La lista dei 10 libri da leggere prima di morire

La lista dei 1001 da leggere prima di morire: dall'elenco stilato da Listology.com abbiamo selezionato dieci titoli che secondo noi tutti dovrebbero conoscere. Scoprite quali sono.

da , il

    Esiste una lista di 1001 libri da leggere prima di morire che, per motivi di spazio, è impossibile riportare tutta. Dall’elenco realizzato da Listology.com, infatti, noi ne abbiamo scelto alcuni, dieci titoli selezionati secondo un criterio assolutamente personale, pensando ai romanzi che, secondo noi, ognuno dovrebbe leggere nel corso della propria vita. Non è necessariamente detto che debbano piacervi tutti, ognuno ha i suoi gusti letterari, però almeno qualcuno di questi bisognerebbe conoscerlo. Voi quanti ne avete letti di questi? E quanti avete intenzione di leggerne? Ecco quelli che abbiamo scelto noi, se volete indicarci i vostri preferiti, scrivetelo nei Commenti.

    Orgoglio e pregiudizio, di Jane Austen

    ‘Orgoglio e pregiudizio’ è uno dei più famosi romanzi della scrittrice inglese Jane Austen, pubblicato nel 1813. Ci ha fatto piacere trovarlo nella lista dei 1001 libri da leggere prima di morire. Questo libro deve essere letto per volontà propria e non per imposizione della scuola, se lo leggete nel giusto momento della vostra vita lo troverete assolutamente affascinante. La storia di Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darcy vi conquisterà. E non vale guardare una delle tante trasposizioni cinematografiche, leggete il romanzo, non ve ne pentirete.

    La caduta di casa Usher, di Edgar Allan Poe

    In realtà di Edgar Allan Poe ci piace un po’ tutto, i romanzi, i racconti, le poesie. Nella lista dei 1001 libri da leggere prima di morire abbiamo scelto ‘La caduta di casa Usher’, racconto del terrore pubblicato nel 1839, perché raccoglie un po’ tutte le tematiche care allo scrittore: la morte apparente, la malattia, il ritorno dalla morte e via dicendo. Anche se il nostro preferito rimane ‘Il gatto nero’, ma in questa classifica non c’era.

    Jane Eyre, di Charlotte Bronte

    ‘Jane Eyre’ è un romanzo di Charlotte Brontë, uscito nel 1847 e considerato da tutti come il capolavoro della scrittrice. Anche questo lo abbiamo letto per nostro conto, non certo perché la scuola ce l’abbia imposto e l’abbiamo trovato assolutamente stupendo. Anzi, prima abbiamo visto il film e poi, incuriositi, siamo andati a leggere il romanzo. Anche qui l’autrice ci propone una storia romanticamente travagliata fra Jane Eyre e l’introverso Mr. Rochester, con quel tocco di mistery che non guasta. E va bene, ci piacciono i romanzi ambientati in quel particolare periodo storico e con quelle ambientazioni, lo confessiamo.

    Dracula, di Bram Stoker

    ‘Dracula’ è un romanzo scritto da Bram Stoker nel 1897, ispirato alla figura di Vlad III principe di Valacchia. E’ il più celebre di tutti i vampiri, per questo abbiamo citato lui, anche se rimanendo in tema vampirico da questa lista di 1001 libri da leggere prima di morire avremmo voluto mettere anche ‘Intervista col vampiro’ di Anne Rice. Due modi diversi per parlare del tema del vampiro, ma entrambi molto affascinanti. Da una parte l’archetipo di Dracula, dall’altra la rivisitazione moderna di Lestat & C., con tanto di ricostruzione storica delle origini dei vampiri.

    Grazie Jeeves, di P.G. Wodehouse

    Autore non molto conosciuto da noi, ma che merita assolutamente. Da questa classifica prendiamo con gioia ‘Grazie, Jeeves’ di P.G. Wodehouse, autore irriverente, ironico, cinico quel che basta. I suoi romanzi sono infarciti di un incredibile humor inglese che ti strappa un sorriso anche nelle giornate più buie. Dalle vicende di Jeeves e dell’imbranato Bertie Wooster è stato tratto anche un telefilm nel quale Wooster è interpretato niente meno che da Hugh Laurie. Peccato solo che non l’abbiamo tradotto anche in italiano. La trama? Wooster si caccia continuamente nei guai, suo malgrado e toccherà sempre al cervello sopraffino di Jeeves tirarlo fuori.

    Lo hobbit/ Il signore degli anelli, di J.R.R. Tolkien

    Sì, d’accordo, stiamo barando, lo sappiamo, ma ci arroghiamo il diritto di poterlo fare visto che siamo noi a scrivere l’articolo. Nella classifica dei 1001 libri da leggere prima di morire abbiamo trovato niente meno sia ‘Lo Hobbit’ che ‘Il Signore degli Anelli’ di J.R.R. Tolkien e quindi li abbiamo messi tutti e due. D’altra parte Tolkien è uno dei padri della letteratura fantasy, può piacerti o meno come genere, ma è indubbio che il lavoro da lui fatto per creare un intero universo è qualcosa di unico. Non si è limitato a scrivere i romanzi ambientati in questo mondo, no, ha descritto nei dettagli la sua cosmogonia, la storia di ogni singola razza e anche ha ideato le regole e i vocaboli delle lingue di queste razze. Per dovere di cronaca volevamo aggiungere anche David Gemmell con i Drenai, ‘Guida galattica per autostoppisti’ e il detective olistico di Douglas Adams, ‘Io, Robot’ di Isaac Asimov e ‘Straniero in terra straniera’ di Heinlein: sì, continuiamo a barare spudoratamente!

    Mattatoio N.5, di Kurt Vonnegut jr.

    ‘Mattatoio n. 5 o La crociata dei Bambini’ è un romanzo di Kurt Vonnegut del 1969. Il libro vuole essere una testimonianza dell’autore sulla sua prigionia in Germania durante la seconda guerra mondiale e sul bombardamento di Dresda. Descrive questi fatti con una specie di umorismo nero e battutine sarcastiche, in un’opera di fantascienza che ha come protagonista Billy Pilgrim, un ottico che si ritrova a viaggiare nello spazio e nel tempo e rivive momenti storici fondamentali. Tutti i libri di Vonnegut sono bellissimi, ma questo ha una marcia in più.

    Shining, di Stephen King

    Ecco, onestamente il romanzo che preferiamo di Stephen King è ‘L’ombra dello scorpione’, secondo noi è la sua opera migliore, però in questa lista dei 1001 libri da leggere prima di morire abbiamo trovato solo ‘Shining’, per cui abbiamo messo questo. D’altra parte non potevamo certo ignorare il Re. Non tutti i suoi romanzi ci sono piaciuti, ma questo sì. Anche per questo abbiamo visto prima il film di Stanley Kubrick con Jack Nicholson e solo dopo, incuriositi, siamo andati a cercare il libro. E fra un po’ dovrebbe uscire il sequel, ‘Dr. Sleep’. Ma tranquilli, Jack Torrance e i suoi fantasmi sono rimasti all’Overlook Hotel.

    Il nome della rosa, di Umberto Eco

    Nella lista dei 1001 libri da leggere prima di morire ci sono ovviamente anche alcuni scrittori italiani. Uno dei primi che vogliamo citare è Umberto Eco con ‘Il nome della rosa’. Qui abbiamo fatto l’inverso: prima abbiamo letto il romanzo e, lo confessiamo, le parti filosofiche non le abbiamo proprio capite del tutto, però rimane un gran bel libro. E solo dopo abbiamo scoperto che esisteva un film, interpretato da Sean Connery. Non è come il libro, ma diciamo che lo abbiamo sempre considerato come se al romanzo fosse tolta tutta la parte filosofica e fosse rimasta quella mistery. Ma va bene così.

    La concessione del telefono, di Andrea Camilleri

    ‘La concessione del telefono’ è un romanzo di Andrea Camilleri, edito da Sellerio nel 1998. Non pensavate certo che non approfittassimo della presenza del creatore di Montalbano in questa lista per non citarlo, vero? Visto che c’è, lo mettiamo subito fra i nostri preferiti. Siamo sempre a Vigata, ma Salvo Montalbano questa volta non viene chiamato in causa. Curiosa la struttura del romanzo, ha due registri di scrittura, le cose dette, sotto forma di dialoghi fra i personaggi e le cose scritte, sotto forma di lettere, messaggi o documenti. Con un finale che è pura poesia.