NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I libri più venduti della settimana: la classifica dal 16 al 21 gennaio 2015

I libri più venduti della settimana: la classifica dal 16 al 21 gennaio 2015

    Primo posto immutato per i libri più venduti dell’ultima settimana: a dominare la classifica dal 16 al 21 gennaio 2015 c’è infatti Numero Zero, l’ultimo romanzo di Umberto Eco che, ad una quindicina di giorni dall’uscita, si riconferma ancora una volta tra i romanzi preferiti dai lettori italiani. Al secondo posto la prima new entry in top ten, Sottomissione, di Michel Houellebecq, seguito da Avrò cura di te, del duo Gramellini – Gamberale, che chiude il podio dei libri più venduti. Oltre ai super veterani Zusak e Camilleri, fanno il loro ingresso in classifica il nuovo giallo di Antonio Manzini, Buonanotte amore mio di Daniela Volontè e La parola contraria, l’ultimo romanzo di Erri De Luca. Dopo settimane di presenza, lasciano la top ten dei libri più venduti La regola dell’equilibrio, di Gianrico Carofiglio e Diario di una schiappa – Sfortuna nera, di Jeff Kinney.

    Così come sette giorni fa, dunque, al primo posto nella classifica dei libri più venduti dell’ultima settimana c’è ancora Numero Zero, l’ultimo romanzo dello scrittore italiano più famoso del pianeta, che torna in libreria a cinque anni di distanza dallo straordinario successo de Il cimitero di Praga. Edito da Bompiani il volume, 218 pagine di follie e di misteri tutti italiani, ripercorre a ritroso, sullo sfondo di una Milano ‘allucinata’ da Tangentopoli, la storia della Prima Repubblica, da Gladio alla P2, dal terrorismo delle Brigate Rosse alla misteriosa morte di Papa Luciani.

    In vetta alle classifiche francesi di vendita – lo scrittore era sulla copertina di Charlie Hebdo proprio nel giorno dell’attentato che coincideva, tra l’altro, con l’uscita in Francia del volume – il nuovo controverso romanzo di Michel Houellebecq ha raggiunto, anche qui da noi, i piani alti della top ten dei libri più venduti dell’ultima settimana. Edito in Italia da Bompiani, racconta di un immaginario futuro ‘fantapolitico’ in cui il partito musulmano vince le elezioni presidenziali, istituendo leggi islamiche e restrizioni ad uno stato laico già patria dell’Illuminismo.

    In terza posizione - ne perde una rispetto a sette giorni fa – Avrò cura di te, il romanzo firmato Massimo Gramellini e Chiara Gamberale, tra i bestseller assoluti dell’anno 2014. Scritto sotto forma di dialogo epistolare, il romanzo racconta la storia di Giò, trentaseienne in forte crisi personale, che decide di scrivere per gioco al suo angelo custode. Filèmone, questo il suo nome, non solo le risponde ma le fa una promessa: Avrò cura di te.

    Non è stagione, di Antonio Manzini, è la seconda new entry della settimana e si piazza, nella classifica dei libri più venduti, direttamente in quarta posizione. Attore, sceneggiatore ed ‘allievo’ di Andrea Camilleri, Manzini, seguendo le orme del suo maestro, scrive gialli e pubblica per Sellerio. Il protagonista del suo romanzo, infatti, è il vicequestore Rocco Schiavone, romano trasferito suo malgrado in Valle d’Aosta, alle prese con la scomparsa della figlia di un industriale locale.

    Perde due posizioni, rispetto alla scorsa settimana, La relazione di Andrea Camilleri che, in quarta posizione, rimane comunque tra i libri più acquistati dai lettori italiani. Edito da Mondadori, l’ultimo romanzo dello scrittore empedoclino ha per protagonista l’integerrimo Mauro Assante, funzionario di un’authority che veglia sulla trasparenza delle banche italiane, alle prese con una relazione che potrebbe comportare il commissariamento di un importante istituto di credito. Mentre redige il suo documento però, viene ‘disturbato’ da una serie di strani eventi: una telefonata minatoria, un uomo in motorino che lo segue e la misteriosa comparsa di una splendida ragazza.

    I tre giorni di Pompei raccontati in questo bel librone firmato Alberto Angela, sono quelli durante i quali la città fu completamente distrutta dall’eruzione del Vesuvio. La cronostoria della catastrofe, che colpì la città ed i suoi abitanti tra il 23 ed il 25 ottobre dell’anno 79 dopo Cristo, è raccontata dal noto giornalista divulgativo con stile garbato e con un linguaggio che, seppur ricco di elementi scientifici, rimane pur sempre alla portata di tutti.

    Perde ben quattro posizioni, rispetto alla top ten di sette giorni fa, American Sniper, l’autobiografia firmata Chris Kyle considerato ‘il cecchino più letale della storia americana‘. Diventato leggenda per la sua straordinaria precisione, Kyle, dopo aver combattuto per anni in Iraq, torna negli Stati Uniti e racconta la sua drammatica storia in questo libro che, uscito in versione originale nel 2012, è tornato ora alla ribalta grazie all’omonimo film, per la regia di Clint Eastwood, nelle sale dallo scorso mese di dicembre.

    In ottava posizione ancora una new entry: La parola contraria, di Erri De Luca, pubblicato da Feltrinelli ed in libreria dal 14 gennaio scorso. L’ultimo libro dello scrittore napoletano racconta la vicenda giudiziaria in cui lo stesso è stato coinvolto, dopo aver espresso la sua opinione sulla questione dell’Alta Velocità. ‘La Tav va sabotata‘ aveva dichiarato nel 2013 alla stampa e per questo, il prossimo 28 gennaio, sarà processato per istigazione a delinquere. Il piccolo volume – di sole 62 pagine – rappresenta la sua personale difesa, scritta, ovviamente, in una straordinaria forma letteraria.

    Seppur perdendo qualche posizione, il romanzo di formazione firmato Markus Zusak rimane ancora ben stabile tra i libri più venduti dell’ultima settimana. Storia di una ladra di libri, infatti, pubblicato qui da noi da Feltrinelli, continua ad essere tra i romanzi preferiti dagli italiani, complice sicuramente l’omonimo film di Brian Percival, che lo ha riportato ai piani alti delle classifiche di vendita. Tra i bestseller più letti di sempre è diventato in Italia, con 450mila copie vendute, il maggior bestseller 2014.

    Arrivata dal mondo del self-publishing, Daniela Volonté sta riscuotendo un discreto successo con quest’opera di genere contemporary romance, in libreria dal 2 gennaio scorso, per Newton Compton Editori. Scritto cavalcando la scia della narrativa erotico/rosa tanto in voga negli ultimi tempi, Buonanotte amore mio è un romanzo di passioni e di sentimenti, ambientato nella Milano fashion delle agenzie pubblicitarie. Due i protagonisti: Valentina, poco appariscente ma carina ed amante dei libri, e James, manager americano affascinante ma molto snob, in missione in Italia per salvare un’azienda. Dopo le prime iniziali incomprensioni, tra i due nascerà, manco a dirlo, un’intensa storia d’amore.

    1637

    PIÙ POPOLARI