NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I libri più venduti della settimana: la classifica dal 22 al 28 gennaio 2015

I libri più venduti della settimana: la classifica dal 22 al 28 gennaio 2015

    Tra i libri più venduti della settima conquista il primo posto in classifica, dal 22 al 28 gennaio 2015, Sottomissione di Michel Houellebecq, lo scrittore francese la cui profezia – ‘nel 2020 farò il Ramadan‘ – campeggiava su Charlie Hebdo nel giorno dell’attentato. Quello stesso giorno, il 7 gennaio, il romanzo usciva nelle librerie francesi. Perde così il primato Numero Zero, di Umberto Eco che, a pochi giorni dall’uscita, è balzato subito in cima alla top ten. Questa settimana lo troviamo in seconda posizione, seguito da Andrea Camilleri che, con La relazione, chiude il podio dei libri più venduti. Rientrano in classifica un evergreen delle narrativa erotica degli ultimi tempi e l’omaggio dei fumettisti più illustri del panorama internazionale alle vittime dell’attentato di Parigi.

    Al primo posto, dunque, il nuovo controverso romanzo di Michel Houellebecq che si preannuncia, anche qui da noi, come uno dei casi editoriali più interessanti di inizio anno. Ambientato nella Francia del 2022, racconta di un immaginario futuro ‘fantapolitico’ che vede un presidente musulmano alla guida della nazione. Imponendo una sorta di sharia più attenuata rispetto alla rigidità della legge islamica, il nuovo regime accoglie il favore delle élite francesi che, quasi con piacere, compiono il loro atto di sottomissione all’Islam e al suo ‘autoritarismo rassicurante’. Proprio quello che succederà a François, il protagonista principale della storia.

    Scalzato dal francese Houellebecq, Umberto Eco occupa questa settimana la seconda posizione. Lo scrittore italiano più famoso del mondo è tornato in libreria con un nuovo avvincente romanzo in cui, diversamente dalle ambientazioni remote dei suoi libri precedenti, ripercorre la storia della Prima Repubblica partendo dal 1992, quando l’Italia era in piena ‘emergenza’ Tangentopoli. Sullo sfondo di una Milano travolta dagli scandali, Eco racconta alcuni dei misteri più intricati e subdoli della storia italiana, da Gladio alla P2, dalla morte di Papa Luciani, al terrorismo della Brigate Rosse.

    Uscito in libreria il 2 gennaio scorso, La relazione, di Andrea Camilleri, è balzato subito ai piani alti della top ten dei libri più venduti. Abbandonate per un po’ le avventure di Montalbano, lo scrittore di Porto Empedocle racconta, in questo thriller tutto italiano, le vicende di Mauro Assante, funzionario dell’authority che veglia sulla trasparenza delle banche. Durante un’estate afosa e solitaria, l’uomo si ritrova a dover stilare una relazione su un importante istituto di credito che, a causa della sua ispezione, rischia di dover essere commissariato. Ma durante il suo lavoro, viene ‘disturbato’ da una serie di eventi strani e misteriosi.

    L’autobiografia di Chris Kyle, ‘il cecchino più letale della storia americana‘, è tornata alla ribalta grazie all’omonimo film di Clint Eastwood uscito nelle sale italiane il primo gennaio scorso. Il libro, dal titolo American Sniper, è stato pubblicato in versione originale nel 2012, ed è ora riproposto da Mondadori sulla scia del successo del film che è in lizza, tra l’altro, per gli Oscar 2015. La storia è quella di Chris Kyle, soldato a servizio dell’esercito americano, diventato ‘leggenda’ grazie alla sua precisione straordinaria. Dopo aver combattuto per anni in Iraq – e dopo aver compiuto il più alto numero di uccisioni, ad opera di un cecchino, di tutta la storia militare statunitense – torna in patria e racconta, insieme a Jim De Felice e a Scott McEwan, la sua storia.

    In quinta posizione il romanzo scritto a quattro mani da due autori amatissimi dai lettori italiani: Massimo Gramellini e Chiara Gamberale. Avrò cura di te, edito da Longanesi ed in libreria dal 17 novembre scorso, racconta l’intenso scambio epistolare tra Gioconda, una giovane donna in forte crisi esistenziale, e Filèmone, il suo angelo custode. L’una rispecchia l’autrice e la sua ‘frenesia’ nel porre mille domande, l’altro il giornalista de La Stampa che, con la sua saggezza poetica, riesce sempre a trovare la risposta giusta.

    Perde un paio di posizioni, rispetto a sette giorni fa, Non è stagione, di Antonio Manzini, attore, sceneggiatore e scrittore ‘allievo’ di Camilleri. Come il suo maestro, infatti, anche Manzini scrive romanzi gialli, come questo in cui il protagonista, il vicequestore Rocco Schiavone, si trova ad indagare sulla scomparsa della figlia di un industriale locale. In libreria per Sellerio, il romanzo arriva dopo La pista nera e La costola di Adamo, entrambi dedicati al poliziotto romano.

    Al settimo posto – conquista una posizione rispetto alla classifica della scorsa settimana – La parola contraria, il pamphlet autodifensivo che Erri De Luca ha scritto per raccontare la vicenda giudiziaria in cui è stato coinvolto. Dopo aver dichiarato alla stampa, nel 2013, che ‘la Tav è un’opera nociva e inutile, e pertanto va sabotata‘, lo scrittore napoletano è stato denunciato dalla ditta italo-francese Ltf per istigazione al sabotaggio. In questo piccolo volume – 64 pagine, in libreria per Feltrinelli - c’è il racconto dell’intera vicenda che vede lesa non già la libertà di parola, ma la libertà di esprimere ‘la parola contraria’.

    Ormai veterano delle classifiche di vendita, Storia di una ladra di libri si riconferma, ancora una volta, tra i romanzi più acquistati dai lettori italiani. Super bestseller 2014 – ha venduto, qui da noi, 450mila copie – la storia di Liesel è uscita in versione originale nel 2005, ma è tornata lo scorso anno alla ribalta grazie al film per la regia di Brian Percival.

    La prima new entry della settimana è Je suis Charlie, l’omaggio dei fumettisti e degli illustratori più celebri del panorama internazionale, alle vittime dell’attentato a Charlie Hebdo. Edito dal Corriere della Sera e da Rizzoli Lizard, il volume raccoglie l’indignazione verso il terrorismo di personaggi come Leo Ortolani, Gipi e Roberto Recchioni, che sottolineano, con le loro illustrazioni, quanto sia importante preservare la libertà di stampa e di opinione. Il ricavato delle vendite andrà a favore della redazione francese, con un’unica pecca, però: prima della pubblicazione del libro, nessuno ha pensato di consultare – o quanto meno avvisare – i fumettisti coinvolti.

    Fanalino di coda, e seconda new entry della settimana, un evergreen della letteratura rosa/erotica più in voga del momento: Cinquanta sfumature di grigio, di E.L. James. Uscito per la prima volta in Italia nel 2012, è il primo capitolo della trilogia firmata dalla scrittrice britannica che – in versione tascabile Mondadori - rientra nuovamente nella top ten in previsione del film che uscirà il 12 febbraio prossimo. Per chi non lo conoscesse, il romanzo narra le avventure, erotiche e non solo, tra la l’ingenua studentessa Anastasia Steele e il giovane miliardario Christian Grey.

    1739

    PIÙ POPOLARI