Maturità 2015, seconda prova: al Liceo Scientifico compito di matematica

Maturità 2015, seconda prova: al Liceo Scientifico compito di matematica
da in Cultura, Esami di Maturità, Ministero dell'Istruzione, Scuola
Ultimo aggiornamento:
    Maturità 2015, seconda prova: al Liceo Scientifico compito di matematica

    Maturità 2015: prosegue l’Esame di Stato con la seconda prova, matematica per il Liceo Scientifico. Dopo il tema d’italiano, che ha visto protagonista, a dispetto di quanto pronosticato nei giorni scorsi, Italo Calvino – e durante il quale non sono mancati errori e polemiche – gli studenti dovranno vedersela ora con il compito di matematica. Tutti quelli che temevano, dunque, di doversi confrontare con la tanto temuta Fisica, potranno (si fa per dire) tirare un sospiro di sollievo dopo che il Ministero ha annunciato che matematica sarà argomento della seconda prova non solo per gli studenti dello Scientifico tradizionale ma anche per quelli che hanno scelto l’indirizzo con l’opzione di Scienze applicate.

    Prima di conoscere quali sono le tracce scelte dal Miur per questa seconda giornata d’esame, diciamo subito che, per quanto riguarda la prima prova, ossia il tema d’italiano, sembra che – stando a quanto emerso dall’indagine condotta dallo stesso Ministero su un campione di 485 scuole – il saggio breve tecnico-scientifico (quello sui cambiamenti più recenti del mondo della comunicazione) sia stata l’opzione preferita dalla maggior parte dei maturandi, seguita dalla traccia di ambito artistico-letterario e dal tema di ordine generale, che richiedeva l’analisi di una citazione di Malala Yousafzai. La tanto attesa (quanto temuta) analisi del testo, invece, con protagonista, quest’anno, Italo Calvino con un estratto da I sentieri dei nidi di ragno, è stata tra le opzioni meno preferite, così come il saggio breve di ambito storico-politico (‘Il Mediterraneo: atlante geopolitico d’Europa e specchio di civiltà’), quello socio-economico (‘Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale’) e, in ultimo, il tema di argomento storico sulla Resistenza.

    Tornando alla prova di oggi, invece, 18 giugno 2015, gli studenti del Liceo Scientifico, dovranno svolgere – a partire dalle 8.30 e per tutte le sei ore successive – la seconda prova dell’Esame di Stato che prevede, anche quest’anno, il compito di matematica. I maturandi, perciò, saranno alle prese con un problema a scelta tra i due proposti dal Ministero, insieme ad una serie di quesiti che varranno ai candidati la maturità soltanto se svolti nel numero, minimo, di cinque.

    Mentre in rete cominciano a circolare le prima indiscrezioni – gli argomenti selezionati potrebbero riguardare geometria analitica, formule di trigonometria, equazioni e disequazioni - gli studenti attendono con ansia l’apertura dei plichi elettronici. Dopo il calcolo di integrali scelto, lo scorso anno, come argomento per la seconda prova d’esame, cosa proporrà per la Maturità 2015 il Ministero?

    L’argomento scelto dal Miur per questa seconda prova d’esame è, sia per il Liceo Scientifico tradizionale che per quello con opzione Scienze applicate, lo Studio di funzioni. La prova – che non sembra riservare particolari sorprese poiché è in linea con le simulazioni organizzate dal Ministero nel corso dell’anno scolastico – è articolata in due problemi: uno riguardante l’ottimizzazione e il calcolo dei costi, l’altro l’analisi del grafico di una funzione e lo svolgimento di quesiti di tipo analitico legati ai limiti, alle derivate e agli integrali.

    Per quanto riguarda di il questionario, invece, sembra che le domande siano abbastanza ‘fattibili’ poiché riguardano temi piuttosto standard: equazioni differenziali, limiti di successione e geometria nello spazio. Tra gli argomenti anche quesiti di analisi e un paio di domande sulla probabilità.

    790

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaEsami di MaturitàMinistero dell'IstruzioneScuola
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI