterà’ grazie alla penna di David Lagercrantz. Con buona pace della Gabrielsson.
    Tuttavia, come ha affermato la sua manager Eva Gedin, il romanzo sarà comunque un’opera originale, diversa dagli appunti lasciati da Larsson che riguardavano, sempre secondo la Gedin, Camilla, la sorella gemella di Lisbeth Salander.

    La trilogia Millennium ha avuto un enorme successo non solo in Europa ma in tutto il mondo. E’ stata tradotta in trenta lingue e distribuita in 50 Paesi, vendendo, solo in Italia, oltre 4 milionidi copie. Questo grazie alla capacità dell’autore di proporre una serie di situazioni poliziesche avvincenti ed emozionanti, descrivendo al contempo una società violenta, intollerante e dissoluta.

    1081

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaLetteraturaLibri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI