Le dieci biografie di donne importanti da non perdere

Le dieci biografie di donne importanti da non perdere
da in Biografie, Cultura, Letteratura, Libri, Maria Callas, Rita Levi Montalcini
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17/10/2016 18:03

    Quali sono le dieci biografie di donne importanti da non perdere? Non dobbiamo leggere questi libri solamente in occasione di festività speciali come la Festa della Donna, ma tutto l’anno in modo da apprezzare meglio questi ingegni e talenti che così tanto hanno dato alla nostra cultura e alla nostra società. In alcuni casi queste donne sono riuscite con le loro solo forze a cambiare per sempre la storia dell’umanità, quindi noi le celebriamo parlando delle loro biografie.

    Maria Callas. Immagini di una vita è un libro a cura di Y. B. Dherbier. Cominciamo con un libro particolare, un viaggio alla scoperta del mito della Callas attraverso le immagini dei suoi ritratti più belli. La storia della musica lirica non sarebbe la stessa senza Maria Callas. Definita “la voce del secolo”, affascinante, misteriosa, intrigante, provocatrice, ricca di glamour e scandalosa: ecco cos’era la Callas. In questo libro scopriremo qualcosa di più su questa diva, tramite la visione di documenti inediti e fotografie rare.

    La mia vita di Madre Teresa di Calcutta è una biografia imperdibile. La donna di sé diceva “Io non sono che una piccola matita nelle mani di Dio”, eppure così piccola così tanto ha fatto. In questa autobiografia Madre Teresa ci parla della sua vita interiore e ci spiega la strada che ha percorso il suo spirito per arrivare fare ciò che ha fatto. Parte dalla vocazione e arriva alla fondazione delle Missionarie della Carità, senza tralasciare lo spirito di povertà e il Premio Nobel per la Pace.

    Cleopatra. La regina che ingannò se stessa di Antonio Spinosa ci racconta la storia di una delle regine più famose di sempre, anche di una delle più romanzate a dire il vero. Cleopatra eredita il trono d’Egitto nel 51 a.C., a soli diciotto anni. La sua bellezza era leggendaria e aveva un sogno: portare Roma ad Alessandria, per riportare l’Egitto agli antichi fasti dei faraoni. Usò il suo fascino prima con Giulio Cesare e poi con Antonio, ma la freddezza di Ottaviano frenò la sua ascesa al potere. Giunta alla fine, decise di morire per il morso di un aspide, seguendo così un antico rituale egiziano.

    La mia Birmania di Aung San Suu Kyi e Alan Clements ci racconta la vera storia di Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la Pace nel 1991. Per anni questa donna ha lottato contro la dittatura militare, diventando ben presto il simbolo della resistenza del popolo birmano. Lei vuole il dialogo ed è riuscita a mantenere i suoi toni pacati anche di fronte all’arresto e alla prigionia nella propria casa. Aung San Suu Kyi ci spiega come ha fatto dialogando con il giornalista Alan Clements.

    Marie Curie: una vita di Susan Quinn ci parla della storia di questa incredibile scienziata. Nel 1898 Marie Curie e il marito Pierre scoprirono due nuovi elementi radioattivi, il polonio e il radio, dando così una svolta alla storia della scienza. Ai suoi tempi Madame Curie era una leggenda vivente: fu una delle prime donne a raggiungere la notorietà mondiale in ambito scientifico, diventando ben presto uno dei più grandi scienziati dell’epoca. Fu la prima persona a ricevere due premi Nobel e fu anche la prima donna docente dell’Università della Sorbona di Parigi. In questo libro troveremo anche stralci del diario inedito della scienziata.

    Maria Montessori. Una biografia di Paola Giovetti ci spiega qualche cosa di più sulla vita di questa donna che concepì un modo nuovo di insegnare ai bambini e di formazione dei docenti. Il Metodo Montessori è utilizzato in tutto il mondo, ma la Montessori fu molto di più. Fu per esempio ambasciatrice di pace, per tre volte venne proposta per il premio Nobel, viaggiò in Europa, India e America d ecco che in questo libro emergono tutti questi suoi aspetti, inclusa la lotta per il femminismo, per il diritto al voto, il suo rapporto con Mussolini e il fascismo, con la Società Teosofica. Insomma, si tratta di un ritratto ampio ed esaustivo della sua complessa personalità.

    Elogio dell’imperfezione di Rita Levi-Montalcini è una vera e propria autobiografia, in pratica un bilancio dell’operato che la celebre scienziata fa del suo lavoro e dalla sua vita. Il libro tratterà ovviamente della scoperta dell’NGF e delle ricerche che l’hanno portata a vincere il premio Nobel per la Medicina. Per Rita Levi-Montalcini l’imperfezione era una componente fondamentale dell’evoluzione, tanto da meritare un elogio.

    Chanel. Una vita da favola di Alfonso Signorini: inseriamo un po’ di moda e glamour in questa classifica. Regina del gusto e della bellezza, la vita di Coco Chanel fu anche molto drammatica. Tristezza infantile unita ad un sogno e ad un’ambizione che la porteranno a farsi strada. I giorni tristi finiscono con l’incontro con Boy Capel, le fa trovare la sua strada e le fa ritrovare la fiducia nel mondo. Ed ecco che nasce Coco Chanel, destinata a rivoluzionare il mondo della moda.

    Una vita di Simone Veil ci racconta la storia di una donna e del suo percorso dal campo di sterminio di Auschwitz fino alla presidenza del Parlamento europeo. Una donna forte, di successo, che è riuscita a rimanere fedele a sé stessa anche in mezzo all’incubo. La Veil in questo libro ricostruisce la storia della sua famiglia, del nazismo fino ad arrivare a parlare del progetto di costruire un’Europa unita.

    Divina Eleonora. Eleonora Duse nella vita e nell’arte di F. Bandini è in realtà un catalogo della mostra di Venezia del 2001 che ricostruì la biografia e la carriera dell’attrice, fornendo così una dettagliata panoramica dell’ambito storico in cui visse e delle sue relazioni personali. In questo libro compaiono nomi del calibro di Gabriele D’Annunzio, Arrigo Boito, Luigi Pirandello, Edward Gordon Craig, Mariano Fortuny, Sarah Bernhardt.

    1482

    PIÙ POPOLARI