Maturità 2015, tototema della prima prova: possibili tracce e autori

da , il

    Maturità 2015, tototema della prima prova: possibili tracce e autori

    Maturità 2015, parte il tototema della prima prova. Le possibili tracce e gli autori, scelti dal Miur per il temutissimo tema d’italiano, saranno resi noti, come di consueto, solo all’apertura della famigerata busta mercoledì 17 giugno, data in cui prenderanno ufficialmente il via gli Esami di Stato 2015. Ma sul web è già partito il tototraccia e le migliaia di studenti alle prese con la Maturità sperano, come ogni anno, di indovinare chi sarà l’autore prescelto per l’analisi del testo e quali le tracce relative al saggio breve o articolo di giornale, al tema storico e a quello sull’attualità.

    Quali sono, dunque, gli autori ‘in lizza’ e le possibili tracce per la Maturità 2015? Secondo quanto si legge in rete – e stando alla ‘regola’ (non scritta) degli ultimi anni che prevede una sorta di alternanza, voluta dal Ministero, tra prosa e poesia – quest’anno dovrebbe toccare ad un autore di prosa, considerando il fatto che per l’Esame di Stato 2014 è stata scelta, per l’analisi del testo, una poesia di Quasimodo. Qualora il Ministero decidesse di proseguire su questa strada, quindi, l’autore favorito sarebbe Luigi Pirandello, insieme a Dante (di cui ricorre il 750esimo anniversario dalla nascita), Svevo, Saba, Pavese e Ungaretti.

    Per il saggio/articolo, il tema storico e per quello d’attualità, invece – che vertono essenzialmente su quattro ambiti: economico, storico-politico, artistico e scientifico – l’attenzione degli studenti sembra rivolta soprattutto agli anniversari ed ai temi attuali più importanti. Tra quelli più gettonati l’Isis e il terrorismo, Expo Milano 2015, l’immigrazione, i disastri ambientali (alluvione di Genova e terremoto in Nepal gli argomenti favoriti) e l’attentato del 7 gennaio scorso alla redazione parigina di Charlie Hebdo. Secondo i rumors che circolano in rete, inoltre, tra gli argomenti per la prima prova potrebbero esserci anche Mafia Capitale, il disastro aereo della Germanwings e l’elezione a Presidente della Repubblica di Sergio Mattarella.

    Per quanto riguarda, invece, il tema di argomento storico, quest’anno l’attenzione dei maturandi è puntata tutta sui grandi anniversari: dai 25 anni dalla caduta del Muro di Berlino, ai 70 dal lancio della bomba atomica su Hiroshima e Nagasaki, dai 10 anni dalla scomparsa di Giovanni Paolo II ai 100 dall’entrata dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. Non solo: il 2015 è anche l’anno in cui ricorre il 70esimo anniversario dalla fine del secondo conflitto mondiale ed il cinquantesimo dalla prima passeggiata dell’uomo sulla Luna, argomenti questi che, stando alle previsioni, potrebbero tranquillamente rientrare tra le tracce possibili per la prova d’italiano della Maturità 2015.

    Chi pensa, infine, di volersi cimentare, in sede d’esame, nel saggio breve o articolo di giornale, potrebbe trovarsi di fronte a tracce su libri o autori particolari che, in virtù di qualche anniversario, potrebbero essere selezionati dagli esperti del Miur come possibili tracce per il tema d’italiano: Dante di cui, come dicevamo, quest’anno ricorre il 750esimo anniversario dalla nascita, Alice nel Paese delle Meraviglie che spegne, quest’anno, ben 150 candeline, Pasolini, scomparso 40 anni fa, la Feltrinelli Editore, che celebra i suoi primi 60 anni, e L’amore ai tempi del colera che ne festeggia, invece, 30.

    Come ogni anno, dunque, anche per gli esami di Maturità 2015 gli argomenti in lizza per la prova d’italiano sono tantissimi, tutti importanti e tutti degni di essere scelti: come spesso accade, però, i pronostici avanzati potrebbero rivelarsi sbagliati anche perché le tracce rimarranno segrete fino al giorno dell’esame quando il Ministero dell’Istruzione comunicherà alle scuole la password per accedere al plico telematico contenente le tracce dei temi. Nell’attesa ai maturandi non resta che una sola cosa da fare: studiare, studiare, studiare.