NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Frasi sulla felicità: le più belle e famose d’autore

Frasi sulla felicità: le più belle e famose d’autore
da in Cultura, Letteratura, Poesia, Poeti, Scrittori, Primo Levi, Victor Hugo
Ultimo aggiornamento: Giovedì 18/06/2015 12:12

    Felicità

    Le frasi sulla felicità, quelle più belle, famose e d’autore sono davvero tante, così come le citazioni e gli aforismi su uno degli argomenti più ‘gettonati’ in letteratura, nell’arte e in tutti gli ambiti relativi alla cultura. Nel mese di marzo, esattamente il 20, si festeggia ormai da qualche anno la Giornata Mondiale della Felicità, istituita dall’Onu sostenendo che una nazione più felice e anche una nazione più produttiva. In proposito, il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon ha così commentato: “Felicità è aiutare gli altri. Quando con le nostre azioni contribuiamo al bene comune, noi stessi ci arricchiamo. È la solidarietà che promuove la felicità”. Ma andiamo dunque a vedere le frasi sulla felicità più belle, il tutto nelle prossime pagine.

    “Si è felici soltanto quando si crede d’esserlo” (Thomas Corneille)

    “Si gusta doppiamente la felicità faticata” (Baltazar Gracian)

    “Non abbiamo più diritto di consumare felicità senza produrne di quanto diritto abbiamo di consumare ricchezze senza produrne” (George Bernard Shaw)

    “La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarci sempre dopo ogni caduta” (Confucio)

    “La suprema felicità della vita è sapere di essere amati per quelli che si è, e più precisamente, di essere amati nonostante quello che si è” (Victor Hugo)

    “La felicità dell’uomo moderno: guardare le vetrine e acquistare tutto ciò che può permettersi, in contanti o a rate” (Erich Fromm)

    “La vera felicità costa poco; se è cara, non è di buona qualità” (François-René de Chateaubriand)

    “La felicità è fatta di sventure evitate” (Alphonse Karr)

    “Chiedetevi se siete felici e cesserete di esserlo” (John Stuart Miller)

    “Finché un uomo non è morto, non devi chiamarlo felice, ma al massimo fortunato” (Solone)

    “La felicità? Poter avere una moglie non troppo dotta, notti senza insonnia e giornate senza liti” (Marziale)

    “Si può vivere senza musica, senza gioia, senza amore e senza filosofia. Ma mica tanto bene” (Vladimir Jankélévitch)

    “Ridere a squarcia gola coccola l’anima, accarezza lo spirito. Ridi!” (Stephen Littleword)

    “Tra il sorriso e il pianto, io scelgo il sorriso. Non perché io abbia solo motivi per ridere, ma perché sorridendo non penso ai motivi che avrei per piangere”

    “Le persone assennate si sono accorte da tempo che la felicità è come la salute: quando ce l’hai, non ci fai caso. Ma quando passano gli anni, allora sì che te la ricordi la felicità, eccome se te la ricordi!” (M.A.Bulgakov)

    “Il mondo non è di chi si alza presto. Il mondo è di colui che si alza felice di alzarsi”

    “La gioia non è nelle cose, ma in noi stessi” (Richard Wagner)

    “Una sola cosa è più tragica del dolore: la vita di un uomo felice” (Albert Camus)

    “La felicità è desiderare quello che già si possiede” (Sant’Agostino)

    “Ciò che si chiama felicità nel senso più stretto corrisponde all’improvviso appagamento di bisogni accumulati e per sua stessa natura può esistere solo come fenomeno episodico” (Sigmund Freud)

    “La felicità è sempre e soltanto un istante. La felicità non è una cosa che dura. Non è un tempo, è un istante o una serie di istanti. Un punto di contatto con qualche cosa di straordinario” (Francesco Alberoni)

    “Mostratemi un uomo felice e io vi mostrerò la presunzione, l’egoismo, la malignità, a meno che non si tratti della totale ignoranza” (Graham Greene)

    “La felicità di ognuno si fonda sull’infelicità di qualcun altro” (Ivan Turgenev)

    “C’è un unico errore innato, ed è quello di credere che noi esistiamo per essere felici” (Arthur Schopenhauer)

    “Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l’amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione alla felicità sulla terra. Ma questa è una verità che non molti conoscono” (Primo Levi)

    “Quando siete felici guardate nella profondità del vostro cuore e scoprirete che ciò che ora vi sta dando gioia è soltanto ciò che prima vi ha dato dispiacere. Quando siete addolorati guardate nuovamente nel vostro cuore e vedrete che in verità voi state piangendo per ciò che prima era la vostra delizia” (Kahlil Gibran)

    828

    PIÙ POPOLARI