Salone del Libro 2015 Torino: programma e ospiti

Salone del Libro 2015 Torino: programma e ospiti
da in Cultura, Editoria, Letteratura, Salone del Libro di Torino, Eventi Torino
Ultimo aggiornamento:
    Salone del Libro 2015 Torino: programma e ospiti

    Il Salone del Libro 2015 di Torino, in programma dal 14 al 18 maggio prossimi, avrà tanti ospiti ed un tema particolarmente importante: le Meraviglie dell’Italia. Nell’anno in cui il nostro Paese ospiterà la grande Esposizione Universale, la più importante manifestazione italiana dedicata al libro e all’editoria, sarà occasione per riflettere, e valorizzare, il grande patrimonio del Belpaese, da quello artistico, a quello architettonico e paesaggistico, senza dimenticare la moda, la musica, il design, il cinema e la fotografia. Insomma, tutto quello che, dal punto di vista culturale, può definire l’identità, e dunque lo stile tipico, della nostra bellissima nazione.

    Giunto alla 28esima edizione, il Salone Internazionale del Libro di Torino, in programma al centro congressi Lingotto Fiere dal 14 al 18 maggio 2015, si preannuncia anche quest’anno ricco di appuntamenti e di ospiti illustri, confermando come per le passate edizioni, tutti i progetti e le sezioni speciali. Vediamoli brevemente insieme.

    Come dicevamo, il tema riguarda le Meraviglie d’Italia, il tesoro artistico e culturale che contraddistingue lo stile e l’identità del nostro Paese. L’intento del festival, infatti, è quello di riflettere sulla storia italiana e sulle ragioni che l’hanno modellata, a cominciare dall’antica Roma fino alle sperimentazioni urbanistiche degli ultimi decenni. A proporre questa rilettura storica, alcuni dei nostri studiosi dell’arte più importanti, da Vittorio Sgarbi a Philippe Daverio, insieme a scrittori come Melania Mazzuco e a storici come Salvatore Settis e Tomaso Montanari.

    Presente con un grande stand interattivo, la Germania è quest’anno il Paese ospite d’Onore. La campagna pubblicitaria del Salone, infatti, avrà come motivo iconografico il celebre quadro del 1787 di Wilhelm Tischbein in cui Goethe è ritratto sulla via Appia, con le gloriose rovine romane alle spalle. Il dipinto rappresenta la consacrazione del viaggio in Italia, inteso non già come ‘ricordo’, ma come momento fondamentale di ogni formazione artistica e culturale. Saranno una ventina gli autori tedeschi che parteciperanno al festival e che parleranno delle loro opere pubblicate in Italia, tra i quali Daniel Kehlmann, Ingo Schulze, Markus Gabriel e Günther Walraff. Molto attesa anche la presenza di Peter Sloterdijk, tra i filosofi e saggisti più importanti d’Europa, e del maggior egittologo vivente, Jan Assmann.
    La Regione ospite d’Onore, invece, sarà il Lazio che, con la partecipazione al Salone, potrà non solo sostenere i propri editori ed autori, ma valorizzare anche le meraviglie del proprio territorio: i musei, le biblioteche e i luoghi culturali della regione, infatti, si racconteranno al pubblico attraverso una serie di incontri e di attività per ragazzi, in programma per tutta la durata del festival. Tra gli ospiti, Lidia Ravera, Dario Franceschini e Nicola Zingaretti.

    Il Padiglione 5 ospiterà la grande area dedicata al Bookstock Village che coinvolge soprattutto le scuole grazie al rapporto di collaborazione tra il Salone e gli istituti scolastici italiani. Oltre alla partecipazione degli autori più illustri della narrativa italiana e internazionale, non mancheranno ospiti dal mondo dello sport, dello spettacolo e della musica, con buona parte della programmazione incentrata sulla letteratura per l’infanzia, il fumetto, i cartoni animati e i romanzi illustrati. Accanto ad una serie di attività legate al disegno, alla scrittura e alla lettura ad alta voce, Bookstock Village avrà come protagonista, anche quest’anno, il BookBlog, il giornale online sul Salone del Libro di Torino, realizzato dai giovani dai 12 ai 18 anni ed attivo sul web per tutto l’anno.

