I gioielli ispirati ai grandi classici della letteratura fantasy

I gioielli ispirati ai grandi classici della letteratura fantasy
da in Cultura, Game Of Thrones, Letteratura, Libri, Scrittori
Ultimo aggiornamento:

    Quali sono i gioielli ispirati ai grandi classici della letteratura fantasy? Spesso succede che leggendo un libro ci si appassiona talmente tanto che si finisce per immedesimarsi nei personaggi, per lo meno in quelli preferiti, e di essi sognare di viverne le avventure, di indossarne gli abiti e i gioielli. Negli ultimi tempi, infatti, sfoggiare monili e pietre preziose realizzati prendendo spunto dai grandi romanzi, appunto, fantasy, sembra esser diventato quasi un trend che, oltre a soddisfare la vanità di chi adora i gioielli, esprime al meglio anche l’amore per i libri dai quali sono stati ispirati. Del resto c’è anche chi ci scherza sopra – davvero potremmo andare in giro sfoggiando il curioso anello di rami intrecciati con tanto di gufo appollaiato sopra ispirato ad Alice nel Paese delle Meraviglie? – ma molti marchi famosi di gioielli non si sono fatti sfuggire l’occasione, lanciando così delle bellissime collezioni ispirate ad alcuni dei classici della letteratura più famosi ed amati di sempre. Qualche esempio? Subito dopo il salto e nella fotogallery qui sopra.

    I grandi classici della letteratura, soprattutto quella fantasy, sono stati un’ottima fonte d’ispirazione per molti creativi che hanno unito alla loro passione per i gioielli quella per i libri, realizzando degli splendidi monili in tutto e per tutto identici a quelli indossati dai loro eroi. Dopo che, non molto tempo fa, la più famosa (ed importante) casa americana di gioielli, Tiffany, ha disegnato un’intera collezione ispirata al film Il Grande Gatsby, tratto a sua volta dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald, sembra che realizzare dei preziosi tratti da romanzi e trasposizioni cinematografiche sia diventata un’abitudine: la Alchemy House Jewelry – altra prestigiosissima casa americana – infatti, ha recentemente presentato un anello – di fidanzamento, per la precisione – ispirato ad una delle saghe fantasy più celebri degli ultimi decenni, Harry Potter. Il nome del gioiello, che è stato disegnato dalla canadese Miranda Scott, è Quidditch e si ispira al gioco di squadra che ha impegnato tante volte il celebre maghetto – al suo interno, infatti, l’anello ha una pietra di topazio che assomiglia al Boccino d’Oro, la piccola palla oggetto del gioco di volo-scopa tanto in voga a Hogwarts.

    E che dire poi dei fantastici gioielli ispirati alla saga neo gotica di Game of Thrones? L’idea è partita da Michele Clapton, costumista e designer della serie televisiva, mentre la realizzazione dei preziosi è stata affidata al gioielliere irlandese Steensons Workshop.

    Dai romanzi di George R.R. Martin, dunque, sono nati anche degli splendidi monili – diademi, spille di drago, una tiara nuziale, collane e corone d’oro – rigorosamente identici agli originali, per un totale di 35 esemplari, tutti lavorati a mano. E proprio in virtù della lavorazione completamente artigianale, i gioielli hanno anche un discreto valore di mercato: la catena di ottone, ad esempio, costa intorno ai 4mila e cinquecento euro, mentre per ogni corona il costo si aggira intorno ai 4mila.

    Come dicevamo all’inizio, anche Alice nel Paese delle Meraviglie è stata una proficua fonte di ispirazione per gli amanti di ‘creazioni preziose’: H. Stern, infatti, famoso marchio di gioielleria, ha realizzato, in collaborazione con la Walt Disney Pictures, alcuni anelli ispirati alle creature dell’omonimo film di Tim Burton, dai funghetti allo Stregatto, senza dimenticare Jabberwocky, il dragone che terrorizza il Paese delle Meraviglie.

    Tra i gioielli per appassionati di grandi classici letterari, infine, non potevano mancare quelli ispirati ad una delle saghe fantasy più belle e geniali di sempre, Il Signore degli Anelli, di J.R.R. Tolkien che, su questo fronte, è stata davvero un’opera di ispirazione eccezionale. Questo non solo per la straordinaria varietà di monili descritti dall’autore – un esempio su tutti, la collana di Arwen – ma anche grazie al fascino che gli stessi emanano indosso ai personaggi della saga. Una saga che, soprattutto dopo il successo planetario della trilogia firmata Peter Jackson, è entrata ancora di più nell’immaginario collettivo mondiale.

    729

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaGame Of ThronesLetteraturaLibriScrittori
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI