NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Classifica Università italiane 2015: le migliori Verona e Bocconi

Classifica Università italiane 2015: le migliori Verona e Bocconi
da in Cultura, Istruzione
Ultimo aggiornamento: Martedì 21/07/2015 13:04

    Classifica Università italiane 2015: le migliori sono Verona e la Bocconi di Milano. Secondo la graduatoria stilata, come ogni anno, da Il Sole24Ore, quello della città scaligera risulta l’ateneo pubblico più quotato, mentre tra gli istituti privati primeggia la Bocconi di Milano. La lista delle migliori Università italiane, infatti, include due classifiche differenti – una che riguarda gli istituti pubblici, l’altra quelli privati – stilate in base ai dati messi a disposizione dall’Anvur (l’Agenzia che si occupa di valutare il sistema universitario e della ricerca) e dal Ministero dell’Istruzione. Dodici sono i criteri – o indicatori di performance – in base ai quali vengono valutati i singoli atenei, considerando i due principi generali che sono la didattica e la ricerca. Oltre a quelli tradizionali, infatti – tasse, docenti, piani di studio – i parametri di giudizio si basano anche sulla qualità e il numero degli stage proposti alle aziende, sull’attrattività per chi arriva da fuori regione, sulla produzione scientifica, sulle borse di studio messe a disposizione e sulla qualità dei Dottorati. Vengono valutati, inoltre, anche i giudizi degli stessi studenti, il loro voto e la cosiddetta mobilità internazionale, ossia la percentuale di crediti formativi che è possibile ottenere all’estero. Per quanto riguarda gli istituti pubblici, dunque, a guidare la top ten delle migliori Università italiane 2015 c’è Verona, seguita da Trento con cui, nel 2014, condivideva il primato. In terza posizione, a pari merito, il Politecnico di Milano e l’Alma Mater di Bologna. Per gli atenei privati, invece, il primo posto è per la Bocconi, seguita dalla Luiss di Roma e dal San Raffaele di Milano. Ma quali sono, in definitiva, le migliori Università italiane 2015? Nelle prossime pagine, la classifica dei primi dieci atenei più quotati d’Italia.

    Quella di Verona è una delle Università più ‘giovani’ d’Italia, è stata fondata, infatti, nel 1982. E’ suddivisa in quattro aree – Ingegneria, Scienze Giuridiche ed Economiche, Umanistiche e della Vita e della Salute – ed è composta da 15 dipartimenti universitari.

    L’ateneo di Trento, invece, è un po’ più vecchiotto: è stato fondato, infatti, nel 1962. Comprende diversi dipartimenti e centri di studi e consente agli studenti di usufruire di un’ampia offerta formativa – lauree magistrali e master di vario livello. Possiede, inoltre, un importante sistema bibliotecario che, grazie ad un vastissimo patrimonio online, è tra i primi, e più forniti, d’Italia.

    Al terzo posto nella classifica generale, il Politecnico di Milano è in testa per quanto riguarda la didattica (dalla mobilità internazionale alla possibilità di occupazione). Fondato nel 1963, è un ateneo specificamente scientifico e tecnologico.

    In realtà, nella classifica stilata da Il Sole24ore, l’ateneo bolognese risulta a pari merito con il Politecnico di Milano. Tra le più prestigiose d’Italia, l’Alma Mater Studiorum di Bologna è l’Università più antica d’Europa – secondo molti storici, infatti, è stata fondata nel 1088.

    L’Università di Padova, al quinto posto nella classifica generale dei migliori atenei italiani statali, è la seconda nella speciale classifica dei giudizi ottenuti dai prodotti di ricerca nella valutazione Anvur.

    Con diverse succursali in varie città lombarde, l’Università Bicocca è tra le più ‘giovani’ d’Italia – è stata istituita nel 1998 – e sorge nel quartiere occupato, fino a qualche ventennio fa, dalle fabbriche Pirelli. Da questo ateneo, inoltre, proviene una delle percentuali più alte di studenti occupati a un anno dalla laurea.

    Nata nel 1240, anche quella di Siena è una delle Università più antiche e prestigiose d’Europa. Secondo i dati forniti dall’Anvur, è tra i primissimi posti – al primo, nel 2013 – nella classifica della qualità della ricerca in rapporto alle dimensioni.

    Fondata nel 1969, ha la sua sede principale nella città di Ancona, più diverse succursali dislocate in diversi centri marchigiani. 5 le facoltà di cui dispone: Scienze, Medicina e Chirurgia, Agraria, Economia e Ingegneria.

    Ancora un altro ateneo veneto, tra le 10 migliori Università italiane 2015: Ca’ Foscari di Venezia, infatti, ha ottenuto buoni risultati per quanto riguarda la didattica, la ricerca e la regolarità del percorso di studi. Eccellenti anche i dati per ciò che concerne l’internazionalizzazione della didattica.

    Chiude la top ten delle migliori Università italiane 2015, l’ateneo di Pavia, anch’esso tra i più antichi ed importanti d’Italia. Sono soprattutto le facoltà di Giurisprudenza, Medicina e Scienze Politiche a godere di prestigio, grazie alla tradizione secolare e agli enormi progressi fatti nel campo della ricerca.

    L’Università Bocconi di Milano, invece, domina la classifica degli atenei privati migliori nell’anno 2015. L’istituto milanese eccelle soprattutto per quanto riguarda la didattica, mentre il San Raffaele, terzo in classifica, dietro la Luiss di Roma, è il primo nel campo della ricerca.

    Dai dati emersi da queste classifiche, dunque, emerge ancora una volta l’enorme divario tra le Università del nord e quelle del sud: come già negli anni scorsi, infatti, gli atenei meridionali occupano i piani bassi delle classifiche – la ‘prima’ è l’Orientale di Napoli al 33esimo posto – ottenendo, purtroppo, scarsi risultati sia per quanto riguarda la didattica che l’efficienza delle strutture.

    1455

    PIÙ POPOLARI