    Dopo il successo delle scorse edizioni, torna, per il terzo anno consecutivo, Casa CookBook, la sezione interamente dedicata alla cucina e alle pubblicazioni di enogastronomia. Ospitata nel padiglione 2 del Lingotto Fiere, Casa CookBook offre al pubblico la possibilità di spaziare in tutto l’universo ‘food’, dai manuali di cucina, ai piatti tipici, alla cucina etnica.
    Non mancheranno, inoltre, approfondimenti sul mondo dei vini, sulle intolleranze alimentari e su uno dei must del momento: la cucina vegana. Ci sarà spazio, infine, anche per la Show Kitchen, la sezione dedicata al cooking show dove chef, foodblogger e maestri pasticceri si alterneranno ai fornelli per proporre le loro creazioni e guidare il pubblico con consigli e suggerimenti.

    Book to the future è l’area dedicata agli ebook e alla editoria digitale ed ospita, per il secondo anno consecutivo, le 10 start up internazionali selezionate grazie ad un bando rivolto alle giovani imprese. Il progetto, infatti, vuole dare visibilità alle nuove iniziative imprenditoriali che, grazie all’innovazione, propongono contenuti e servizi tecnologici usufruibili in campo editoriale. Possono partecipare al bando – che, lo ricordiamo, è stato prorogato fino al 18 aprile 2015 – tutti i neoimprenditori che contribuiscono allo sviluppo del prodotto editoriale in formato digitale: ebook, piattaforme per la lettura condivisa, strumenti per migliorare la conoscenza delle lingue straniere e supporti per lo sviluppo delle capacità cognitive nei bambini.

    Confermato anche per l’edizione 2015 del Salone del Libro di Torino, il progetto Incubatore che, valorizzando le giovani realtà editoriali – quelle con meno di 24 mesi di vita – si propone di ‘coltivare’ l’editoria del futuro. I protagonisti di quest’area, infatti, oltre a farsi conoscere a livello nazionale, hanno anche la possibilità di confrontarsi con i professionisti del settore e raccogliere informazioni preziose per farsi strada nel mercato editoriale. Giunto alla nona edizione, l’Incubatore è stato un ottimo trampolino di lancio per molte case editrici che, come Area51 Publishing, Intermezzi, Lo Stampatello, Marotta&Cafiero e Tunuè, sono ormai delle realtà ben affermate nel panorama editoriale italiano.

    Al Salone del Libro di Torino si concluderà, come sempre, il Premio Nazionale Nati per Leggere, dedicato ai progetti migliori riguardanti la lettura dei più piccoli. La premiazione dei vincitori, selezionati tra dieci finalisti scelti dal comitato del Premio, previa segnalazione delle librerie e delle biblioteche delle città partecipanti per il 2015 (Torino, Roma, Iglesias-Carbonia, Monza, Foggia e Napoli), è prevista per giovedì 14 maggio 2015.
    Durante la manifestazione, infine, ci sarà spazio anche per la decima edizione del Concorso Letterario Nazionale Lingua Madre, un riconoscimento dedicato alle donne straniere che, utilizzando l’italiano, vogliono approfondire il legame tra identità, radici e il mondo ‘altro’. La manifestazione, infatti, sarà il momento ufficiale in cui verrà presentato il libro in cui sono pubblicate le opere selezionate durante il concorso. Il decimo anniversario del Premio, inoltre, sarà festeggiato con la presenza di autrici internazionali importanti come Xiaolu Guo e Nadia Khiari.

    Il Salone Internazionale del Libro, edizione 2015, si svolgerà, lo ricordiamo, al Lingotto Fiere di Torino dal 14 al 18 maggio, e sarà aperto al pubblico giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 22; mentre venerdì e sabato dalle 10 alle 23.
    Costo dei biglietti: intero 10 €, ridotto 9 €. Per info dettagliate sul programma, consultare il sito ufficiale www.salonelibro.it.

    1435

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaEditoriaLetteraturaSalone del Libro di TorinoEventi Torino
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI