Peanuts: i personaggi inventati da Charles M. Schultz presto al cinema

da , il

    Peanuts: i personaggi inventati da Charles M. Schultz presto al cinema

    I Peanuts sbarcheranno al cinema nel 2015. I personaggi creati da Charles M. Schulz approderanno sul grande schermo grazie a un accordo stretto fra Twentieth Century Fox Animation, i Blue Sky Studios e i famigliari di Schulz. Si tratta di una notizia gradita per tutti i fan di questi buffi personaggi che tanto ci hanno deliziato grazie a fumetti, serie televisive e speciali. E adesso arriveranno anche al cinema. Ma cosa sappiamo di questa pellicola per ora?

    In realtà non molto: il titolo rimane ancora avvolto in un velo di fitto mistero, ma almeno sappiamo che la data di release è prevista per il 25 novembre 2015. L’anno di uscita non è stato scelto a caso: il 2015 è il 65esimo anniversario del debutto della striscia a fumetti e il 50esimo anniversario dello speciale televisivo, ‘A Charlie Brown Christmas’.

    Inoltre conosciamo anche il nome del regista: si tratta di Steve Martino, quello di ‘L’Era Glaciale 4: Continenti alla Deriva’. Non temano tutti i fan del fumetto: lo spirito originale dell’opera dovrebbe essere mantenuto, anche per la sceneggiatura è affidata al figlio e al nipote di Schulz, Craig e Bryan Schulz, con l’ausilio dello scrittore Cornelius Uliano, i quali saranno anche i produttori della pellicola.

    Ancora non sappiamo se ci saranno proprio tutti i personaggi creati da Charles Schulz, ma di sicuro ci saranno quelli più famosi. Vi ricordiamo che i Peanuts, ovvero noccioline tradotto letteralmente, è un fumetto giornaliero scritto e illustrato da Charles Monroe Schulz, pubblicato dal 2 ottobre 1950 al 13 febbraio 2000 (esattamente il giorno dopo la morte dell’autore). Nel 1999 Schulz decise di smettere di disegnare i Peanuts e scrisse tramite le zampe di Snoopy una lettera di addio ai suoi fan:

    ‘Cari amici, ho avuto la fortuna di disegnare Charlie Brown e i suoi amici per quasi 50 anni. È stata la realizzazione di tutte le ambizioni della mia infanzia. Sfortunatamente non sono più in grado di mantenere il ritmo di programmazione di una strip quotidiana. La mia famiglia non desidera che i Peanuts siano continuati da un altro perciò annuncio il mio ritiro. In tutti questi anni sono stato riconoscente per la correttezza dei nostri editori e il meraviglioso sostegno e affetto espressomi dai fan del fumetto. Charlie Brown, Snoopy, Linus, Lucy… Non potrò mai dimenticarli…’.

    Qualche piccola chicca sul fumetto: originariamente il nome Peanuts non piaceva troppo a Schulz, lo trovava poco dignitoso. Tuttavia la striscia di fumetti ebbe così tanto successo che il nome rimase. Ben presto dal gruppo di personaggi emerse la personalità di Charlie Brown, creata sull’immagine stessa dell’autore da bambino. Grazie al suo pungente umorismo, Schulz riuscì a svolgere egregiamente anche il ruolo di critica sociale. Pensate che Schulz ha disegnato ininterrottamente la striscia per 50 anni, senza mai avvalersi di assistenti, nemmeno per i testi e la colorazione. Le tavole degli ultimi anni mostrano gli effetti del tremolio dovuto alla sua malattia, ma fino all’ultimo continuò a voler essere l’unico a disegnare i personaggi da lui amati.

    Le strisce dei Peanuts vennero raccolte in numerosi libri, nel corso degli anni, alcuni organizzati in ordine cronologico, altri in ordine tematico. In Italia i libri dei Peanuts sono stati pubblicati dalla Milano Libri, dalla Rizzoli e dalla Baldini Castoldi Dalai e fra i suoi traduttori può vantare anche Umberto Eco.