I libri più venduti della settimana: la classifica dall’11 al 17 dicembre 2014

I libri più venduti della settimana: la classifica dall’11 al 17 dicembre 2014

    Cambio di guardia, tra i libri più venduti della settimana: svetta in cima alla classifica dall’11 al 17 dicembre 2014 il romanzo Avrò cura di te dell’ormai premiata ditta Gramellini – Gamberale. Il racconto epistolare scritto a quattro mani dal giornalista di punta de La Stampa e dalla giovane (e talentuosa) scrittrice, ha spodestato Gianrico Carofiglio che, con La regola dell’equililibrio, occupa la seconda posizione nella top ten dei libri preferiti dagli italiani. Al terzo posto, invece, la cronostoria sugli ultimi giorni di Pompei, l’opera divulgativa firmata Angela junior che racconta l’eruzione vulcanica che distrusse la città nel 79 d.C. Sostanzialmente immutato il resto della classifica, con un piacevole rientro, in ottava posizione, dovuto senz’altro alle feste natalizie in arrivo.

    Testa a testa serrato, dunque, tra Avrò cura di te, di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale e La regola dell’equilibrio, di Gianrico Carofiglio che, in cima alla top ten nelle scorse settimane lascia ora il posto al bel romanzo epistolare che racconta la storia di una donna, Gioconda, che scrive, per gioco, al suo angelo custode. Quest’ultimo, Filemone, non solo le risponde ma darà vita ad un intenso scambio epistolare che aiuterà Giò a riflettere sugli errori del passato e a riprendere, finalmente, in mano la propria vita. In libreria per Longanesi, il romanzo è diventato uno dei casi editoriali più interessanti dell’anno che sta per concludersi.

    Scende in seconda posizione l’ultimo romanzo di Gianrico Carofiglio, La regola dell’equilibrio, che segna il gradito ritorno, per tutti gli appassionati della serie, dell’avvocato Pietro Guerrieri. Questa volta il legale si troverà a dover difendere dall’accusa di corruzione un suo vecchio compagno di studi, ora stimato magistrato. A complicare la situazione, una detective privata, avvenente e molto enigmatica.

    I tre giorni di Pompei sono quelli durante i quali – tra il 23 e il 25 ottobre del 79 a.C. – la città fu travolta dalla disastrosa eruzione del Vesuvio. In questo bel librone di 490 pagine, edito da Rizzoli e figlio dei suoi documentari tv, Alberto Angela ci regala la cronostoria di quei momenti, in cui non mancano elementi di archeologia e di vulcanologia, esposti, com’è nello stile dell’autore, attraverso un linguaggio semplice, garbato e comprensibile a tutti.

    Stabile, in quarta posizione, l’ottavo episodio della serie a disegni di Jeff Kinney che racconta le sfortunate vicende della schiappa più famosa del momento: l’undicenne Gregory Heffley, detto Greg. Dal titolo Diario di una schiappa – Sfortuna nera, il romanzo, pubblicato in Italia dalla Casa Editrice Il castoro, vede il turbolento ragazzino alle prese con una sfera magica che gli servirà per prendere le decisioni più importanti della sua vita. Fenomeno mondiale di vendite, la saga è tra i casi editoriali per ragazzi più importanti degli ultimi anni.

    Sale di una posizione, rispetto a sette giorni fa, l’ultimo esilarante libro firmato Luciana Littizzetto. L’attrice comica, nonché presenza fissa nel salotto di Fazio, ci regala – quasi come da tradizione, a cavallo delle feste natalizie – L’incredibile Urka, un divertente pamphlet ironico in cui la protagonista, una sorta di supereroina che ad un certo punto perde le staffe e divente verde dalla rabbia, se la prende con tutti, in primis con gli uomini che, in pieno stile Littizzetto, vengono ferocemente dileggiati. Edito da Mondadori, il libro è un’ottima idea regalo per il Natale in arrivo.

    Tra gli scrittori più venduti di sempre, Wilbur Smith è tornato in libreria con un nuovo appassionante romanzo che prosegue la saga di avventure ambientate nell’antico Egitto. Dal titolo Il dio del deserto – pubblicato in Italia per Longanesi – il quinto episodio della serie segna il ritorno di Taita, saggio al servizio del faraone, che si trova a dover far fronte ad una serie di pericoli che minacciano le sorti del popolo egizio. Alla ricerca di alleati per respingere l’invasione degli Hyksos, infatti, il sapiente intraprenderà un lungo viaggio dove non mancheranno ostacoli e nemici di ogni genere.

    Come nella classifica della scorsa settimana, in settima posizione ancora Aldo Cazzullo con La guerra dei nostri nonni, una sorta di cronaca – racconto sull’immensa tragedia vissuta dalle famiglie italiane durante la Prima Guerra Mondiale. Attraverso i diari, le lettere e tanti altri scritti inediti, il giornalista piemontese racconta quegli anni dal punto di vista dei suoi protagonisti più semplici, uomini e donne comuni dei quali si racconta la sofferenza, il dramma e, soprattutto, il grande coraggio.

    Un gradito ritorno, nella classifica dei libri più venduti dall’11 al 17 dicembre 2014, per uno dei bestseller più famosi di tutti i tempi: Storia di una ladra di libri, firmata dall’australiano Markus Zusak. Uscito nel 2005 con il titolo La bambina che rubava i libri, l’opera del giovane scrittore originariamente destinata ai ragazzi, è diventata oggi uno dei libri più letti in assoluto, complice anche il film di Brian Percival, uscito lo scorso anno nelle sale italiane. La storia, ormai celeberrima, è quella di Liesel che grazie al suo amore per i libri sopravvive all’orrore della guerra e salva migliaia di volumi dai roghi accesi dai nazisti.

    Stessa posizione, la nona, rispetto a sette giorni fa, per I segreti di Gray Mountain, l’ultimo appassionante romanzo firmato dal re del legal thriller John Grisham. Pubblicato in Italia da Mondadori, il libro ha per protagonista una promettente avvocatessa newyorkese che, a causa del fallimento della Lehman Brothers, si ritrova a fare la stagista nello studio legale di un piccolo centro dei monti Appalachi. In una situazione completamente diversa rispetto a Manhattan, la donna si troverà di fronte ai problemi reali della gente comune, scoprendo dei segreti che sarebbe stato meglio se fossero rimasti sepolti per sempre nelle miniere di quelle montagne.

    A chiudere la classifica dei libri più venduti dall’11 al 17 dicembre è Morte in mare aperto, di Andrea Camilleri, lo scrittore con più presenze nelle top ten di vendite di quest’anno. Quinto romanzo dall’inizio del 2014, l’opera raccoglie otto mini – racconti sulle prime indagini di un giovane, quanto audace, Salvo Montalbano che, affiancato dai fedeli compagni di avventura, si trova alle prese con affari di mafia, di truffe e di sequestri di persona. Il volume, edito come sempre dalla Sellerio Editori, è tra i libri più amati e venduti dell’anno.

    1674

    PIÙ POPOLARI