Giornata mondiale del libro, 23 aprile 2015: gli eventi e le iniziative in Italia

da , il

    Giornata mondiale del libro, 23 aprile 2015: gli eventi e le iniziative in Italia

    Per la Giornata mondiale del libro e dei diritti d’autore, il 23 aprile 2015, gli eventi e le iniziative in Italia sono davvero tanti, tutti organizzati con un unico scopo: riscoprire il piacere della lettura e valorizzare il contributo degli autori nello sviluppo culturale della società. Istituita nel 1996 a seguito di una risoluzione dell’Unesco per promuovere i libri e tutelare il diritto d’autore, la festa nasce sulla scia di una tradizione catalana ed è conosciuta anche con il nome di Giornata del libro e delle rose. Diventata un appuntamento fisso nel calendario delle manifestazioni culturali italiane, la festa inaugura gli eventi de Il Maggio dei Libri che prevede una serie di iniziative in tutta Italia e si concluderà il 31 maggio prossimo.

    Con la Giornata mondiale dei libri e dei diritti d’autore, dunque, si celebra la lettura: la ricorrenza ricade il 23 aprile e nasce alla fine dell’Ottocento in Catalogna con lo scrittore Vincent Clavel Andrés che per primo si fece promotore dell’evento. Stabilita inizialmente per il 7 di ottobre, dopo un decreto di Alfonso XIII che istituiva ufficialmente la Giornata del libro, fu poi spostata al 23 aprile, giorno della festa di San Giorgio, patrono della Catalogna. In quello stesso giorno, nel 1616, morirono tre grandi della letteratura mondiale: Shakespeare, Miguel de Cervantes e Inca Garcilaso de la Vega.

    Ma tutt’altro che simbolica la Giornata del libro è, come dicevamo, un’occasione per ribadire l’importanza della lettura e che si coniuga quest’anno attraverso il progetto #ioleggoperché, una grande iniziativa di promozione del libro, voluta e organizzata dall’Associazione Italiana Editori.

    Tanti gli appuntamenti in tutta Italia, tra piazze, scuole, università e biblioteche, con un evento straordinario, in programma per il 23 aprile a Milano, e trasmesso in diretta televisiva da Rai3, dove scrittori, musicisti, artisti e narratori saranno i protagonisti di una serata, all’Hangar Bicocca, dedicata interamente alla lettura – da Vinicio Capossela a Carmen Consoli, da Luis Sepulveda a Neri Marcorè fino a Umberto Eco ed Emis Killa. Un salotto o, se preferite, una sala lettura a cielo aperto dove incontrarsi, ascoltare e leggere.

    Gli eventi di #ioleggoperchè – la mappa completa sul sito ufficiale www.ioleggoperche.it – coinvolgono, come dicevamo, le piazze, i musei e gli spazi culturali di tutto il territorio nazionale: a Roma, ad esempio, vale la pena segnalare, per giovedì 23 alle 16, un momento di lettura, al Teatro Argentina, con gli attori dell’Accademia Nazionale di Arte Drammatica ‘Silvio D’Amico’, accompagnati dall’Orchestra Junior dell’Accademia di Santa Cecilia. Sempre nella capitale, sulla scalinata del Campidoglio, si terrà, dalle 14 alle 20, la manifestazione ‘Libera Libri‘, un’iniziativa gratuita di bookcrossing che prevede uno scambio di libri tra passanti.

    La Giornata mondiale del libro, inoltre, è occasione quest’anno per celebrare due grandi protagonisti della letteratura mondiale: Miguel de Cervantes e Gabriel Garcìa Màrquez. Alle 18 di giovedì 23 aprile, infatti, l’Istituto Cervantes di piazza Navona aprirà le porte a studenti e lettori per ricordare sia i quattrocento anni dalla pubblicazione del Don Chisciotte che il primo anniversario della morte di Màrquez. Diverse le letture in programma: da brani tratti da Cervantes, letti in tutte le lingue ufficiali della Spagna, a quelli di Gabriel Garcìa Màrquez, che si accompagneranno alla proiezione, dedicata ai più piccoli, di opere tratte da Il mio primo Don Chisciotte di Felix Lorioux, illustratore francese per l’infanzia che ha curato, tra l’altro, le edizioni illustrate di classici come Perrault e la Fontaine.

    A conclusione degli eventi che Roma dedica alla Giornata mondiale del libro 2015, una mostra, allestita anch’essa all’Istituto Cervantes, dal titolo ‘I volti di Gabo‘ che espone una serie di caricature dello scrittore colombiano, realizzate da una settantina di artisti provenienti da Colombia, Argentina, Cuba, Messico e molti altri Paesi dell’America Latina.

    La città di Milano, invece, si appresta a celebrare la Giornata mondiale del libro 2015, con un grande appuntamento, in programma per il 23 aprile in piazza Gae Aulenti che diventerà, per l’occasione, un grande palcoscenico dedicato ai libri e alla lettura. Dalle 18 alle 20 lo spazio è interamente dedicato ai bambini con laboratori creativi, aree d’ascolto e spazi per dar sfogo alla fantasia e all’immaginazione. Insieme a scrittori come Giuseppe Festa ed Erminia dell’Oro, tanto per citarne alcuni, i lettori del futuro si cimenteranno nell’inventare nuove storie che prenderanno forma attraverso le illustrazioni di Maria Chiara Banchini, Giuliana Donati e Andrea Musso.

    Alle 21, la piazza milanese si animerà con tutti coloro i quali hanno preso parte all’iniziativa #ioleggoperché che racconteranno, in una grande festa-spettacolo, come hanno vissuto quest’esperienza. Oltre ad autori, scrittori e cittadini, anche i tanti Messaggeri che hanno condiviso l’iniziativa, insieme ad ospiti celebri tra i quali Ferzan Özpetek, Flavio Oreglio, Enrico Ruggeri, Selvaggia Lucarelli e tanti altri.

    Anche Cosenza, Vicenza e Sassari rientrano tra le città che faranno da sfondo alla grande festa della lettura, con attività per grandi e piccini, tra letture, narrazioni, musica e spettacolo. Tra i numerosissimi appuntamenti in programma, da segnalare Vinicio Capossela, giovedì 23 alle 11.30 al Teatro Auditorium di Cosenza, Licia Troisi che presenterà, nella Piazza dell’ex Mercato Civico di Sassari, il libro, edito da Mondadori, I figli di Nashira, e Loreno Parolin, Sammy Basso e Valentina D’Urbano che saranno i protagonisti della festa dedicata ai libri in programma a Vicenza.

    Insomma, oltre settecento eventi organizzati in tutta Italia da associazioni, enti locali, biblioteche e scuole, per celebrare, attraverso l’iniziativa principe di questa edizione, #ioleggoperché, la Giornata mondiale del libro e dei diritti d’autore. Un appuntamento annuale che sta diventando, sempre di più, uno degli eventi culturali più importanti e sentiti del nostro territorio. Un momento da dedicare alla lettura per riscoprirne il piacere, il valore e l’enorme potenziale nello sviluppo e nella crescita morale di ogni individuo.