Direttori di Musei: italiani che lavorano all’estero

Direttori di Musei: italiani che lavorano all’estero
da in Arte, Arte Moderna, Cultura, Mostre, Musei
Ultimo aggiornamento: Martedì 15/03/2016 18:40

    Non ci sono soltanto stranieri a cui vengono affidate le direzioni dei Musei italiani, ma per fortuna esistono anche dei professionisti italiani che sono stati scelti per il prestigioso ruolo di direttore in musei sparsi nel mondo. Nelle pagine seguenti trovate una lista di nomi di manager italiani alle prese con la direzione delle più rinomate istituzioni culturali del mondo, sia in Europa (Parigi, Londra, Madrid e Rotterdam) che negli Stati Uniti d’America.

    L’architetto Paola Antonelli nel 1994 è stata assunta come curatrice al Moma di New York, mentre in ora è Direttore della Ricerca e sviluppo. Art Reveiw l’ha inserita nella lista delle cento persone più potenti del mondo dell’arte. Per Time invece fa parte di un’élite di cervelli visionari.

    Andrea Bellini è dal 2012 il direttore del Centro d’Arte Contemporanea di Ginevra in Svizzera. Storico dell’arte, ha lavorato a New York come redattore capo della rivista Flash. Ha diretto Artissima, la fiera dell’arte di Torino, dal 2007 al 2009. Sempre a Torino è stato alla guida Castello di Rivoli.

    Dopo la curatela del Padiglione nazionale alla Biennale di Venezia, Lorenzo Benedetti è stato chiamato a dirigere il De Appel art center di Amsterdam. Laureato in storia dell’arte a La Sapienza di Roma, è docente alla Jan van Eyck Academy di Maastricht. Nel 2005 ha fondato il Sound Art Museum, dedicato al suono nelle arti visive.

    Gabriele Finaldi è un italiano nato a Londra. Nel 1992 è stato nominato curatore della pittura italiana e spagnola alla National Gallery, dove è rimasto fino al 2002, quando è stato chiamato al Museo del Prado e dove è stato responsabile delle collezioni, dei progetti di ricerca, delle esposizioni e del restauro. Dal Prado è poi tornato alla National Gallery come direttore.

    Massimiliano Gioni è direttore artistico dal 2007 del New Museum of Contemporary Art di New York, il museo presenta l’arte contemporanea proveniente da tutto il mondo. Nato a Busto Arsizio, ha studiato tra Vancouver e Bologna.

    Il torinese Francesco Manacorda è il direttore artistico della Tate di Liverpool, tempio dell’arte moderna. Laureato in Lettere, aveva già lavorato come curatore nella londinese Barbican Art Gallery.

    Insegnante e curatrice di mostre, Chiara Parisi è direttore del programma culturale del Monnaie di Parigi, patrimonio dell’Unesco, ora diventato un museo a cielo aperto nel cuore del quartiere parigino di Saint Germain.

    Il romano Francesco Stocchi – classe 1975 – è curatore della sezione di arte moderna e contemporanea del Museum Boijmans Van Beuningen di Rotterdam.

    839

    PIÙ POPOLARI