NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Mostre fotografiche 2015: a Milano, a Roma e nel resto d’Italia

Mostre fotografiche 2015: a Milano, a Roma e nel resto d’Italia
da in Cultura, Expo 2015 Milano, Fotografia, Mostre fotografiche, Wim Wenders
Ultimo aggiornamento: Lunedì 22/06/2015 16:10

    Sono tante le mostre fotografiche in questo 2015: a Milano a Roma e nel resto d’Italia, diversi eventi espositivi raccontano l’arte dello scatto attraverso alcuni dei suoi esponenti più illustri, da Steve McCurry, a Wim Wenders. Molte delle mostre più importanti sono già iniziate alla fine del 2014, la maggior parte delle quali come eventi collaterali al prossimo Expo 2015. L’Esposizione Universale al via a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre prossimi, infatti, sarà accompagnata da una serie di grandi appuntamenti con l’arte, tra i quali, appunto, diverse mostre fotografiche. Noi ne abbiamo selezionato alcune, quelle che, a nostro avviso, sarebbero davvero da non perdere. Guardiamole insieme, nelle prossime pagine.

    Al via dal 30 ottobre 2014 a Varese, la mostra dal titolo Steve McCurry. Oltre lo sguardo espone, fino al 6 aprile 2015 una selezione di 150 scatti che il celebre fotografo americano ha realizzato durante i suoi viaggi in giro per il mondo. E’ una mostra che vuole presentare il lavoro di McCurry sotto una nuova prospettiva che, a partire dai suoi scatti più famosi fino a quelli inediti, svela ‘oltre lo sguardo’ la dimensione umana, e al contempo metafisica, dei soggetti ritratti.

    Si concluderà a fine mese, il 29 marzo 2015, la mostra allestita nelle sale di Villa Panza a Varese, in cui il celebre regista tedesco racconta, attraverso una trentina di scatti, l’America tra la fine degli anni Settanta ed i primi anni Duemila. Le immagini esposte raccontano i paesaggi, gli ambienti, le architetture e le strade americane, visti con l’occhio attento del cineasta che incontra e racconta la cultura del Nuovo Mondo nell’arco di un trentennio.

    Allestita dal 6 novembre 2014 a Palazzo Braschi a Roma, l’esposizione fotografica dedicata al primo conflitto mondiale raccoglie 35 immagini provenienti dai fondi dell’Archivio Fotografico del Museo di Roma che raccontano come la capitale, benché lontana dai luoghi di battaglia, affrontò quel drammatico periodo. La mostra, che sarà visibile al pubblico fino al 30 aprile 2015, è stata organizzata in occasione del centenario dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale.

    L’interessante rassegna fotografica allestita a Palazzo Santa Margherita di Modena – partita il 18 febbraio scorso e visitabile fino al 7 giugno 2015 - espone gli scatti di una quarantina di fotografi che hanno celebrato, attraverso il loro obiettivo, il magico mondo del cinema. Molti di loro hanno dedicato la loro vita professionale alla cosiddetta ‘settima arte’, altri ne hanno occasionalmente ritratto i protagonisti più celebri.

    L’amore che ha profondamente legato uno dei protagonisti della fotografia contemporanea alla città di Parigi è il tema della bella mostra in corso a Milano, a Palazzo Morando, iniziata il primo marzo ed aperta al pubblico fino al 31 luglio 2015. Le immagini esposte raccontano gli aspetti più insoliti ed affascinanti della capitale francese, dagli splendidi notturni urbani alle ‘follie’ del quartiere Montparnasse.

    La mostra David Bowie. Heroes: fotografie di Masayoshi Sukita, partita il 5 marzo alla Galleria d’Arte Contemporanea ONO di Bologna, e visitabile fino al 10 maggio 2015, espone gli scatti del fotografo giapponese che per oltre 40 anni ha immortalato il Duca Bianco, realizzando, nel 1977, la copertina del celeberrimo Heroes. E’ la prima esposizione italiana dedicata a Masayoshi Sukita, maestro indiscusso della fotografia mondiale.

    Al via dal 6 marzo fino al 2 giugno 2015 al Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano, la rassegna dal titolo Stardust celebra, attraverso 300 scatti, uno dei più grandi fotografi del mondo: David Bailey. Uno sguardo inedito ed affascinante su un artista diventato un’icona dell’obiettivo che ha ritratto le celebrità del cinema, della musica e dell’arte. Tra i personaggi immortalati Jack Nicholson, Meryl Streep e Johnny Depp, ma anche Salvador Dalì ed Andy Wahrol.

    La Fondazione Fotografia Modena ha allestito, negli spazi cittadini del Foro Boario, una rassegna antologica dedicata ad Hiroshi Sugimoto, uno dei più autorevoli interpreti della fotografia contemporanea. La mostra, dal titolo Stop Time, ne ripercorre la carriera artistica esponendo alcuni degli scatti più famosi, oggetto di una profonda ricerca filosofica dell’immagine. Partita l’8 marzo scorso, l’esposizione rimarrà aperta al pubblico fino al 7 giugno 2015.

    1134

    PIÙ POPOLARI